Archivi tag: Pomodoro

Pomodori perini in insalata ben conditi…

SENZA PROTEINE DEL LATTE, UOVA, SOIA, GLUTINE E ALTRE PROTEINE DEL GRANO, ADDITIVI

CON SEDANO

Ancora pomodori… ma con la ricetta della nonna: sono andata a memoria, quindi non sarà proprio la stessa… ma questa ricetta porta con sé il ricordo di una persona meravigliosa che usava il cibo come una carezza per coccolare le persone a cui voleva bene 🙂

Quello di oggi è il contorno dell’estate per eccellenza che la mia “suocerina” era solita farmi trovare di tanto in tanto in estate per farmi sentire accolta e ben voluta e questo lo comprendo ancor meglio oggi che non c’è più e che mi ritrovo a mia volta a preparare quel contorno… per accogliere il mio “suocerino” e farlo sentire altrettanto ben voluto, nonostante qualche piccola variazione dovuta alla dispensa del giorno… Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Contorni SENZA, RICETTARIO

SECONDI: Voglia di cotolette!

SENZA PROTEINE DEL LATTE VACCINO, DELL’UOVO, SENZA GLUTINE, SENZA SOIA, CON NICHEL

Nostra figlia adora le “cotolettine”, sia che debba mangiarle, sia che debba prepararle. Solo l’idea la rende euforica. Innanzitutto, viene investita del prestigioso ruolo di “assistente cuoca” di suo padre… sì perché le cotolette sono una specialità del mio adorato maritino: cotolettine di carne, senza uovo e senza glutine. Ebbene sì, e sono le migliori che io abbia mai mangiato! La cotoletta alla milanese prevederebbe carne bovina, farina, pan grattato e uovo, c’è chi aggiunge anche il latte… Noi di una cotoletta ne facciamo tante… senza alcun ingrediente di quelli citati! Il milanese doc propabilmente storcerà il naso di fronte alla nostra rivisitazione, ma chi assaggia le nostre cotolette finisce per preferirle a quelle tradizionali, anche perché sono più leggere e digeribili, meno grasse e con meno colesterolo, e terribbilmente croccanti. Tutto merito dell’impanatura, a base di mais tostato e sale. Continua a leggere

9 commenti

Archiviato in MENÙ A BASE DI CARNE, Ricette regionali "a modo mio"

Il pomodoro…

… che vedete nella foto è cresciuto nell’orto di un contadino che coltiva ortaggi e frutta per il consumo famigliare, così come gli ha insegnato suo nonno, con i metodi “di una volta”.

È una grande fortuna quella di poter gustare ogni giorno frutta e verdura di stagione, ricca quindi di tutti i nutrienti di cui la natura li doterebbe. Ma la cosa che più mi ha fatto piacere è avere la conferma di un mio sospetto: nostra figlia ha mangiato quel pomodoro, e, per la prima volta, non ha avuto arrossamento e prurito intorno alla bocca e nelle pieghe delle ginocchia, come invece le capita con altri pomodori. E sapete perché? Semplice, non è acido, poiché quel pomodoro è maturato sulla pianta, in una zona assolata dall’alba al tramonto, e non nei frigoriferi dei grossisti o sulle bancarelle dei mercati…

Ormai siamo abituati a consumare i frutti della terra coltivati in serre, con metodi artificiali e sostanze chimiche di ogni genere. Questo post non è un approfondimento sul tema delle allergie o della dermatite atopica, come siete abituati a leggere in questo blog e non ha nulla di scientifico, ma spero ci faccia riflettere e convincere che forse il bio può rappresentare una valida alternativa, augurandoci che gli addetti ai controlli facciano il loro dovere!

Se il pomodoro cresce in estate una ragione ci sarà, infatti è una buona fonte di potassio, minerale prezioso quando si suda molto, e di vitamina A, ma se il frutto non completa la sua maturazione, anche i nutrienti che lo caratterizzano saranno scarsi…

Quel pomodoro era talmente saporito che lo abbiamo mangiato condito semplicemente con olio e sale, altrimenti lo avrei farcito con tonno, olive e capperi…

5 commenti

Archiviato in ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI, Anafilassi, Shock Anafilattico, Reazioni allergiche