Archivi tag: Allergia al nichel

Maschere di Carnevale e Dermatiti da contatto: istruzioni per l’uso…

Maschera di Carnevale by mimangiolallergia

Se no siete atopici o non avete figli atopici, potete anche abbandonare questa pagina, perché probabilmente non vi interesserà, ma se… siete allergici al nichel, agli acari, avete la dermatite atopica, o ne sono affetti i vostri figli o le vostre figlie… o se anche soltanto avete una pelle molto sensibile, bene, allora prima di recarvi ad una festa di carnevale, sbirciate in questo post… e prendete appunti;)

Nessuno ci pensa… eppure le mascherine, apparentemente tanto innocue per la maggioranza, possono essere fonte di irritazioni non trascurabili in alcuni casi. Continua a leggere

Annunci

2 commenti

Archiviato in ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI, DERMATITE ATOPICA, Fattori scatenanti, Prurito

Bigiotteria senza nichel? Si può!

Bigiotteria senza nichel by mimangiolallergia“Mamma, anch’io voglio una collana! E anche un braccialetto! Come te!”

“Vediamo cosa si può fare…”

Come i padri sono modelli per i propri figli, le madri sono modelli per le proprie figlie. Io non mi trucco, ma mi piace la bigiotteria originale. I monili che vedete nella foto sono stati realizzati appositamente per Alice da un’artigiana per il suo sesto e settimo compleanno… Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI, DERMATITE ATOPICA, PENSIERI DI UNA MAMMA

Allergie alimentari e uova di Pasqua…

… non vanno molto d’accordo.

La scorsa settimana ho ricevuto più di una richiesta di indicare un uovo di Pasqua privo di latte e derivati, glutine, frutta a guscio, soia. L’uovo di Pasqua è un prodotto occasionale, consumato esclusivamente nel periodo pasquale, quindi sebbene siano apprezzabili gli sforzi delle aziende che stanno cercando di realizzare prodotti ad hoc, siamo ancora lontani dall’obiettivo, perché bisogna ammetterlo, un pluriallergico presenta più esigenze contemporaneamente che l’industria dolciaria fatica a soddisfare tutte contemporaneamente, senza compromettere il gusto finale.

Verso la fine del post, vi dirò cosa abbiamo trovato noi, ma sarò ben lieta di aggiungere i prodotti segnalati da voi, in quanto ciascuno di noi ha le sue esigenze, dispone di negozi e catene di supermercati diversi a seconda che ci si trovi al Nord, al Centro o al Sud… In extremis, possiamo anche provare a realizzarlo a casa seguendo le istruzioni contenute in un video on line, con il cioccolato fondente tollerato. Il problema però è un altro, secondo me. Continua a leggere

62 commenti

Archiviato in Dolci SENZA

ALIMENTI CHE CONTENGONO NICHEL. Seconda puntata.

La valutazione dei dati della letteratura medica sull’allergia sistemica al nickel non permette di trarre conclusioni esaustive. Le incertezze, contraddizioni, incongruenze appaiono numerose e ripetute. Dubbi e mancanza di chiare evidenze sussistono sia riguardo agli aspetti clinici sia ai reali rapporti con l’assunzione del metallo. Dubbi anche sulla validità delle procedure diagnostiche nella pratica clinica e sulle procedure in toto degli studi clinici esaminati. Dubbi infine sulla composizione e sul valore terapeutico della stessa dieta a basso contenuto di nickel. In assenza di autentiche certezze non si può che concludere, come spesso accade, che sono necessari ulteriori e più ampi studi, più rigorosamente condotti, per potersi pronunciare in maniera più decisa sui quesiti oggetto di questa ricerca.”

Queste sono le Conclusioni a cui è pervenuto il dottor Sivlio Pizzuttelli nella sua Revisione della letteratura. Il nichel: l’allergia sistemica e la dieta, pubblicato (Settembre 2010) nel sito della SIAIP (Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica).

