RIFATTE SENZA GLUTINE: pumpkin pie (ovvero torta di zucca)

Un’idea di Vale, autrice del Blog incucinasenzaglutine

e supportata dalle altre fondatrici di questa brillante iniziativa:

La gaia celiaca ❀ Un cuore di farina senza glutine ❀ Una celiaca in cucina  ❀ Cardamomo & Co. ❀ Senza glutine per tutti i gusti ❀ Ai fornelli con la celiachia ❀ Fabipasticcio – Di tutto, di più… ma senza glutine ❀ Il ricettario di Anna ❀ Una cucina tutta per sé ❀ La celiaca pasticciona ❀ Spunti e spuntini senza glutine ❀ Un castello in giardino ❀ La cassata celiaca ❀ Pane e miele (spero di non aver dimenticato nessuno…)

Punpkin pie senza latte, uovo, glutine

SENZA: PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO, GLUTINE, SENZA LIEVITO

CON  SOIA

E rieccoci all’appuntamento mensile RIFATTE SENZA GLUTINE con un dolce a base di zucca!

Sinceramente stavo per rinunciare questa volta, perché mi sembrava una ricetta difficile da realizzare e che difficilmente avrebbe incontrato il gusto di famiglia, sebbene la zucca sia amata da tutti noi, ma nella versione salata (crema di zucca, bruschetta o semplicemente al forno).

Per cui devo ringraziare , autrice del blog UnCastelloinGiardino per questa opportunità che ho deciso di cogliere al volo, per stupire un amico giapponese che è passato a trovarci in occasione di un viaggio di lavoro e a cui è piaciuta moltissimo (anche se l’ho dimentica nel forno… e si vede…)! La ricetta originale di Jè la trovate qui.

Le mie titubanze erano anche dovute al fatto che avrei dovuto rinunciare alle uova per il ripieno e si sa che in certi casi le uova servono a conferire una consistenza soffice e a far “alzare” gli impasti. Bene. Ho deciso di accettare la sfida, apportando le dovute modifiche perché potesse assaggiarla anche Alice, ho cioè eliminato latte, uova, e zenzero, ma solo perché ad Alice non piace quest’ultimo e ho aggiunto, invece, vaniglia e maizena (amido di mais). Jè vorrai scusarmi, ma ho un po’ stravolto la tua ricetta…

Per cui procediamo.

ATTREZZI

pentolino alto ✥ frusta elettrica ✥ tortiera piccola

INGREDIENTI

500 g zucca (pesata con la buccia) ♨ pasta frolla dolce* ♨ 120 g di zucchero integrale di canna ♨ 250 ml bevanda 100% vegetale (noi abbiamo usato latte di soia, quello che usiamo per la colazione, quindi arricchito di calcio) senza glutine ♨ 100 ml di panna di soia 100% vegetale senza glutine ♨ un cucchiaino di cannella ♨ mezzo cucchiaino di vaniglia in polvere senza glutine ♨ un cucchiaio scarso di maizena senza glutine. Quindi niente latte, burro e uova e zenzero (ma solo perché non piace ad Alice, purtroppo).

p.s. se fate le strisce come la sottoscritta, sappiate che io le ho spennellate con un intruglio di acqua e malto di mais…

*PASTA FROLLA: quale?

1) Se volete risparmiare tempo, potete acquistare la pasta sfoglia (non ho trovato altro) già confezionata,  in rotolo, senza glutine e senza proteine del latte e senza proteine dell’uovo! Personalmente non l’ho mai sperimentata, ma se qualcuno l’avesse testata, lasci il suo commento. Io conosco solo questa (contiene però di tutto e di più); oppure

2) quella proposta da Jè sostituendo il latte vaccino con latte di soia o di riso senza glutine o acqua fredda oppure e il burro con la margarina 100% vegetale; oppure

3) quella mia e di Alice (che richiede però un pochino più di manualità per stenderla con il mattarello, perché mancano gli additivi industriali del caso: perfetta per fare i biscotti, meno facile da manipolare quando si tratta di basi per torte a bordo alto).

PREPARAZIONE

  1. Privare la zucca della buccia e tagliarli a tocchi.
  2. Versare in un pentolino il latte vegetale, aggiungere la vaniglia e mescolare.
  3. Aggiungere la cannella e mescolare.
  4. Aggiungere lo zucchero e mescolare.

