Aperitivi, merende, pranzi, cene veg con un nuovo ricettario

cookbookweb_bannerSENZA PROTEINE ANIMALI (quindi anche SENZA PROTEINE DEL LATTE E DELL’UOVO)

Mamma! Sono stanca di essere allergica! Non ne posso davvero più! Voglio andare alle feste e mangiare anch’io tutto quello che possono mangiare gli altri! | Mhm, ti capisco. Però compiangersi e lamentarsi non serve a stare meglio. Che cosa possiamo fare quindi? | Dimmelo tu, sei tu la mamma! | (Aiuto!) Bene, allora io ti dico che partiamo da ciò che puoi e vediamo di goderne, e poi… torniamo alle vecchie abitudini… ossia rivisitare ricette onnivore, adattandole alle nostre esigenze. Una volta ci divertivamo, no? | Hai ragione mamma! Sei l’unica mamma che vorrei!

Che dire… La condizione di allergia attraversa alcune fasi che come le onde del mare che vanno e vengono e ci costringono da un lato ad adattarci, dall’altro a diventare creativi. E quando ci sentiamo un po’ stanchi di inventare… fortunamente ci sono la Rete e la carta stampata che ci vengono in aiuto. Uno Cookbook, di Manuel Marcuccio, edito dalla casa editrice Eifis, è……un esempio di rivisitazione di ricette per aperitivi, pranzi, cene, merende o festicciole golose.

Solitamente non sono solita recensire libri che non ho letto personalmente, ma talvolta mi capita, soprattutto quando è un libro che desidero mettere nella lista dei desideri (amici e parenti in ascolto… io vi ho dato un indizio 😉 E Uno Cookbook è uno di quei libri…

Quando Alice era piccola, si andava alle feste con un dolce sostitutivo. Poi è arrivata la fase:”Non portare più niente! Io tanto mangio solo patatine e popcorn”. Ora siamo tornate alla fase:”E quando gli altri mangiano la torta? Io devo accontentarmi dei soliti biscotti… o brioche”. Fino al dialogo che ho riportato sopra (vi assicuro essere autentico, così condividete un po’ di fatica… Crescere è faticoso, per tutti, per i bambini e gli adolescenti, per i loro genitori, per gli insegnanti…  con e/o senza allergie, ma diciamo che con allergie… lo zainetto è un po’ più pesante…)

La descrizione del libro (che trovate qui) è decisamente eloquente e accattivante e sono certa che incuriosirà anche voi.

Non so se il Ricettario contiene anche la ricetta dei “cronuts al cioccolato” (ve l’ho detto, non l’ho ancora sfogliato, ma so dove andare a cercarlo forse), quindi intanto metto qui il link, perché quando Alice la vedrà, le si illumineranno gli occhi e alla nuova passione per i nostri topolini, se ne aggiungerà una nuova;-D

cronut-al-cioccolato By unocookbook, December 9, 2013

[…] Questo dolcetto ibrido tra croissant e donut, è stato inventato dallo Chef Dominque Ansel che lo ha presentato nella sua panetteria di New York a Maggio del 2013; nel giro di pochi mesi il cronut ha cominciato ad incuriosire i palati più golosi, che non stanno a fare il conto delle calorie, imponendosi come “the next big thing” della bakery internazionale. Farcito con creme o composte di frutta, ricoperto con frosting e frutta secca, vanta numerose imitazioni (come questa del resto) e nel suo viaggio attorno al mondo ha acquistato via via diversi nomi: Frissant, Croissan’Wich, The Cronetto oppure YummBun. […]

Ingredienti:

Procedimento:

  • Accendi il forno statico a 180°. Versa la cannella e lo zucchero in una ciotola e mescola con un cucchiaio. Metti da parte.
  • Stendi la pasta sfoglia su di un tagliere e dividila in 4 parti. Solo su 3 parti spennella un po’ di latte di soia e spolverizza lo zucchero alla cannella. Metti una parte sopra l’altra e copri con l’ultima parte, non inumidita né zuccherata. Fai aderire bene i 4 strati e schiaccia leggermente con un mattarello.
  • Con un coppapasta ritaglia 4 cerchi di pasta sfoglia. Ritaglia un piccolo cerchio di pasta dentro ad ognuno dei cerchi più grandi.
  • Friggi i cronuts in abbondante olio caldo per 4 minuti rigirandoli fino a quando saranno dorati. Appoggiali su carta assorbente da cucina poi mettili su una teglia coperta da carta da forno e cuocili in forno per circa 8 minuti. Togli i cronuts dal forno e falli raffreddare completamente a temperatura ambiente.
  • Sciogli il cioccolato fondente a bagno maria. Quando il cioccolato sarà fuso immergi i cronuts uno alla volta, decorali con zuccherini o granella di nocciole e lascia che il cioccolato sia completamente raffreddato. Se vuoi puoi farcire il cronut con una crema di soia alla vaniglia o polpa di banana frullata.

(Fonte: www.unocookbook.com)

Non ci resta che… provare!

E con questo libro partecipo al settimanale appuntamento del VenerdìDelLibro di HomeMadeMamma, insieme a tanti altri suggerimenti di lettura interessanti.

 

 

 

Annunci

7 commenti

Archiviato in LIBRI & Riviste, RICETTARIO

7 risposte a “Aperitivi, merende, pranzi, cene veg con un nuovo ricettario

  1. Ciao, torno dopo molto tempo alle vecchie abitudini di blog, blogger e venerdì del libro e ritrovo una bella ricettina, gnam!Capisco tua figlia, ma è fortunata con una mamma così in gamba!Anche io nel frattempo mi sono avvicinata alla cucina veg e la mia allergia sta molto meglio.
    Un bacione!

    • Che bella sorpresa! ciao!
      … grazie … ogni tanto penso che bisognerebbe fare un po’ meno e abituarla maggiormente alle frustrazioni (non sempre esistono alternative e non per questo non si può godere di moltissime situazioni), e dall’altra mi dico che però ogni tanto si può anche offrire uno pretesto per entusiasmarsi, nonostante tutto…
      a prestooooooo

  2. Ciao!
    Io ho questo libro e devo dire che utilissimo per le occasioni speciali! Offre davvero tante golosità semplici da realizzare e dal successo assicurato!
    In particolare, la torta di compleanno, che ho realizzato in più occasioni, è sempre stata moooolto apprezzata da tutti quanti anche da chi non è vegan come noi. 🙂
    Felice di aver scoperto il tuo blog!
    Se ti va di venirmi a fare visita, sei la benvenuta sul mio blog!
    a presto!
    Valentina

    • Ciao! E ben trovata! sono contenta di sapere che qualcuno lo ha già usato, perché devo dire che tra tanti ha un non so che in più, quindi mi hai convinta!
      E certo che passerò, ma mi pare di essere già passata e di avere anche lasciato traccia, ma… non vorrei confondermi, quindi dammi qualche gg e arrivo!

  3. Pingback: Venerdi' del libro: Into battle! e gli altri libri di Lego Star Wars |

  4. Assolutamente una ricetta da provare! Capisco la tua piccolina 😦 ci sono momenti in cui le allergie pesano, ma quando capita ai bambini ci si sente davvero impotenti… Sei bravissima a insegnarle a trovare il lato positivo!

    • Ciao Alessia! Che bello ritrovarti! E… grazie… non so se sono bravissima, ma è certo che mi adopero quanto più è nelle mie possibilità per fare almeno il possibile. Devo trovare qualche minuto per passare anche da te;-)
      a presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...