Allergie e ‘vizio’ di mangiarsi le unghie: rimedio senza smalto e colle per femmine…

Unghie smaltate senza smalto by mimangiolallergia0000Mamma! Forse abbiamo trovato un rimedio per non mangiarmi più le unghie! | Mhm… prima di gridare vittoria devo verificare ma parrebbe un rimedio innocuo… Se sì bisogna però ringraziare doppiamente la nonna per il regalo e per l’idea!

Ebbene sì! Io, che sono contrarissima al make up per bambine, ho ceduto su questa invenzione che ancora mi stupisce…

Alla domanda “perché ti mangi le unghie” si apre un dialogo acceso:

Non lo so mamma, ma non posso farne a meno. | Ma lo stai facendo anche mentre ora te lo sto dicendo… ! | E certo mamma mi rendi nervosa! | Ah… quindi ti mangi le unghie quando sei più nervosa o tesa? | Ti ho detto che non lo so mamma! Però forse sì… mi rilassa… | Potremmo trovare un’alternativa, che so io una pallina antistress… | No perché a scuola non possiamo portare giochi. Perché potresti comprarmi uno smalto colorato… | Non ci pensare nemmeno, non si va a scuola né truccate né con le unghie smaltate e alla tua età non se ne parla proprio! | Ma neanche per giocare? | Ne riparleremo…

Mangiarsi le unghie (onicofagia) ha un significato soggettivo per il singolo individuo e oggi non c’è tempo e spazio per parlarne approfonditamente, ma conosco una miriade di bambini e bambine (ma anche adulti) che hanno questa ‘abitudine’.

Occorrerebbe indagare quali emozioni sono alla base (solitamente preoccupazione) e occuparsene. Nei casi più gravi sarebbe opportuno consultare, invece, uno psicologo per capire come muoversi per aiutare il/la figlio, perché sgridarli non serve perché rinforza il disagio e il senso di colpa, ma ammetto che è più facile a dirsi che a farsi talvolta:-(

Questa è la teoria. E nella pratica? Per i maschi oggi non ho soluzioni oggi, però mi verrebbe da dire che potrebbe aiutare suggerire al proprio figlio o figlia di impegnare le mani nel ‘fare qualcosa’: per esempio manipolare una pallina antistress… Ma… chi lo sa… Certo, sarebbe meglio capire come agire a livello più profondo ma vedrò di parlarne con un esperto in un’altra occasione.

Per le femmine, invece, quella di oggi non certo è una soluzione universale e forse non duratura, ma il motivo per cui ne parlo qui oggi non è tanto per fornirvi una soluzione, quanto per sottolineare l’importanza per Alice di scoprire che volere è potere e che anche lei può riuscire a non mangiarsi le unghie e godere del risultato finale!

Così un giorno arriva la nonna… con una valigetta per la manicure… molto colorata che all’interno celava due smalti (uno colorato e l’altro trasparente), due limette, e una miriade di combinazioni molto estrose e colorate di  “pellicole” in PVC modellabili sull’unghia che si applicano rigorosamente senza colla! In un primo momento ho pensato “Ma che diavolo le è venuto in mente, visto come sono conciate le dite e le unghie della figlia ora!”, ma rendendomi conto di essere stata precipitosa nel pensare male… ho tenuto per me quel pensiero e ho voluto guardare dentro la scatola… Ma prima ancora che lo facessi, la nostra Nonnina assai saggia e creativa, ha aggiunto nel consegnarla: “Ora però devi far guarire le tue manine e quando saranno belle belle e con le unghie non mangiate potrai divertirti a fare la manicure alle tue mani o quelle delle tue amichette”. Geniale! Geniale la nonna e geniale l’idea del cofanetto!

Sono contraria agli smalti nei bambini sia per ragioni di principio (che vi risparmio oggi perché è lunedì), sia per ragioni salute, in quanto gli smalti non fanno bene alle unghie in generale, ma a quelle di una bambina ancor meno, perché non lasciano respirare e non sempre sono idonei in caso di allergie e dermatiti da contatto (non tanto il nichel che pare sia stato ridotto ai minimi termini seppure alcuni continuino a non tollerarlo anche in dosi infinitesimali, quanto per certi coloranti), a cui aggiungo che per rimuoverli occorre usare solventi che a volte irritano le pelli più sensibili.

Certo il risultato sono sempre unghie colorate ma queste mettono allegria e le pellicole possono essere rimosse manualmente con estrema facilità. Abbiamo così fatto una prova e…

“Mamma! Ma lo sai che lo smalto non fa effetto sulla voglia di mangiare le unghie, mentre queste pellicole sì?!?!!?  Guarda come sono cresciute! Sono bellissime ora le mie unghie!”

Come tutte le cose non bisogna abusarne, ma lei ha sperimentato che è bello avere le unghie sane e in ordine, ma soprattutto che è POSSIBILE riuscire a non mangiarle. Passin passetto, come dice il Nonno marito della Nonna, si arriva lontano…

Che dire… dovrò telefonare alla nostra Nonna Lele e dirle che ha operato il miracolo;-)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI, DERMATITE ATOPICA, Fattori scatenanti, GIOCHI PER BAMBINI & ATTIVITA' VARIE, PENSIERI DI UNA MAMMA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...