Archivi tag: FOOD ALLERGY ITALIA

Regolamento UE n. 1169/2011: quale l’impatto sul consumatore allergico e i suoi famigliari a distanza di tempo dalla sua entrata in vigore?

Settimana dell’Allergia Alimentare | immagine di http://www.foodallergyitalia.org

Il Centro di Specializzazione Regionale per lo Studio e la Cura delle Allergie e delle Intolleranze Alimentari del Veneto (Centro Allergie Alimentari Regione Veneto) e Food Allergy Italia, in collaborazione con l’associazione Irlandese SAFEFOOD ed i ricercatori dell’Università di Cork (Irlanda), stanno analizzando se il Regolamento UE n. 1169/2011, che richiede ai ristoratori di fornire ai consumatori le informazioni relative alla presenza dei 14 principali allergeni all’interno delle loro preparazioni, abbia effettivamente migliorato la percezione di sicurezza ed il piacere di mangiare fuori.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Allergeni, ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI, Anafilassi, Shock Anafilattico, Reazioni allergiche, Etichette Ingredienti Tracce Soglie di Tolleranza, Mangiar fuori casa

Revisione globale della disponibilità di adrenalina e delle pratiche di gestione dell’anafilassi da parte delle organizzazioni di pazienti di diversi Paesi

Matita by mimangiolallergiaSiamo tutti invitati a partecipare, entro il 4 novembre p.v., ad uno studio di ricerca internazionale, il cui fine è comprendere meglio la disponibilità dell’adrenalina autoiniettabile a livello globale; delineare una panoramica dei piani di intervento in caso di emergenza anafilattica; valutare meglio la possibilità dello “stoccaggio” di adrenalina autoiniettabile” (autoiniettori che non sono prescritti per una persona in particolare e che possono essere utilizzati in caso di emergenza anafilattica). (Fonte: FoodAllergy Italia) Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Adrenalina autoniellabile, ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI

Bambini con allergie alimentari: Una giornata di sport insieme per dimenticarsene

una-giornata-di-sport-insieme-2014Domenica 18 settembre, a Padova, il II° Reparto Mobile della Polizia di Stato organizza la manifestazione “Una giornata di sport insieme” – 12° edizione in collaborazione con Food Allergy Italia, l’AIC Veneto, l’Associazione Sofia e con la partecipazione del Dipartimento di Pediatria dell’Ospedale di Padova.

L’iniziativa ha come scopo sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema della celiachia e delle allergie ed intolleranze alimentari e vede come protagonisti i bambini e ragazzi che soffrono di queste patologie. L’evento, che manterrà le stesse caratteristiche delle edizioni scorse, sarà una giornata dedicata a varie discipline sportive come atletica leggera, rugby, tiro con l’arco, tiro a segno, tamburello, scherma e ginnastica a corpo libero con il contributo di Atleti e Campioni che faranno partecipare attivamente i bambini a questi sport. Oltre al fatto di rendere consapevole l’opinione pubblica sulle difficoltà di gestione di queste condizioni, questo evento permetterà ai ragazzi allergici e celiaci di trascorrere una giornata sentendosi uguali agli altri coetanei, partecipando ad un evento sportivo senza bisogno di particolari restrizioni. Le attività si svolgeranno dalle 10.00 alle 18.30 nella Caserma Pietro Ilardi in via D’Acquapendente, 25 a Padova.

Per tutti i partecipanti è necessaria l’adesione attraverso il seguente numero: 049 8810591 (rif. Sost. Comm. Marco Maglioccola). (Fonte: http://www.foodallergyitalia.org)

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI, GIOCHI PER BAMBINI & ATTIVITA' VARIE

ALLERGIE ALIMENTARI e SOGLIE DI TOLLERANZA: un sondaggio internazionale dal punto di vista del consumatore allergico e non

Quando un allergico, o chi per esso (famigliari, amici, babysitter, famigliari di amici in caso di bambini…) acquista un alimento confezionato (o sfuso che sia) DOVREBBE  sempre leggere l’etichetta per “assicurarsi” che il prodotto non contenga gli allergeni del caso o altri ingredienti non tollerati dal soggetto in questione (penso a mia figlia che non tollera, grano saraceno, piselli, lenticchie, fave, per esempio). Ma è sufficiente “leggere” per stare tranquilli?

Di etichettatura e di allergeni ne ho parlato svariate volte in questo blog (in particolare in questo post), rifacendomi alla regolamentazione vigente in materia di etichette alimentari (Decreto Legislativo 8 Febbraio 2006, n. 114  a cui si aggiunge la Direttiva 2007/68/CE della Commissione del 27 novembre 2007 che modifica l’allegato III bis della direttiva 2000/13/CE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto concerne l’inclusione di alcuni ingredienti alimentari).

Tralasciando ora le differenze riscontrabili ponendo a confronto le etichette dello stesso prodotto spostandoci da un Paese ad un altro in Europa, la legge non disciplina purtroppo anche in materia di “tracce e contaminazioni”. O per lo meno, a me non risulta (quindi se al contrario a qualche lettore risultasse il contrario, è invitato a lasciare un commento al presente post):

1) se esiste una soglia di tolleranza ufficiale, condivisa;

2) se esiste un metodo di rilevazione condiviso a livello internazionale;

3) che le aziende alimentari siano “obbligate” per legge ad indicare diciture specifiche in merito al rischio di contaminazioni, di presenza di tracce, dell’esistenza di soglie ufficiali condivise a livello internazionale o europeo o nazionale.

Global Survey Sondaggio Food Allergy ItaliaL’argomento mi interessa, ma non riesco ora ad approfondirlo, e ripromettendomi di farlo in futuro… prima di Natale (!), oggi vi propongo un sondaggio (anonimo) proposto da European Academy of Allergy and Clinical Immunology (Accademia Europea di Allergologia e Immunologia Clinica, EAACI, una organizzazione che riunisce specialisti e ricercatori, dedicata al miglioramento della salute delle persone soggette a disturbi allergici) che indaga il comportamento del consumatore allergico e di chi acquista per lui/lei di fronte alle diciture che siamo soliti leggere su alcune (non tutte) etichette, tipo “Può contenere tracce di…”, “Prodotto in uno stabilimento che produce anche…”. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI, Etichette Ingredienti Tracce Soglie di Tolleranza