Archivi tag: Picnic o pasto all’aperto

Torta salata con le zucchine

Torta salata alle zucchine

SENZA: PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO

CON O SENZA GLUTINE, CON O SENZA LIEVITO 

CON: SOIA

Stagione che vai, ortaggi che trovi. In estate abbondano le zucchine (verdi, chiare, trombetta ecc.), quindi anche la nostra torta salata già postata qui e qui si adegua, non solo, per arricchirla di sapore, alla ricetta originale da qualche mese aggiungiamo anche il lievito alimentare in fiocchi.

La torta salata è il nostro piatto forte in estate, quando andiamo in spiaggia e vogliamo un piatto unico ma leggero, soprattutto la sottoscritta che desidera che la pargoletta mangi carboidrati, verdura e proteine, possibilmente vegetali! Della serie “tutto in uno”!

E con l’occasione partecipo per la prima volta, e forse unica, ad un contest (che ho scoperto grazie a Gaia), perché mi piaceva l’idea:

Potevamo noi mancare a Una Gita Senza Formaggio? È come un invito a nozze! Il Contest è stato lanciato da Pan Per Focaccia in collaborazione con Le Creuset.

Spero anche che questa ricetta restituisca un po’ di normalità a chi il formaggio proprio non può nemmeno toccarlo, sebbene io stia raccogliendo sempre più conferme in ambito medico che bisogna sfatare il mito del formaggio = calcio buono per l’organismo, anzi, ma questo è un argomento delicato che merita uno spazio a parte.

Passiamo dunque alla ricetta:

ATTREZZI

un recipiente alto ❋ una forchetta ❋  un mixer  ❋ una pirofila ❋ carta da forno

INGREDIENTI

400 gr di zucchine ❉ 250 di tofu di soia (bio) ❉ sale marino integrale fino ❉ un rotolo di pasta (sfoglia, brisè, di pane consentita) per torte salate già pronta e consentita * oppure 1 panetto di pasta frolla salata ❉ 2 cucchiai di lievito naturale in fiocchi e un pizzico di noce moscata se consentiti ❉ 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva 1 cucchiaio di acqua (le zucchine rilasceranno acqua)

*senza plv e senza uovo (attenzione molte versioni  brisè in commercio contengono burro).

PREPARAZIONE

  1. Preparare la soluzione: versare nella tazza l’acqua e l’olio, il sale e la noce moscata. Mescolare bene.
  2. Lavare e tagliare le zucchine a dadini e metterle nella pentola antiaderente.
  3. Versarvi la soluzione, coprire con un coperchio e lasciar stufare q.b.
  4. A cottura ultimata schiacciare la verdura con una forchetta e raccogliere in una tazza il “sughetto”.
  5. Tagliare il tofu a dadini e metterlo nell’omogeneizzatore.
  6. Omogeneizzare il tofu con un po’ di “sughetto” q.b.
  7. Passare nel mixer anche le zucchine e versarle in un recipiente alto.
  8. Aggiungere il tofu e mescolare il tutto. Se necessario aggiustare di sale.
  9. A questo punto incorporare anche il lievito alimentare.
  10. Stendere la carta da forno nella tortiera e disporvi la pasta.
  11. Farcire con l’impasto di tofu e verdura.
  12. Riporre in forno (preriscaldato a 250°) per 15′ circa a 180° circa.

Per un picnic o in spiaggia, consiglio di tagliarla già a fette e separarle tra loro con carta da forno, ma si presta anche per essere servita ad un aperitivo “rinforzato”.

1 Commento

Archiviato in Antipasti SENZA, RICETTARIO, Torte salate SENZA

Torta salata farcita

SENZA PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO | CON FRUTTA A GUSCIO, GLUTINE E GRANO, oppure SENZA*

La foto che vedete a lato l’ho scattata agli inizi di dicembre, quando i due terzi della famiglia (ossia padre e figlia) erano a casa ammalati, inappetenti, “capricciosi”! Per riuscire a concentrare al massimo in un’unica porzione il massimo dei nutrienti possibili (in questi casi invidio quelle mamme che possono avvalersi di un bel pezzo di grana, che in termini di calorie, proteine, calcio per una porzione è imbattibile se confrontato con altri alimenti nel mondo latto-ovo vegetariano) una sera ho preparato per cena una bella torta salata farcita, molto più ricca di nutrienti, rispetto a quella proposta in un un altro post in questo blog, in quanto ho aggiunto all’impasto 100 gr di pinoli tritati (non avevo mandorle tostate in casa, altrimenti avrei usato quelle) e 4 cucchiai da tavola di pesto “senza”.

