EXPO 2015 e uscite didattiche con Bambini Allergici

Prima puntata.

Magiare fuori casa per i soggetti allergici è spesso un bel dilemma, però mi domando fino a che punto è giusto nutrire aspettative, almeno in certi casi…

La classe della figlia si sta preparando per visitare l’Expo Milano. Sono previste visite di alcuni padiglioni, partecipazione a laboratori, e pranzo in loco.

Bene. La figlia ovviamente parteciperà, non vedo perché non dovrebbe, anche perché la sua classe ha partecipato al progetto ministeriale progettoscuola.expo2015, quindi la visita è il coronamento finale di un impegno che li ha coinvolti in varie missioni durante tutto l’anno scolastico a più riprese, cogliendo l’opportunità offerta da Expo Milano 2015, permettendo “alle nuove generazioni di confrontarsi e formarsi sul Tema ‘Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita‘  e far sì che il patrimonio generato all’interno delle aule scolastiche di tutti i Paesi sia condiviso con la collettività.”  Un’esperienza entusiasmante che lascerà il segno e di cui possiamo ringraziare la Scuola e gli insegnanti che vi hanno preso parte.

Però… la visita, per Alice, richiede pianificazione e forse richiederà qualche rinuncia da parte sua e questa volta, per la prima volta, ho intenzione di ‘prepararla psicologicamente’ prima, nel senso che le altre volte ‘davo per scontato’, forse sbagliando, che fosse sufficiente l’abitudine, ma le diverse manifestazioni di ribellione degli ultimi tempi mi ha fatto riflettere e non è accontentando ogni suo desiderio che l’aiuterò in questo suo cammino da allergica, bensì abituandola al contrario e ad essere grata invece per le opportunità di cui potrà beneficiare.

In realtà ho cominciato questa mattina a pormi il problema, perché mi è tornato sotto mano il programma della visita, tra cui ho scorso il Padiglione del Cacao (e già mi vedevo cioccolato al latte offerto a profusione ai piccoli visitatori, ma magari), mentre è ancora in corso la prenotazione dei laboratori.

Quindi pianificazione da una parte e preparazione psicologica dall’altra. Cominciamo con la pianificazione.

In questi casi è fondamentale la collaborazione con la Scuola e con gli insegnanti di riferimento alla base di cui ci devono però essere fiducia da una parte nei docenti e sostegno della famiglia agli stessi dall’altra, secondo me, tenendo sempre aperto un dialogo sincero in cui entrambe le parti devono sentirsi libere di esprimere anche dubbi e timori per cercare insieme una soluzione. Belle parole direte voi, ma la pratica… Io però credo molto nel potere della parola, e se usiamo quelle sbagliate… il risultato non è detto che sia quello auspicato.

Inutile però fare previsioni catastrofiche, meglio informarsi e pianificare insieme agli insegnanti, offrendo di poter essere chiamati in qualsiasi momento per verificare in caso di dubbi, perché è anche vero che l’obiettivo è l’esperienza, è anche vero che vorremmo evitare l’esperienza frustrante se non strettamente necessaria.

Criticità sono: le visite ai padiglioni, i laboratori e il pranzo in loco.

Visite e laboratori sono stati selezionati tenendo conto del lavoro svolto durante l’anno, quindi non mi sognerei mai e poi mai di cambiare itinerario o laboratorio per venire incontro alle esigenze della figlia! Prima cosa. Seconda cosa… se so in anticipo che cosa l’aspetta… magari riesco a dare dritte all’insegnante e alla figlia, senza arrivare a dire NO a tutto per ‘paura’. Questo discorso non può valere per tutti ovviamente. Molto dipende dal tipo di allergia, dalla severità della stessa, per questo è fondamentale dialogare con gli insegnanti per prevedere il più possibile. Ognuno deve fare la sua parte, facendo il meglio che può.

Quindi sto chiedendo con largo anticipo se è possibile sapere già se sono previste degustazioni, esperienze tattili, sensorie, assaggi, manipolazioni di alimenti e quali, durante visite e laboratori. Forse non potremo entrare nel dettaglio. Vedremo di lavorare con le informazioni disponibili.

Per quanto riguarda il pranzo… Gli studenti celiaci saranno felici di sapere che è offerta loro la possibilità di prenotare un pacchetto per le Scuole direttamente dal sito. Invece, gli studenti con intolleranze e/o allergie alimentari… dovranno portarsi il pranzo da casa… Perché le allergie alimentari sono varie, non esiste solo quella alle proteine del latte o dell’uovo o della soia, ma anche quella ai vegetali nelle sue svariate forme. E allora vediamo se anche a voi… non salta subito all’occhio una cosa…

Come è possibile prenotare on line, se non sono indicati gli allergeni (almeno quelli previsti dalla legge) e gli ingredienti? Ho provato a cliccare da tutte le parti, ma niente. Sebbene io abbia già deciso di provvedere con pranzo da casa, ho deciso, solo per pura curiosità di inoltrare una richiesta di informazioni* per conoscere ingredienti e allergeni con preghiera di pubblicarli magari anche on line, così, giusto per amor di trasparenza, se sono obbligati i locali pubblici a rispettare il Regolamento UE, perché non dovrebbero esserlo anche i siti per la prenotazione on line?