    Foto 1

  5. Aggiungere la zucca (foto 1), coprire con un coperchio lasciando semiaperto e portare ad ebollizione. A questo punto abbassare al minimo il fuoco e lasciar cuocere finché la zucca si sarà ammollata.
  6. Lasciar intiepidire e poi frullare con la frusta elettrica.
  7. Aggiungere un cucchiaio di maizena setacciata con un colino e mescolare nuovamente con la frusta e cuocere qualche minuto.
  8. Spegnere il fuoco e incorporare la panna e lasciar raffreddare.
  9. Stendere la pasta frolla (brisé, sfoglia…) e versarvi il composto. Io avevo usato solo una parte della pasta frolla e dal rimanente ho ricavato delle strisce per guarnire tipo crostata e le altre le usate per degli esperimenti con altri ripieni… riusciti male:( ma non demordo…
  10. Preriscaldare il forno a 250° 5 minuti. Inserire nella parte bassa, come suggerisce Jè, la vostra torta e lasciar cuocere 30 minuti a 180°.
  11. Estrarre dal forno (non fate come me che l’ho dimenticata e si è annerita non poco…) e lasciar raffreddare per qualche ora.

Bene… Io l’ho trovata deliziosa, al punto che me la sarei mangiata tutta in una volta, poi mi sono trattenuta, ma deve piacervi la zucca, tanto, e la cannella, tanto, e se mettete anche lo zenzero, deve piacervi pure quello, insomma è una torta particolare ma ne vale la pena! Ora non rimane che proviate voi…

Se volete vedere le altre pumpkin pie senza glutine, sbirciate nel blog di Vale🙂

Annunci

16 commenti

Archiviato in Dolci SENZA, RICETTARIO, Rifatte senza glutine

16 risposte a “RIFATTE SENZA GLUTINE: pumpkin pie (ovvero torta di zucca)

  1. monica… non so come fai… giuro!

    per la prox volta ti chiederei, se possibile, di farmi avere almeno il giorno prima la foto così che tu compaia da subito 🙂

    grazie e spero che la bimba si rimetta presto

    • Cara Vale, lo sai come faccio:) perché lo fai anche tu, con tanto amore:) E come diceva mia madre, fai di necessità virtù… In realtà se non mi piacesse cucinare, farei come altre mamme che conosco, riso e pasta all’olio, prosciutto cotto e bistecca di carne tollerata, qualche verdura gradita. Grazie a voi sperimento comunque ricette assolutamente nuove, e questo mi diverte veramente molto. A presto.
      Cara Felix, grazie e come dicevo a Vale voi del GF vi cimentate in ricette che a me non verrebbero nemmeno in mente, quindi sono ben felice e orgogliosa di poter partecipare a questo… come lo chiamate?!

  2. Splendido risultato Monica!!! Ed hai ragione: è una delizia al punto che se si inizia a mangiarla poi non riesci a smettere.
    Davvero bravissima (come sempre del resto) nel riadattarla “senza niente”

    Un abbraccio a te e alla piccola Alice ❤

  3. basta avere tanta forza di volontà e tanta fantasia per riuscire al meglio!!otti mo risultato altrochè!!:)ci vediamo alla prossima!

  4. Monica ♥ troppo brava! Mi piace questa cottura della zucca nel latte aromatizzato alla vaniglia. La zucca sta bene con moltissime spezie che io definisco impropriamente calde, nel senso che a me danno l’idea del comfort food, ovvero la vaniglia, lo zenzero, la cannella, la noce moscata.
    Un abbraccio grande alla cucciola perchè si rimetta presto
    Baci baci

    • Grazie Fabiana, troppo buona, c’è di buono che senza questo e quello è adatta anche a chi deve tenere a bada il colesterolo alto…
      scappo dalla cucciola con 39,5! Che domenica…

  5. Incredibile, sei riuscita a renderla per tutti in un modo fantascientifico, altro che scusarti..io ti copio i cambi che hai fatto!!
    Sei fenomenale!!!
    Cerco sempre di fare per tutti e poter preparare anche questa (magari non verrà bella come la tua!) per me è davvero un sogno! GRAZIE!!! (ad alta voce pure !) ❤

    Abbracci infiniti a te e alla piccola, ciao Jé

    • Jè, sei passata prima tu! Volevo farti la sorpresa, ma alice è lamentosa, con febbrone e vomito, che altro desiderare in una bella domenica come questa! Provala nella versione light e fammi sapere, un abbraccio e grazie di aver aperto la strada a questo dolce, che altrimenti non avrei mai osato provare!!! il nostro amico giapponese l’ha mangiata ancora stamattina a colazione!!! l’ultimo pezzettino…

  6. Tu sei davvero la donna dei miracoli…. brava è dire poco, anzi niente, meriteresti un premio molto speciale per come hai modificato questa ricetta lasciandole le sue particolarità. Bravabravabrava!!!!!

    E una montagna di auguri per la tua bimba 🙂

  7. ma come mi piacciono le tue versioni, monica, sei una potenza.
    e sapere che tutto questo è gradito pure alla piccola alice… quando i miei manfani non vogliono sapere di nulla… vabbè!
    compllimenti per il risultato!

  8. Che spettacolo! Sei una maga, come sempre 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...