A proposito di “dieta a basso contenuto di nichel”, il dottor Pizzuttelli scrive altresì:

[…] L’eliminazione completa del nickel per la ubiquitarietà del metallo non è possibile, e probabilmente, non è auspicabile e si deve pertanto programmare un’alimentazione a basso contenuto; ma: quanto basso? rispetto a quali parametri? Quanto restrittiva deve essere la dieta? Quali alimenti sono da escludere? Quale atteggiamento rispetto all’uso di pentole ed utensili in acciaio inossidabile? E l’acqua? E il fumo di sigarette? Ed inoltre, quali sono gli obiettivi del trattamento e per quanto tempo deve essere protratta la dieta? Mancano, come già detto, risposte chiare ed univoche supportate da evidenze; all’apparenza, molti comportamenti prescrittivi sono empirici e dettati da valutazioni personali. Le diete presenti in letteratura sono molto variabili sia nell’estensione delle restrizioni sia nel dettaglio della composizione. In altre parole in alcuni casi l’esclusione è limitata agli alimenti abbastanza unanimemente ritenuti ad alto contenuto, in altri casi essa è più estensiva e coinvolge anche alimenti a contenuto di nichel più ridotto; inoltre nell’ambito della stessa categoria di diete più o meno restrittiva, gli stessi alimenti possono essere proibiti in alcuni schemi e non in altri.[…]” Continua a leggere

35 commenti

Archiviato in ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI, APPROFONDIMENTI

Palline di cioccolato al cocco

SENZA PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO, SENZA SOIA, CON O SENZA GLUTINE

 

Palline al Cocco

Era da tempo che mia figlia mi chiedeva di organizzare una “merenda-party”, ossia invitare alcune amichette a casa per una merenda. Così prima dell’estate, ho organizzato un raduno di piccole pesti, con mamme, e fra le altre cose, ho preparato, insieme ad Alice, anche le palline di cioccolato al cocco. Questa ricetta si presta, infatti, per essere realizzata anche con i bambini. All’epoca Alice aveva 4 anni e mezzo, quindi perfettamente in grado di “appallottolare” di tutto, anche l’impasto (con qualche suggerimento sulla quantità…). Continua a leggere

4 commenti

Archiviato in Dolci SENZA, RICETTARIO

CONTORNI: Non i soliti spinaci!

SENZA PROTEINE DEL LATTE VACCINO, SENZA UOVO, SENZA GLUTINE

CON SOIA e SESAMO

Spinaci con salsa di soia e semi di sesamo

La nostra adorata figlioletta ha sempre mangiato volentieri gli spinaci, ma in quest’ultimo periodo è in corso una rivoluzione dei gusti e gli spinaci sono tra gli alimenti messi in discussione.

Avendo vissuto a Düsseldorf, dove vive la comunità giapponese più vasta in Europa e lì abbiamo avuto modo di conoscere molti giapponesi, nonché di apprezzare la cucina giapponese. Gli spinaci che vi propongo oggi sono una ricetta giapponese e sono buonissimi, oltre che semplicissimi da realizzare. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Contorni SENZA, RICETTARIO

Panna vegetale 100%

SENZA PROTEINE DELLA LATTE VACCINO, eventualmente SENZA SOIA, eventualmente SENZA GLUTINE

Scusate se ho tardato ad aggiornare il blog, ma … siamo stati in barca a vela e non sempre era possibile connettersi. È la vacanza ideale per chi ha allergie o intolleranze alimentari, perché può approdare in località diverse, portandosi dietro la casa e … la dispensa! Ma di questa esperienza vi racconterò un altro giorno. A proposito invece di dispensa, questo è il primo di una serie di articoli che pubblicherò, per rispondere a tutti coloro che mi scrivono chiedendomi quali ingredienti impiego per sostituire i vari alimenti incriminati. L’ingrediente del giorno è la panna vegetale al posto della panna derivata dal latte bovino. La panna non sarebbe un ingrediente indispensabile, ma nel caso di allergia a tutte le proteine del latte e dell’uovo, la panna vegetale 100% risolve molti problemi in cucina, sia nella preparazione di salse, sia di creme dolci, sia di dessert, come di torte salate.

ATTENZIONE! Spesso, a fin di bene, qualche conoscente, volendomi offrire delle alternative alla panna tradizionale, mi ha detto con entusiasmo:”ma anch’io ne uso un tipo a base vegetale e  sembra proprio la panna normale…” Continua a leggere

12 commenti

Archiviato in Condimenti, salse, sughi SENZA, Ingredienti base, RICETTARIO