Archivi tag: Legumi

Fagiolini saporiti!

I fagiolini a modo nostro!

SENZA PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO, SOIA, GLUTINE

Cosa si mangia oggi mamma? E ora chi glielo dice?

Tesoro, oggi mangiamo i cornetti! Non ci penso neanche! Te lo sei dimenticato che non mi piacciono mamma?

No, affatto (sgrunt e doppio sgrunt), forse ne hai mangiati tanti quand’eri “piccola”, fatto sta che oggi ci andava così e il papà si è inventato un modo nuovo di cucinarli, ti andrebbe di fare un tentativo? E va bene! Dopo averli assaggiati: Ma che squisitezza!!!

I cornetti sono legumi (sebbene non paragonabili a fagioli, ceci e piselli in fatto di nutrienti), quindi non siamo soliti abbinarli in casa alla carne, bensì ai cereali (tipo pasta al pesto), oppure col tofu, oppure, in versione decisamente meno salutista, con la pancetta, ma altrimenti non li avrebbe più mangiati e io sono a scarso di idee negli ultimi tempi. Quindi ho accettato l’intrusione del nostro caro e adorato papà. Certo, con la pancetta ci si guadagna l’entusiasmo di qualsiasi bambino, e non solo, però si tratta di mangiarlo saltuariamente, quando l’appetito è scarso e il primo è sostanzioso (noi avevamo mangiato gli gnocchi di patate con una salsa di zafferano).

Mi rendo conto che  non è una ricetta da gran gourmet, ma una sera abbiamo avuto ospiti a cena con figlia coetanea di Alice e hanno gradito molto questo secondo, l’importante è organizzarsi prima, lessando i cornetti per averli già pronti al momento di cucinarli.

Per concludere, qualora voleste stupire i vostri figli con un secondo alternativo, gustoso, magari per farvi scusare un bel minestrone, o una bella pastina in brodo… provate a proporre questa ricetta.

ATTREZZI

una pentola larga antiaderente ❊ 1 spatola in teflon

INGREDIENTI

150 gr di cornetti lavati e mondati lessati in acqua leggermente salata ✿ fette di pancetta naturale o lardo senza proteine del latte e senza glutine (controllate in etichetta), poco sale marino integrale per salare l’acqua di cottura dei fagiolini, niente olio, perché c’è già la pancetta;.)

PREPARAZIONE

  • Avvolgere 5 o 6 cornetti con una o due fette di pancetta o lardo.
  • Deporli nella pentola e porre sul fuoco (medio).
  • Lasciar rosolare su un lato e rigirare con la spatola sull’altro.
  • Ci vorranno circa 5 minuti.
  • Togliere dal fuoco e servire.
Forse pediatri e nutrizionisti storceranno il naso, ma … per una volta non i vostri figli!!!

3 commenti

Archiviato in RICETTARIO, Secondi SENZA

Bruschetta con i cannellini

SENZA: PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO, SOIA, GLUTINE, ADDITIVI

CON: LEGUMI, NICHEL

Bruschetta vegetariana!

Della serie:”E oggi, cosa cucino?!?” Semplice, non cucino! Ci sono giorni in cui, se fosse per me, mangerei un’insalata mista e sarei al settimo cielo, ma la creatura no. La bruschetta nella foto è stata concepita in un giorno caldo di giugno al lago, in cui non avevo proprio voglia di stare in cucina e Alice non aveva tutta questa fame, ma il senso del dovere mi diceva che dovevo escogitare qualcosa di sfizioso e nutriente allo stesso tempo, magari fatto da lei:) Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Antipasti SENZA, MENÙ VEGETARIANO, RICETTARIO

E oggi, cosa cucino?!? Insalata di ceci

Ceci conditi secondo Alice

SENZA: PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO, GLUTINE, SOIA, ADDITIVI

CON: LEGUMI

Della serie “E oggi cosa cucino?!?” Alice divora la farinata, ma non le piace la crema di ceci, mentre al nostro papà piacciono la mesciua e i ceci in insalata! Per cambiare ho deciso quindi di optare per una bella insalata di ceci, ma anche qui ho dovuto preparare due piatti, uno per nostra figlia semplice semplice, con ceci conditi con olio evo e sale alle erbe, e uno per noi versione un po’ più saporita, ossia con un trito di erbe aromatiche fresche.

Mia nonna li condiva con olio evo, sale e cipolla cruda, ma marito e figlia non vogliono saperne.

I ceci sono un’ottima fonte di proteine vegetali e un’ottima alternativa alla carne, il cui consumo andrebbe limitato a tre volte la settimana secondo i massimi organismi che si occupano di salute internazione, possibilmente bio per evitare di assumere anche ormoni e antibiotici non desiderati.

Se usate ceci secchi, occorre lasciarli in ammollo almeno 12 ore, o col vecchio metodo, ossia aggiungendo un cucchino di bicarbonato nel liquido di ammollo, o col metodo macrobiotico, aggiungendo un pezzetto di alga kombu (ricca di minerali preziosi) sia nell’ammollo sia durante la cottura.

Quelli nella foto li ho preparati così:

  1. Ho versato i ceci in un contenitore alto e stretto e ho versato acqua addizionata di calcio fino a coprirli e ho aggiunto due cucchiaini di bicarbonato.
  2. Una volta assorbita l’acqua, li ho sciacquati velocemente in uno scolapasta e li ho rimessi in ammollo con acqua addizionata di calcio.
  3. Per la cottura, non disponendo di brodo vegetale, ho versato in un tegame i ceci e li ho coperti con altra acqua addizionata di calcio (due dita sopra i ceci).
  4. Ho aggiunto una cipolla tagliata a metà e due foglie di salvia.
  5. Una volta cotti (li ho assaggiati, ogni marca ha i suoi tempi di cottura, purtroppo), li ho scolati e lasciati raffreddare prima di consumarli in insalata, con il condimento a voi più gradito.
Speriamo che Alice continui ad apprezzare questo piatto a lungo:)

6 commenti

Archiviato in Secondi SENZA