Allergie Alimentari in viaggio: allergeni e dintorni tradotti in 22 lingue europee.

Dizonario Allergeni on line by eu-verbraucherSiete allergici e/o celiaci o intolleranti a qualche alimento? E siete in partenza per una vacanza all’estero?

Potrebbe tornarvi utile, forse, disporre di un mini dizionario on line in cui trovare i 14 allergeni alimentari (come da Regolamento Europeo) e molti alimenti tradotti nelle 22 lingue straniere parlate negli Stati Membri della UE (così ho fatto anch’io un ripasso;-).

Va da sé che questo dizionario non vi metterà certo al riparo dai rischi legati al mangiare fuori casa con allergie, però è un primo passo per diventare un po’ più cittadini del mondo, nonostante le allergie o intolleranze del caso;-)

Leggere le etichette non è tutto, perché sappiamo tutti bene che occorre altresì anche saperle interpretare (e leggere fra le righe talvolta) e questa è una sfida quotidiana. Quando si tratta di vacanze all’estero la situazione è ulteriormente complicata dalla lingua straniera. Non nego che io mi trovo più a mio agio a viaggiare in Paesi come Germania e Regno Unito, perché ho più dimestichezza con inglese e tedesco, visto che talvolta ho difficoltà anche a decodificare certe etichette e/o certi menù di prodotti e ristoranti o bar “made in Italy”.

Il Centro Europeo Consumatori – Germania (ne esistono diversi in ciascun Paese appartenente alla Comunità Europea come si evince da questa cartina, tra cui anche in Italia, molto utile sotto molti altri aspetti del viaggiare all’estero) ha messo on line (da anni, ma per un certo periodo non è stato accessibile) un dizionario in formato pdf in cui sono elencati sia i 14 allergeni previsti dal Regolamento Comunitario N°1169/2011 sia una lista di alimenti più comuni tradotti dall’italiano in 22 lingue: bulgaro, danese, estone, francese, finlandese, greco, inglese, lituano, lettone, norvegese, olandese, portoghese, polacco, rumeno, russo, slovacco, sloveno, spagnolo, svedese, tedesco, turco, ungherese.

Il dizionario si compone di 22 schede tante quante sono le lingue e riporta sia allergeni anche nella lista degli alimenti, precedendoli da un segno grafico colorato per un immediato riconoscimento. In ciscuna scheda è altresì riportato un riquadro da personalizzare con le allergie alimentari del caso: Io sono allergico a… | Ich habe Allergie gegen… | I’m allergic to… e così via e da esibire, per esempio, al ristorante. In tutti gli altri Paesi non comunitari la versione inglese è sempre valida, sebbene le etichette e le regole al riguardo seguano vita propria.

Qualcuno potrebbe forse obiettare che le etichette degli alimenti confezionati solitamente recano la traduzione in alcune lingue, ma la merce esposta in negozi, supermercati e mercati è spesso indicata solo nella lingua del Paese ospite, quindi questo elenco potrebbe tornare utile.

Già che ci siamo ricordiamo che gli allergeni sono quindi: Cereali contenenti glutine (cioè grano, segale, orzo, avena, farro, kamut o i loro ceppi ibridati) e prodotti derivati | Crostacei e prodotti a base di crostacei | Uova e prodotti a base di uova | Pesce e prodotti a base di pesce | Arachidi e prodotti a base di arachidi | Soia e prodotti a base di soia | Latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio) | Frutta a guscio cioè mandorle (Amigdalus communis L.), nocciole (Corylus avellana), noci comuni (Juglans regia), noci di acagiù (Anacardium occidentale), noci pecan [Carya illinoiesis (Wangenh) K. Koch], noci del Brasile (Bertholletia excelsa), pistacchi (Pistacia vera), noci del Queensland (Macadamia ternifolia) e prodotti derivati |  Sedano e prodotti a base di sedano |  Senape e prodotti a base di senape |  Semi di sesamo e prodotti a base di semi di sesamo | Anidride solforosa e solfiti in concentrazioni superiori  a  10  mg/kg  o  10  mg/l  espressi come SO2 |  Lupino e prodotti a base di lupino |  Molluschi e prodotti a base di mollusco essiccato.

Attenzione: questo dizionario NON è esaustivo, quindi mancano all’appello, per esempio, alimenti tipo noce di cocco o pinoli che in certi casi, salvo diversa disposizione del medico, devono essere evitati in caso di allergia grave alla frutta a guscio. Così come mancano i crostacei nel dettaglio, ossia aragosta, . Nel caso potremmo integrarlo;-)

Dimenticavo. Qualora voleste tenere in tasca il Regolamento, nella lingua del Paese di destinazione, qui le versioni nelle diverse lingue, giusto perché per far valere i propri diritti, occorre conoscere la legge o ricordare al nostro interlocutore di cosa stiamo parlando (non ci crederete… ma ci sono moltissime realtà magari piccole che conducono l’attività ignorandone l’esistenza, magari in buona fede, ma la comunicazione sul tema deve essere perfezionata ancora).

Non mi rimane che… augurare a tutti una serena Pasqua e buone vacanze ovunque andiate!

Annunci

4 commenti

Archiviato in Allergeni, ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI, Anafilassi, Shock Anafilattico, Reazioni allergiche, Mangiar fuori casa

4 risposte a “Allergie Alimentari in viaggio: allergeni e dintorni tradotti in 22 lingue europee.

  1. Grazie mille per questa fantastica idea! Buona Pasqua anche a te!!!

  2. genitorialmente

    Bella idea, grazie mille e buona Pasqua

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...