Prima di passare alla ricetta però, desidero raccontarvi cosa mi è successo, perché non si può “mai dire mai”. Tutti possono distrarsi per un attimo, se indotte a commettere l’errore… Continua a leggere

8 commenti

Archiviato in MENÙ VEGETARIANO, RICETTARIO, Torte salate SENZA

Focaccia farcita. Terza puntata.

SENZA PROTEINE DEL LATTE VACCINO, DELL’UOVO, SENZA SOIA, SENZA o CON GLUTINECON FRUTTA A GUSCIO, CON LIEVITO

Lo so. È il tormentone di questa estate, ma ieri è stato il nostro ultimo giorno al mare e come potevo non chiudere con una bella focaccia farcita? Con cosa? Dopo l’abbinamento con i ceci (crema o farinata), questa volta ho voluto sperimentare un altro classico della provincia di La Spezia, ossia con fichi, a cui io ho aggiunto una variante: la crema di mandorle! Sì, dolce-salato. E non sapete quanto è buona.

L’importante è procurarsi della crema di mandorle pura 100% (bio) e “dolcificarla” con del miele, meglio se bio; io ho usato quello di acacia. La focaccia, può essere quella del panettiere (che solitamente contiene glutine) o quella fatta in casa, anche senza glutine.Il risultato è stato un’esplosione di sapori in bocca. Mi viene ancora l’acquolina in bocca.

Va da sé che devono piacervi i fichi e devono piacervi le mandorle, e soprattutto non dovete essere allergici alla mandorla…

A nostra figlia i fichi non piacciono molto, ma ha promesso di farmi sapere quando le piaceranno, perché è sicura che le piacerà questo esperimento…

2 commenti

Archiviato in Pane focaccia pizza SENZA

Focaccia farcita. Seconda puntata.

SENZA PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO, SENZA SOIA, SENZA NICHEL, SENZA o CON GLUTINE, CON LIEVITO

La focaccia farcita è un alimento che consumiamo solitamente fuori casa, in spiaggia. Ieri abbiamo pranzato in casa, quindi la focaccia farcita di cui vi parlerò oggi è stato un fuori programma forzato per convincere la nostra cara figlioletta che, pur apprezzando cibi nuovi, non sempre arriverebbe alla fine del pasto.

Tutto era cominciato con una zuppa di ceci, bocciata dalla nostra piccola diavoletta. “Mamma, buona, ma non mi va tanto, ora…” (ecco ci siamo). “Bene tesoro, allora ti preparo l’insalata di ceci”… “Dev’essere buona!” Segue assaggio, apprezzamento, però… “ Non c’è male, ma non mi va ora… scusami”. (grrrrr). Visto che non avevo assolutamente di preparare qualcos’altro, propongo: “E se ti preparassi la crema di ceci?!?”. “Bell’idea mami”. Prima. Dopo averla assaggiata:“Sai mamma, è buona, ma non va giù…”. Ok, non è giornata, ma qualcosa bisogna pur mangiare, quindi ritorno con un’ultima proposta, prendere o lasciare: “Alice, ultima chance: focaccia farcita con crema di ceci”. “Provo, mamma, ma non ti assicuro nulla”. Fortunatamente i bambini, i nostri figli, sono capaci di sorprenderci sempre con effetti speciali…e sì alla fine ha spazzolato tutto!

Focaccia farcita con crema di ceci! Voi vi chiederete che razza di abbinamento sia, e, invece, ho scoperto che in provincia di La Spezia, la focaccia farcita con la farinata è un classico! La mia è una variazione sul tema.

La focaccia potrà essere quella del panettiere di fiducia o quella fatta in casa . A voi la scelta.

ATTREZZI

1 frullatore, un cucchiaio di legno, un recipiente per mettere in ammollo, una pentola capiente

INGREDIENTI per la crema di ceci.