Questo è un esempio in cui da un lato riduco le mie aspettative e vada per il pranzo da casa, però… sapere che cosa mangio… prima di prenotare un pasto, mi sembra il minimo, o no?

Se qualcuno scoprisse nel frattempo qualcosa, chissà… magari qualche responsabile del sito passa di qui, legge… e aggiunge qualche info;-)

Sul fronte psicologico, invece, ci sto lavorando… e vi darò delucidazioni nella seconda puntata 😀

7.05.2015 Ho inviato richiesta di informazioni on line(http://www.expo2015.cir-food.it/it/contatti)  ma dà errore, così ho chiamato la CIR Food che mi ha dato un altro numero ‘dedicato’ che io non avevo visto in un primo momento nella schermata iniziale, ossia 02 29098939, ma squilla a vuoto nonostante diversi tentativi. Ho inviato una mail a cirexpo@cir-food.it e vediamo se ottengo risposta. Vi aggiornerò:-)

12.05.2015 Ho ricevuto una prima telefonata, ma ora sto aspettando di essere nuovamente contattata per sapere se è possibile conoscere o meno gli ingredienti, nonché gli allergeni.

20.05.2015 Ho ricevuto le schede prodotto:-) 

–> Seconda Puntata.

Annunci

4 commenti

Archiviato in ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI, Bambino Allergico a Scuola e i diritti dei bambini allergici, Etichette Ingredienti Tracce Soglie di Tolleranza, Mangiar fuori casa

4 risposte a “EXPO 2015 e uscite didattiche con Bambini Allergici

  1. Mia figlia è lì in questo momento, anche loro hanno lavorato da settembre e hanno partecipato qualche giorno fa ad anche un mini expo locale, in cui scuola per scuola, classe per classe hanno presentato in stand i vari lavori alla cittadinanza: sono stati bravissimi e ho visto cose molto interessantissimi (scusa sono andata OT, ma è per dire che secondo me è importante per loro questo momento dopo tanto impegno, loro sì che hanno ragionato seriamente e fattivamente sul tema “nutrire il pianeta”). Domani ti potrò già dare qualche informazione (in privato), la classe è diversa ma il padiglione del Cacao era anche nei nostri programmi. A noi hanno mandato qualche giorno fa una stampa del programma dettagliato della giornata, con tutte le attività che faranno, che non scendeva però nei dettagli che servono a te. Per loro è previsto pranzo al sacco, così ogni genitore si regola come vuole e risparmiano tempo. Le insegnanti ci mandano anche aggiornamenti e foto in tempo reale, da quel che ho visto fino ad ora non ci sono assaggi.
    Hanno solo detto che chi vuole potrà comprare un gelato sul posto nel pomeriggio e se siamo d’accordo di dare i soldi ai bimbi, altrimenti di dotarli anche di una seconda merenda.
    Ho letto proprio stamattina (e ti ho taggata) che non c’è grande attenzione per gli allergici in molti degli stand. E ho intercettato una polemica sul gelato offerto da Mc Donald’s, main sponsor. Ti saprò dire.
    Un abbraccio a te e a tutte le mamme di allergici che coraggiosamente accettano anche questa sfida.

  2. Ornella

    E pensare che solo ieri, ho seguito una videochat su Rai 1 a cui ha partecipato un allergologo, professore universitario, che oltre a rispondere in tempo reale alle domande poste on line, ha dichiarato che durante l’Expo si riuniranno alcuni dei più importanti allergologi per affrontare la problematica cibo-allergia. Dovranno, poi, stilare una Carta dedicata alle persone allergiche, alle industrie alimentari, ai ristoratori, agli addetti alle mense, ai barman, a tutti coloro che lavorano nel campo della manipolazione e somministrazione dei cibi affinché, relata refero, ” Gli allergici possano tranquillamente andare a mangiare in un ristorante, senza ansie e timori, e non trasformare un momento di spensieratezza in un dramma”. Io mi domando se basterà una Carta a scongiurare anche la minima distrazione di un cuoco o di un cameriere. Sono molto, ma molto, scettica. In attesa della Carta, intanto, per non correre rischii visitatori allergici dell ‘Expo continueranno a portarsi il pranzo da casa ……… Però , in questo stesso intervento ho sentito parlare di farmaci molecolari impiegati per la cura delle allergie. Chissà che questo studio non porti qualche buona notizia. Un abbraccio.

    • recupera recupera please 😀
      ‘Gli allergici possano tranquillamente andare a mangiare in un ristorante, senza ansie e timori, e non trasformare un momento di spensieratezza in un dramma’… ma c’è sempre l’errore umano, ma se ne parla in altra occasione;-)
      Per quanto concerne i farmaci saranno quelli impiegati in ambito sperimentale per la desensibilizzazione ma ora non ho elementi per spiegarti, devi darmi tempo… ora scappo ma torno:-d

  3. Pingback: Expo 2015 e pacchetti per le scuole e non solo: epilogo positivo. | mimangiolallergia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...