Allergie ai Legumi: quando i fagioli sono tollerati, una bella crema di borlotti non guasta mai….

Crema di fagioli borlotti by mimangiolallergiaSENZA PROTEINE DEL LATTE VACCINO, GLUTINE E ALTRE PROTEINE DEL GRANO, SEDANO, SOIA, UOVA, SENZA DADO e SENZA PANNA

CON LEGUMI (fagioli borlotti)

Mamma, come vorrei essere allergica anche ai fagioli! | Scusa… E perché mai? | Perché non mi piacciono! Sono stufa! E poi sempre cannellini in insalata! | Va bene, allora stasera crema di borlotti! | Ma… | Niente “ma” e niente “se”, provala e ne riparleremo. | “Occhei”, però me la fai come la fanno a scuola… | ?!?!?!?!?!

Dunque… quella volta mi è andata bene, ma la piccola chef ha decretato che lei, la prossima volta, al massimo, mangerà la crema di cannellini… Io però la ricetta ve la dò ugualmente… La stessa dallo svezzamento;) ma con la buccia…

Vi starete chiedendo come la servono a scuola… In breve. La chiamano pasta e fagioli… ma della pasta e fagioli tradizionale ha poco. In realtà è una crema di fagioli con la pasta… o con il riso… Di qui il piatto che vedete nella foto. Io in quel caso cucino a parte la pasta e ognuno si serve in base al proprio appetito.

Prima i piselli, poi le lenticchie, poi le fave e da maggio abbiamo scoperto che pure i ceci le fanno gonfiare il labbro, quindi non ci rimangono che fagioli… soia… forse qualche altro legume alternativo non ancora testato (le cicerchie vorrei provarle ma appartengono alla stessa famiglia delle leguminose).

Il timore ora che si sensibilizzi pure a soia e fagioli esiste, quindi pur non rinunciando a proporle saltuariamente ora fagioli ora soia, non esagero. Lei esulta a fronte di questo “consumo” moderato. D’altronde i borlotti sono stati i primi fagioli che lei ha provato, all’incirca all’età di sette mesi, con una accortezza rivelatami dalla pediatra, ossia di privarli della buccia per evitare coliche gassose indesiderate. Come? Semplice. Acquistavo fagioli borlotti freschi e li mettevo in freezer oppure acquistavo quelli già surgelati. Prelevavo la porzione desiderata e li mettevo in ammollo in acqua tiepida qualche minuto, quanto basta per agevolare la privazione della buccia con una semplice pressione delle dita, dopo aver rotto un’estremità con l’unghia e voilà! Il fagiolo sbucciato è qua!

Ormai li cucino con la buccia (in cui è contenuta la maggior parte di fibra) in svariati modi (dalle zuppe alle insalate, dai contorni alle polpette e chi più ne ha ne metta) e per tutta la famiglia. Oggi però vi darò la ricetta base, o meglio la mia ricetta base.

Dal punto di vista delle allergie non so se esista una differenza tra fagioli freschi e fagioli secchi, sebbene in fase di svezzamento mi fu suggerito di preferire quelli freschi, non in scatola (per evitare sostanzialmente contaminazioni varie). Dal punto di vista nutrizionale… c’è chi dice che siano meglio  quelli secchi perché avrebbero un contenuto proteico maggiore; se volete approfondire, potete fare un confronto dando uno sguardo alle Tabelle di Composizione degli Alimenti nel sito dell’INRAN (“che con le sue attività di ricerca e tutto il personale dal 18 marzo 2013 è diventato un Centro di Ricerca del CRA ed ha assunto la denominazione di Centro di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione: CRA-NUT“). Qui di seguito, a titolo di esempio,  Fagioli Borlotti Freschi Cotti e Fagioli Borlotti Secchi Cotti a confronto.

E ora passiamo alla ricetta base.

INGREDIENTI per una CREMA BASE DI FAGIOLI per tre persone

250-300 g di fagioli borlotti freschi sbucciati o con la buccia (se avanza si conserva e può essere riutilizzata in altro modo), 3 foglie di erba salvia fresca, una cipolla media bianca o tre scalogni, una patata grande, il cuore di un finocchio, una carota, acqua addizionata di calcio quanto basta, un pizzico di sale fino marino integrale. STOP

PREPARAZIONE

  1. Cuocere in una pentola i fagioli, insieme alle verdure, tagliate grossolanamente. Quasi a fine cottura aggiungere un pizzico di sale.
  2. Lasciar raffreddare solo un poco e frullare il tutto.
  3. Servire nei piatti condito con un filo d’olio, e con una “spolverata” di pinoli tritati finemente, se tollerati ovviamente. A piacere aggiungere altri cereali tollerati cotti separatamente.

Vista la giornata uggiosa… potreste prepararla per stasera… E qualora la provaste, visto che la sottoscritta la prepara talmente in automatico e da talmente tanto tempo che potrei aver dimenticato qualcosa… Vi prego nel caso di segnalarmelo… Marito che legge incluso;)

Annunci

5 commenti

Archiviato in Primi SENZA, RICETTARIO

5 risposte a “Allergie ai Legumi: quando i fagioli sono tollerati, una bella crema di borlotti non guasta mai….

  1. Elena

    Ciao Monica. Hai tutta la mia ammirazione!!!
    Deve essere veramente difficile per lei e anche per te che sei la sua mamma!

    • Ma che carina che sei a passare e … ogni tanto ammetto che non è proprio una passeggiata, anche perché il cibo non è tutto ma nella crescita di un bambino è molto, e ci sono così tanti aspetti da considerare…

  2. monica

    So che è un pò banale, ma variare anche con i “fagioli con l’occhio”?

  3. Pingback: Fagioli borlotti al pomodoro | mimangiolallergia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...