300 gr di ceci secchi, 1 gambo di porro, 1 foglia di finocchio, 1 foglia di alloro, una cucchino di bicarbonato, acqua addizionata di calcio q.b. sia per l’ammollo sia per la cottura, olio extravergine di oliva o altro olio vegetale tollerato, sale marino integrale q.b. fino e grosso

PREPARAZIONE

  1. Lasciare in ammollo almeno 12 ore i ceci: coprire i ceci con l’acqua e aggiungere il bicarbonato, dare una rimescolata. Riporre in un luogo non troppo caldo (questo vale per l’estate).
  2. Eliminare l’acqua e versare in una pentola i ceci, abbondante acqua, una presa di sale grosso, la foglia di alloro, la foglia di finocchio e il gambo verde del porro.
  3. Portare ad ebollizione e lasciar cuocere due ore a fuoco medio, eliminando la schiuma che si formerà. Scolare i ceci e conservare un po’ di brodo per frullare.
  4. Frullare fino ad ottenere una crema omogenea.
  5. Condire la crema con un filo di olio extravergine di oliva, mescolare, e farcire la focaccia a piacimento.

Lascia un commento

Archiviato in Pane focaccia pizza SENZA

Base per focaccia

SENZA PROTEINE DEL LATTE VACCINO, DELL’UOVO, DELLA SOIA, SENZA GLUTINE, CON LIEVITO

Aprofittando del nostro soggiorno in Liguria, non potevo non svelarvi un’altra ricetta che si presta per antipasti, pic nic, pranzi veloci in spiaggia o in barca, per merende o feste per bambini: la FOCACCIA. Quasi tutti l’hanno assaggiata almeno una volta, ma pochi forse ne conoscono la ricetta per preparala in casa. Gli allergici al glutine e i celiaci possono utilizzare le farine “gluten free” per pane e pizza (per maggiori info, consultate il Prontuario pubblicato dall’Associazione Italiana Celiachia. Esite una versione anche on line). Oggi vi propongo la preparazione base, ma esistono moltissime varianti: integrale, al basilico, al rosmarino (come nella foto), alla salvia, alle patate, alle cipolle ecc.

In questi giorni Alice ne sta mangiando vagonate a COLAZIONE con il miele! Ebbene sì, dolce-salato è la nostra passione. Il gusto è anche il frutto della fantasia, e con i bambini allergici, di fantasia ce ne vuole TANTISSIMA!

La mia ricetta è il risultato della fusione di più ricette raccolte nel tempo. Io l’ho adattata ai miei tempi e alle mie capacità di impastare con le mani, quindi difficilmente impasto, a mano, mezzo chilo di farina. Ho la macchina per fare il pane, ma non ancora provato a usarla per fare la focaccia. Non so dirvi quindi come verrebbe, ma in quel caso abbiate l’accortezza di mettere lievito e sale lontani tra loro, ossia non devono venire in contatto a secco.

TEMPI

  • 20’ circa per preparare l’impasto
  • 1 ora e 30’ per la lievitazione
  • 20’ per la cottura in forno

ATTREZZI

1 recipiente, spianatoia di legno, 1 misurino per liquidi, 1 teglia per infornare, carta da forno a discrezione, 1 pennello

 INGREDIENTI

250 g di farina tollerata per pane, acqua quanto basta (meglio minerale, se quella del rubinetto è troppo calcarea), 50 ml olio extra vergine di oliva o altro olio tollerato per l’impasto e altro olio per finire, 15 g di lievito di birra, sale marino integrale fino quanto basta. Potete anche aumentare le dosi, purché rispettiate le proporzioni.

