Come si eseguono i Test di Provocazione per Alimenti nei Centri di Allergologia in Italia? La SIAIP offre una risposta…

La Commissione Diagnostica della Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica (SIAIP) ha proposto un questionario online, tramite piattaforma Survey Monkey, per conoscere le abitudini dei Centri di Allergologia italiani, in merito alla diagnosi di allergia alimentare. Il questionario era strutturato in cinquanta domande. Fra dicembre 2016 e maggio 2017, 33 Centri con ambulatorio di Allergologia Pediatrica, nel quale si realizzano test di provocazione ad alimenti (TPO), hanno partecipato al sondaggio. (RIAIP, Rivista di Immunologia e Allergologia Pediatrica RIAIP, uno 2018)

Un articolo per saperne di più e affrontare con più serenità un test che in taluni casi può essere fonte di molta ansia, soprattutto nei casi di allergia alimentare grave ad alto rischio di shock anafilattico. Sapere è fondamentale per essere più consapevoli e perché no, anche più sereni. Sembrerà paradossale, ma io preferisco conosce i rischi, tutti, per decidere senza rimpianti.

Sono certa che ciascuno di noi si è posto almeno una volta una delle seguenti domande:

Quante persone sono dedicate ai TPO? Chi prepara gli alimenti per il TPO?

Quali sono i motivi per cui eseguite i TPO alimentari?

In quale ordine eseguite le indagini prima del TPO?

Prick test – In caso di storia clinica fortemente evoca- trice, eseguite test cutanei? Se sì, […]

IgE specifiche – In caso di storia clinica fortemente evocatrice, e test cutanei negativi, eseguite dosaggi di IgE specifiche? Eseguite dosaggi di IgE specifiche con metodi standardizzati (es. ImmunoCAP)? […]

Dieta di eliminazione – Prima del TPO, eseguite un test clinico con dieta di eliminazione? Eseguite un test clini- co con dieta di eliminazione al posto del TPO?

Dieta di eliminazione – Prima del TPO, eseguite un test clinico con dieta di eliminazione? Eseguite un test clini- co con dieta di eliminazione al posto del TPO?

In caso di storia di anafilassi e test cutanei positivi, eseguite il TPO? In caso di storia di anafilassi e IgE positive, eseguite il TPO? Eseguite TPO anche in caso di negatività dei test cutanei e delle IgE specifiche, ma in caso di storia clinica suggestiva?

A partire da quale età eseguite TPO?

In caso di storia di anafilassi, eseguite TPO? In caso di pregressa reazione leggera (tipo sindrome orale allergica), eseguite TPO, in caso di test cutanei e/o IgE positive? In caso di test cutanei e/o IgE specifiche positive nei confronti di un alimento non associato ad una pregressa reazione e mai consumato dal pazien- te, eseguite TPO? In caso di enterocolite associata a proteine (FPIES- Food Protein-Induced Enterocolitis Syn- drome), eseguite il TPO?

Nel vostro Centro, quali farmaci d’urgenza sono di- sponibili?

Quali sono i cinque alimenti più spesso testati nel vostro centro, in ordine di frequenza? Quante dosi sommini- strate generalmente per i seguenti TPO? Quali tipi di TPO realizzate nel vostro centro? Quanto dura un TPO (in assenza di reazione durante l’esecuzione), escluso il periodo di osservazione, se la reazione anamnestica è di tipo immediato? Quanto dura un TPO (in assenza di reazione durante l’esecuzione), escluso il periodo di osservazione, se la reazione anamnestica è di tipo ritardato? Quanto tempo passa mediamente fra una dose e la successiva? Vi basate sui dosaggi delle IgE specifiche e dei ricombinanti per scegliere il grado di cottura dell’alimento?

In caso di reazione lieve e aspecifica (apparizione di una papula di orticaria o tosse isolata, senza diminu- zione del Volume Espiratorio Massimo nel I Secondo (VEMS) né della Saturazione di Ossigeno), come vi comportate? Per quanto il paziente viene mantenuto sotto sorveglianza, al termine del TPO, in caso di TPO negativo? In caso di TPO positivo, ogni quanto ripetete il TPO?

Eseguite protocolli per induzione di tolleranza ad un alimento (SOTI)? Se sì, per quali alimenti?

Che dire se non grazie per aver offerto alle famiglie dei pazienti un’opportunità di approfondimento fuori dall’ambulatorio medico.

Il test di provocazione orale nei casi di allergia alimentare grave, ad alto rischio di shock anafilattico, genera molta ansia. L’ansia, senza entrare nel merito più del dovuto, è il prodotto talvolta di “ignoranza” (io non sono medico quindi ignoro tantissime cose), mancanza di empatia col medico “di turno” (siamo tutti persone e quindi non sempre si riesce ad instaurare il rapporto di fiducia medico-paziente che certi esami e/o trattamenti richiedono per raggiungere la compliance necessaria), vissuto personale e tanto altro ancora che non serve che menzioni qui. “Sapere” è il primo passo verso la libertà di scelta consapevole, quindi vi invito alla lettura dell’articolo per conoscere le risposte.

Ammetto che noi genitori possiamo talvolta apparire “eccessivamente ansiosi” ai nostri interlocutori, ma… è un tema delicato che merita una trattazione in altra sede e che in questo blog ho toccato in alcune occasioni (per esempio in questo post). Personalmente mi ritengo giustamente pre-occupata, nella giusta misura per intenderci.

Concludo con l’auspicio che la Siaip in futuro riesca anche a mappare i Centri d’eccellenza dove viene eseguita la Desensibilizzazione Orale per Alimenti, come chiesi in occasione di un Convegno a Firenze, a cui ho avuto il piacere di partecipare in qualità di Associato di Cibo Amico. Le Associazioni di pazienti servono anche a questo: a fare buona informazione per tracciare una linea netta di demarcazione tra l’informazione e la presunta informazione.

 

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Adrenalina autoniellabile, Allergeni, ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI, Anafilassi, Shock Anafilattico, Reazioni allergiche, APPROFONDIMENTI, Bambino Allergico a Scuola e i diritti dei bambini allergici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...