Tofu alla pizzaiola

SENZA PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO, GLUTINE e ALTRE PROTEINE DEL GRANO

CON SOIA    Mamma… Che cosa si mangia oggi? / pomodori verdi fritti / Che cosa?!? / Scherzavo😜 È una sorpresa. / oggi non mi piacciono le sorprese, voglio sapere che cosa si mangia, sul serio! / Tofu alla pizzaiola con pomodori rossi fritti! / mhm e secondo te mi piacerà? / Prova…

Purtroppo i gusti non sono a comando. È la credenza diffusa che i figli mangierebbero per imitazione… Non trova conferma nella nostra famiglia. Io sono soddisfatta di questo piatto estivo. Il marito pure, e non è cosa da poco. La figlia dopo aver assaggiato…:”pomodori ottimi ma non rifarmeli… E il tofu… ma anche no!” Nonostante lo abbia sempre mangiato, negli ultimi anni non lo gradisce più, nonostante i miei sforzi di insaporirlo a dovere, ma così si riducono drammaticamente le alternative vegetali😳 vabbe’, ne riparleremo in un altro post, perché ora vi dò la mia ricetta, nata dalla necessità di finire le scorte in frigorifero.

INGREDIENTI 

10 pomodori perini, sale marino integrale, origano essiccato e olio di oliva extravergine, 1 panetto di tofu naturale senza glutine.

PREPARAZIONE 

  1. Lavare e tagliare per il lungo i pomodori.
  2. Disporli (facendoli appoggiare sulla parte interna) in una padella antiaderente e aggiungere un pizzico di sale e di olio.
  3. Far rosolare finché rilasciamo il loro liquido.
  4. Girarli sull’altro lato e aggiungere un altro pizzichino di sale, nonché origano a piacere ed eventualmente ancora un filo di olio.
  5. Nel frattempo praticare 4 tagli orizzontali nel panetto per ottenere fette sottili e poi due tagli verticali a croce per ottenere quadrotti sottili che deporrete in un’altra padella antiaderente per cuocerli con il liquido di cottura dei pomodori.
  6. Rosolare per parte le fette di tofu, finché si sarà formata una crosticina.

Servire nel piatto come nella foto e poi ditemi se non è buono! Ps per gli scettici: poiché il tofu è sostanzialmente insapore, sta a voi insaporirlo. Questo “intingolo” è saporito, per cui le premesse sono buone😜

Alla prossima!

Comunicazione di servizio: da cellulare non riesco a curare il layout… Ma a voi interessa il contenuto giusto?!

Lascia un commento

Archiviato in MENÙ VEGETARIANO, RICETTARIO, Secondi SENZA

Vitel tonnè senza uovo o meglio ‘tacchin’ tonnè…

 

SENZA PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO, DEL GRANO, SOIA, FRUTTA A GUSCIO

CON PESCE

Mamma ma che cos’è il vitel tonnè? Io posso? / Mhm è sufficiente fare qualche sostituzione e il piatto è servito senza gli allergeni del caso / Evvai! Grazie!!!

Quello nella foto è il nostro tacchin tonnè, perché il vitello non è chiaro se lo tollera o meno ma sinceramente non mangiamo vitello da anni e non ci manca. L’occasione era molto speciale, perché avevamo i cugini di Alice a pranzo e ciò accade raramente, ma quando succede, la figlia è al settimo cielo… Per l’occasione Alice ha chiesto qualcosa che piacesse a tutti (solo dopo ho scoperto che uno dei tre fratelli non mangia salse di nessun tipo!) e visto il caldo torrido di quel periodo ho cercato un compromesso. La salsa tonnata mi riesce piuttosto bene e solitamente la impiego per preparare i pomodori ripieni, per cui non ho fatto altro che cuocere il giorno prima la fesa di tacchino e servirla il giorno dopo fredda cosparso di salsa come nella foto.