PROCEDIMENTO

  1. Preparare una soluzione di sale, miscelando 5 gr di sale in 130 di acqua.Versarla nel recipiente dove avrete messo la farina e formato un buco nel centro.
  2. Impastare con le mani, meglio se unte con l’olio, così l’impasto non si appiccicherà alle dita.
  3. Preparare una soluzione di lievito, sciogliendolo in poca acqua non fredda.
  4. Incorporare la soluzione di lievito al composto e impastare.
  5. Spargere un po’ di farina sulla spianatoia e trasferirivi l’impasto.
  6. Incorporare al composto 50ml di olio (per renderlo più elastico) e impastare per 10 minuti circa.
  7. L’impasto deve risultare liscio e omogeneo e deve staccarsi dalla spianatoia senza difficoltà.
  8. Formare una palla e lasciarla lievitare, coperta con un panno, nel forno, non acceso, per almeno un’ora e mezza. In estate la temperatura ambiente è ideale! In inverno, riscaldate il forno a 50°. Quando sarà caldo, spegnete e riponetevi l’impasto.
  9. Ora potete scegliere se usare una teglia oliata per bene o usare la carta da forno. A voi la scelta.
  10. Ponete nel centro della teglia il composto e stendetelo con le dita (lasciando le impronte delle vostre dita! Fidatevi.). Lo spessore dipende dai gusti. La prima volta provate con mezzo cm di spessore. Potete anche formare delle focaccine rotonde, se lo preferite (nel caso di feste per bambini, è ideale).
  11. Preparate una soluzione miscelando due cucchiai di olio con altrettanta acqua e un pizzico di sale.
  12. Spennellare la focaccia con una parte di questa miscela e lasciarla riposare 15 minuti prima di infornarla.
  13. Il forno dovrà essere stato preriscaldato (a 250°). Cuocere per 30-40 minuti circa.
  14. Quando la focaccia sarà cotta, potrete sfornarla e, a vostra discrezione,“spruzzarla” con la miscela restante. Coprire con un’altra teglia o carta d’alluminio, in modo che il vapore la mantenga morbida e soffice.

Nota bene: Più lievito userete, più velocemente lieviterà, ma… meno digeribile sarà!

3 commenti

Archiviato in Pane focaccia pizza SENZA

Torta salata con il tofu

SENZA PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO, SENZA o CON GLUTINE, CON SOIA

Torta Salata Col Tofu

Non so dove viviate voi, ma a Milano il caldo comincia a farsi sentire e con la calura diminuisce anche l’appetito di nostra figlia… Ed essendo Alice allergica a tutte le proteine del latte vaccino, dell’uovo, piselli, fave, lenticchie, ecc. non è sempre facile trovare soluzioni veloci, appetitose, nutrienti quanto basta per soddisfare le aspettative dei pediatri… La mia torta salata è un buon compromesso, sebbene l’apporto di calcio e di calorie non sia lo stesso che otterreste, se utilizzaste la ricotta e la pasta sfoglia tradizionale. Questa torta si presta per essere mangiata anche da bambini piccoli, oltre che a casa, anche in spiaggia o durante un picnic, nonché in occasione di un aperitivo.

La torta salata non è una ricetta di famiglia, ma avendo trascorso le vacanze per anni in Liguria, nella provincia di Genova, ho scoperto, apprezzato, nonché imparato a cucinarla in svariati modi. Ci sono tante versioni, la mia è a prova di allergico a latte di mucca e uovo, ed è apprezzata da chi ha il colesterolo alto.

ATTREZZI

1 recipiente ✿ 1 forchetta ✿ 1 tazza ✿ omogeneizzatore ✿ carta da forno ✿ 1 tortiera ∅32cm ✿ 1 pentola antiaderente ∅32cm

INGREDIENTI

400 gr di erbette o coste ❉ 250 di tofu  di soia (bio) ❉ sale marino integrale fino ❉ un rotolo di pasta per torte salate già pronta* (sfoglia, brisè, di pane consentita) oppure 1 panetto di pasta frolla salata ❉ noce moscata ❉ 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

*senza plv e senza uovo (attenzione molte versioni  brisè in commercio contengono burro)

PREPARAZIONE

  1. Preparare una soluzione di acqua e olio: versare nella tazza l’acqua (addizionata di calcio), l’olio, il sale e la noce moscata. Mescolare bene.
  2. Lavare le verdure e metterle nella pentola antiaderente.
  3. Versare sulla verdura la soluzione, coprire con un coperchio e lasciar stufare q.b.
  4. A cottura ultimata schiacciare la verdura con una forchetta e raccogliere in una tazza il “sughetto”.
  5. Tagliare il tofu a dadini e metterlo nell’omogeneizzatore.
  6. Omogeneizzare il tofu con un po’ di “sughetto” q.b.
  7. Sminuzzare col coltello la verdura e metterla nel recipiente.
  8. Aggiungere il tofu e mescolare il tutto. Se necessario aggiustare di sale.
  9. Stendere la carta da forno nella tortiera e disporvi la pasta.
  10. Farcire con l’impasto di tofu e verdura.
  11. Riporre in forno (preriscaldato a 250°) per 15′ circa a 180° circa.

Servire tiepida o fredda, a fette o a quadratini se si tratta di aperitivo.

Qui altre varianti.

6 commenti

Archiviato in Torte salate SENZA