Le Quattro Stagioni di Boscodirovo per… prendere sonno!

Le Quattro Stagioni di Boscodirovo by Edizioni EL“Mamma!!! Io voglio che tu mi leggi le Sorelle Vampiro!” | “Tesoro, forse è una lettura troppo avvincente per prendere sonno… Proviamo a leggere questo libro che sta lì da tanto tempo, magari ora ti piace…” | “No!!! E’ noioso!!!” | (Bene quello che ci vorrebbe per stenderla!) “Se tu per noioso intendi che non è avventuroso, forse sì, però non l’hai mai letto, quindi una sbirciatina la darei…;-)”

Bene, ieri sera era dispiaciuta che fosse finito! Perché… ogni momento ha il suo libro… 

Passare dalle vacanze, dalle giornate destrutturate, alla vita scolastica, è stata dura (non solo per la figlia!).

Le sere stavano diventando un calvario, perché non era mai pronta per cedere al sonno. Non sono state certo Le Quattro Stagioni di Boscodirovo di Jill Barklem (EdizioniEL) a risolvere il problema, sia inteso, però ha aiutato ad accompagnare un cambiamento, questo sì, e… forse devo ringraziare il suo papà, il quale passando di lì e ascoltando il racconto del libro di cui sopra, mi ha guardata e mi ha chiesto:”Ma come ti viene in mente di leggerle un libro simile prima di coricarsi?!?!?”

Di per sè il libro non è né spaventoso, né altro, ma è sicuramente avventuroso, pieno di suspance, divertente, e forse in questo periodo… la sera… è meglio non leggerlo, così ho recuperato un libro che stava sullo scaffale da quando glielo hanno regalato qualche anno fa… se non ricordo male i genitori di un suo amichetto… (per tutti: scriviamo le dediche dentro!!! quando regalaiamo i libri).

Ci voleva quindi un libro… tranquillo, con emozioni rassicuranti, rasseneranti, belle illustrazioni (perché anche la vista vuole la sua parte talvolta e può rafforzare il messaggio e l’atomosfera). L’età suggerita sarebbe +5anni. Alice ormai ne ha nove… eppure lo ha apprezzato ora, mentre qualche anno fa lo aveva letteralmente ignorato, e nemmeno era curiosa di leggerlo. Ora devo ringraziare chi ce lo ha regalato.

Un piccolo stralcio dall’introduzione dell’autrice può essere di aiuto per inquadrare meglio la storia:

Boscodirovo rappresenta il mio mondo ideale perché i suoi topolino vivono in un modo squisitamente naturale, così come penso dovremmo fare tutti. Essi sanno apprezzare e utilizzare al meglio ciò che la natura mette a loro disposizione, e la loro è una società benevola e affettuosa, condita di una sana voglia di divertiris: feste e scampagnate, picnic e balli all’aperto allietano spesso le loro giornate.

Quello è anche il mio mondo ideale, dove c’è spazio per l’individuo, per la sua unicità, per i suoi tempi che non sono di tutti, per i suoi gusti che non sono di tutti, per i suoi interessi che non sono quelli di tutti eccetera.

Ci sono fasi in cui i nostri figli e le nostre figlie potrebbero essere agitati/e, inquieti/e, con un bisogno di pace e quiete interiore inespresso a parole, ma che non aspetta altro che di essere visto, accolto, soddisfatto. Un libro non è forse la chiave, ma è sicuramente un pretesto agganciare emozioni profonde e accompagnarle pian pianino verso l’esterno.

E con questa lettura partecipo al settimanale appuntamento di HomeMadeMamma e auguro a tutti buona lettura e sogni d’oro;-)

Annunci

7 commenti

Archiviato in LIBRI & Riviste, PENSIERI DI UNA MAMMA

7 risposte a “Le Quattro Stagioni di Boscodirovo per… prendere sonno!

  1. Sono convinta anche io che la sera, prima di dormire, leggere libri rassicuranti e dolci sia un buon modo per dare la buona notte ai nostri figli.
    E’ vero, certe letture si apprezzano anche in base ai momenti di vita in cui ci troviamo e bisogna essere predisposti. Mia figlia per es. libri che non ha mai considerato o preferito, all’improvviso li ama e li vuole leggere tutte le sere.
    Bello però!!!
    Un bacio
    Vivy

    • Bentrovata e grazie della visita!
      E sì, ve lo consiglio, soprattutto perché è così lontano dal nostro modo di vivere… che è veramente un diversivo;-)

  2. Ultimamente la grande di sera preferisce leggere il suo libro accanto a me (mentre leggo il mio) come lettura della buona notte… Il cucciolo di casa mi chiede “mamma cosa ci leggi?” e non appena scelgo il libro adatto già dorme… non si è ancora adattato agli orari dettati dalla scuola ed è davvero provato…

    • Ice non si è ancora adattata ai ritmi scolastici e temo che non lo farà mai! Lei va a periodi, a volte legge dA sola a volte vuole la coccola c libro… Sembrano grandi dente sono ancora piccole… A modo loro

  3. Ciao cara! Passo a trovarti, dopo un pò di assenza 🙂
    Questo libro lo conosco di fama, chissà se alla monella piacerebbe…forse visto che la tua Alice ora ha 9 anni e inizia ad apprezzarlo, magari aspetterò anche io un altro paio di annetti và… 😉
    Un bacio grande!

    • Cara, ti ho pensata tanto e ho pensato alla “monella” ma ti scriverò priv per ora ti ringrazio di essere passata (anch’io manco da te da un po’ ma non tarderò a farti visita) e ti abbraccio. I bei libri non passano mai di moda;-) e possono attendere!

  4. Pingback: Venerdi' del libro: Piccoli limoni gialli - Kajsa Ingemarsson |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...