Sto cercando di limitare  consumo di carne al minimo, ma è piuttosto difficile per via delle allergie di Alice a diversi legumi, quelli più comunemente consumati per intenderci (lenticchie, piselli, ceci, fave) è più ricchi di nutrienti, nonché all’uovo e alle proteine del latte. L’alternanza non è la via più semplice, ma facciamo del nostro meglio. Tra i nostri amici molti stanno abbandonando la carne e insieme ci si trova per organizzare cene senza proteine animali, ma non è facile dovendo rinunciare aiuti legumi appunto. I ritrovi in famiglia seguono, invece, più la via tradizionale e questo piatto ne è un esempio. Non mi addentro oggi nel dettaglio, ma nella vita ci sono fasi delicate che richiedono molta empatia… Il cibo non dovrebbe avere un ruolo consolatorio, ma a volte è un pretesto per riunire le persone care intorno a un tavolo e condividere ciò che il momento riserva, bello o brutto che sia. E non aggiungo altro, prendetemi così per ora.

È ora passiamo alla ricetta!

Per la salsa tonnata: alla salsa (qui la ricetta), ho aggiunto maionese di riso senza uovo in quantità variabile… È una questione di gusti…

Per la carne: 350-400 gr di fesa di tacchino per 3-4 persone. Cuocere in acqua con una carota, una cipolla, due foglie di alloro, uno spicchio di aglio, per un’ora dopo la bollitura. Niente sale. La sera riporre in frigorifero. Il giorno dopo tagliare la fesa in fette sottilissime (il marito vi riesce, io no) e disporle su un vassoio di portata. Con l’aiuto di una spatola cospargere la carne con la salsa e guarnire con olive o capperi. Stop.

Oggi fa caldo, tanto caldo, la connessione mi ha già abbandonato due volte, quindi non rileggerò il post prima di pubblicarlo… Mi auguro di non aver scritto strafalcioni 😜

Buon ferragosto a tutti!!!

Lascia un commento

Archiviato in MENÙ A BASE DI CARNE, RICETTARIO, Secondi SENZA

Tortagelato di compleanno senza latte e uova e altro ancora? Si può, bisogna volerlo.

  mamma… Ma se io volessi una torta con la sirenetta? / tesoro… una richiesta più semplice? / ma non devi farla tu / appunto, è ancora più complicato!!! / no invece: io provo a chiederlo a Gloria, lei è brava e di leii fido / ok tentar non nuoce…

E quella nella foto è il risultato!

Della serie: volere è potere!

Ingredienti? Passione per il proprio lavoro è un briciolo di esperienza in fatto di allergie, ma soprattutto tanta sensibilità e comprensione. Da parte ns zero aspettative, nel senso che godiamo di ogni piccolo sforzo, come è accaduto in passato (come ho raccontato in questo post). Però la nostra amica Gloria non si è accontentata e ha voluto mettersi alla prova: lei ci ha messo il gelato e la pasta di zucchero senza proteine del latte e dell’uovo, noi la panna montata, senza plv, più tanta pazienza e maestria per accontentare Alice che per mesi ha decantato a tutti della sua torta gelato, mostrando orgogliosa la foto e aggiungendo che era strepitosa. 

Lei sa che è un lusso. Che non è la regola. Che sono in pochi a sapere e a volere raggiungere un risultato come quello. Ma questo le/ci basta. Fare esperienze positive contribuisce a vedere più positivo…

Io ho la massima stima e apprezzamento sia per chi declina e preferisce non esporsi al rischio, sia per chi come Gloria (gelateria la Pittonetta di Portovenere, provincia di La Spezia) ci prova e riesce a soddisfare i desideri bambineschi e allergici! Dopo la prima esperienza con la torta gelato di anni fa, c’era stata un’altra splendida esperienza con Ernst Knam. Cammin facendo vi racconteremo le nostre scoperte, ma per ciascuno di noi e voi ricordiamo che è sempre una prima volta, quindi verifichiamo sempre e tutto, perché tutto cambia (ingredienti, severità delle allergie, condizioni di lavoro, tutto insomma), quindi non lasciamo nulla al caso!!!

Ps fatico ad aggiornare il blog per via della connessione instabile, per cui mi limito a post… Leggeri… Va bene?!?

Un saluto a tutti!!! Lettori fissi e di passaggio!!!

2 commenti

Archiviato in Uncategorized

Expo 2015 e pacchetti per le scuole e non solo: epilogo positivo.

Seconda Puntata. 

Rieccoci con l’aggiornamento promesso nella prima puntata e con l’epilogo positivo della mia ricerca di informazioni sui pacchetti per le scuole per l’expo. Quando ingredienti e allergeni non sono noti, chiedete e vi sarà detto:-) Continua a leggere

3 commenti

Archiviato in Allergeni, ALLERGIE & INTOLLERANZE & Allergia ALIMENTARE, Bambino Allergico a Scuola e i diritti dei bambini allergici, Mangiar fuori casa

Allergie e ‘vizio’ di mangiarsi le unghie: rimedio senza smalto e colle per femmine…

Unghie smaltate senza smalto by mimangiolallergia0000Mamma! Forse abbiamo trovato un rimedio per non mangiarmi più le unghie! | Mhm… prima di gridare vittoria devo verificare ma parrebbe un rimedio innocuo… Se sì bisogna però ringraziare doppiamente la nonna per il regalo e per l’idea!

Ebbene sì! Io, che sono contrarissima al make up per bambine, ho ceduto su questa invenzione che ancora mi stupisce… Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in ALLERGIE & INTOLLERANZE & Allergia ALIMENTARE, DERMATITE ATOPICA, Fattori scatenanti, GIOCHI PER BAMBINI & ATTIVITA' VARIE, PENSIERI DI UNA MAMMA

EXPO 2015 e uscite didattiche con Bambini Allergici

Prima puntata.

Magiare fuori casa per i soggetti allergici è spesso un bel dilemma, però mi domando fino a che punto è giusto nutrire aspettative, almeno in certi casi…

La classe della figlia si sta preparando per visitare l’Expo Milano. Sono previste visite di alcuni padiglioni, partecipazione a laboratori, e pranzo in loco.

Bene. La figlia ovviamente parteciperà, non vedo perché non dovrebbe, anche perché la sua classe ha partecipato al progetto ministeriale progettoscuola.expo2015, quindi la visita è il coronamento finale di un impegno che li ha coinvolti in varie missioni durante tutto l’anno scolastico a più riprese, cogliendo l’opportunità offerta da Expo Milano 2015, permettendo “alle nuove generazioni di confrontarsi e formarsi sul Tema ‘Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita‘  e far sì che il patrimonio generato all’interno delle aule scolastiche di tutti i Paesi sia condiviso con la collettività.”  Un’esperienza entusiasmante che lascerà il segno e di cui possiamo ringraziare la Scuola e gli insegnanti che vi hanno preso parte.

Però… la visita, per Alice, richiede pianificazione e forse richiederà qualche rinuncia da parte sua e questa volta, per la prima volta, ho intenzione di ‘prepararla psicologicamente’ prima, nel senso che le altre volte ‘davo per scontato’, forse sbagliando, che fosse sufficiente l’abitudine, ma le diverse manifestazioni di ribellione degli ultimi tempi mi ha fatto riflettere e non è accontentando ogni suo desiderio che l’aiuterò in questo suo cammino da allergica, bensì abituandola al contrario e ad essere grata invece per le opportunità di cui potrà beneficiare. Continua a leggere

4 commenti

Archiviato in ALLERGIE & INTOLLERANZE & Allergia ALIMENTARE, Bambino Allergico a Scuola e i diritti dei bambini allergici, Etichette Ingredienti Tracce Soglie di Tolleranza, Mangiar fuori casa

Pan de mej senza proteine del latte e dell’uovo: la torta che ride.

Torta senza latte e uova che ride by mimangiolallergiaSENZA PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO, DELLA SOIA*

CON GLUTINE e altre PROTEINE DEL GRANO, CON LIEVITO**

Mamma, questa volta possiamo non mettere i fiori di sambuco anche sulla torta, ma decorarla con qualcos’altro? | Per me non c’è problema, chiedi al papà, perché è lui il pasticciere;-) Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Dolci SENZA, RICETTARIO