Uno studio recente sulla esposizione precoce e regolare all’uovo dei lattanti con eczema.

[…] Commenti finali. Applicabilità.

Il lavoro australiano di Palmer e colleghi ha confermato l’aumentato rischio di Allergia all’Uovo nei lattanti con Dermatite Atopica (51% di Allergia a 12 mesi nella popolazione non trattata) e, di conseguenza, la necessità di usare molte cautele quando si prevede l’introduzione dell’alimento per la prima volta nella dieta di questi pazienti.  […]  Se si pensa infine all’elevata frequenza di reazioni indesiderate, anche gravi, documentate nel corso del trial, è necessario affermare che la pratica dell’introduzione di piccole quantità di Uovo nel “periodo finestra” deve rimanere, allo stato attuale delle conoscenze sui pazienti con DA, esclusivamente sperimentale in attesa dell’eventuale pubblicazione di nuovi studi dotati di maggiore potenza e, ci si augura, di maggior rigore, semplicità, trasparenza e coerenza di esposizione. (FONTE:  SIAIP. Lo studio oggetto di tale documento è: Qui di seguito il documento originale: Palmer DJ, Metcalfe J, Makrides M, Gold MS, Quinn P, West CE, Loh R, Prescott SL Early regular egg exposure in infants with eczema: A randomized controlled trial.  J Allergy Clin Immunol. 2013  Aug;132(2):387-392)

Solitamente non presto eccessiva attenzione agli studi, perché andrebbero visti, secondo la mia debole opinione, come tanti tasselli di un grande puzzle, però… questo lo trovo interessante in quanto conferma l’approccio prudente avuto dalla nostra pediatra tedesca, confermato dai vari allergologi  e dermatologi conosciuti nel tempo… vista la dermatite atopica ai massimi livelli all’epoca.

Recentemente si sta assistendo anche ad cambiamento di rotta, per quanto riguarda l’introduzione di alimenti nella fase dello svezzamento, confermato anche documento di cui sopra, proprio nelle prime righe:

Esistono allo stato attuale incertezze sulla reale possibilità che una precoce introduzione di cibi potenzialmente allergizzanti, in particolare durante il cosiddetto “periodo finestra” dei 4-7 mesi di vita, possa diminuire il rischio di allergia alimentare in soggetti a rischio. […]

Sicuramente bisogna distinguere tra bambini normosani e bambini atopici (predisposti a manifestare allergi) e bambini con allergia certa. Sta di fatto che Alice ha ormai otto anni. Ha la dermatite atopica da quando aveva tre mesi circa. Mentre i valori del tuorlo sono scesi quasi a zero, quelli relativi all’albume sono ancora altissimi, tali da sconsigliare approfondimenti, per ora. Dovremmo provare il tuorlo… ma fino ad oggi, tra malanni di stagione, dermatite che fa capolino quando meno te lo aspetti (e se c’è lei non si può fare un challenge, perché non si capisce più se è il risultato del test o il corso naturale della malattia), abbiamo sempre rimandato… Confidiamo di riuscirci quest’anno. Lei mi ha già chiesto che sapore ha… e io le ho risposto che assomiglia moltissimo al sapore che ha la parte rossa della capasanta… E voi… come descrivereste il sapore del tuorlo dell’uovo?!?!?!?!?

 

Annunci

2 commenti

Archiviato in ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI, APPROFONDIMENTI, DERMATITE ATOPICA, Fattori scatenanti

2 risposte a “Uno studio recente sulla esposizione precoce e regolare all’uovo dei lattanti con eczema.

  1. pattiPI

    da quello che so dai pediatri che ho consultato è molto importante che nell’allimentazione del bambino venga inserito qualsiasi cibo, anche quelli che creano allergia. Ovviamente questi in piccolissime dosi, in modo molto molto graduale, perchè la tendenza degli ultimi anni è quella di debellare il problema del cibo allergico abituando i piccoli a tollerarlo. Questo va fatto ovviamente fin da subito e in accordo con il pediatra. Sembra che se non si riesce a far tollerare un cibo nei primi anni di vita sia impossibile farlo successivamente.

    • Ben ritrovata:)
      L’articolo pone l’accento sui bambini con DA che pare mostrino una tendenza maggiore ad avere anche reazioni allergiche.
      Quindi non stiamo parlando di bambini normosani, oppure di bambini potenzialmente atopici, ma di bambini con manifestazioni di DA probabilmente importanti che mostrano una ipersensibilità in generale. E credo che l’articolo vada letto in quel senso, ossia come spunto di riflessione per non far di tutta l’erba un fascio. Non so se mi spiego, per iscritto non è così semplice. Sai in allergologia è un andirivieni di teorie che smentiscono le precedenti, per affermare nuove ipotesi, che potrebbero essere smentite nuovamente… Quindi… secondo il mio debolissimo parere va da sé che ogni caso di bambino allergico e con DA andrebbe considerato un caso a sé stante… Anche se la DA non è di per sé una ragione per scoraggiare lo svezzamento “precoce”, perché se penso a più di una madre che ha vissuto in prima persona lo shock anafilattico del proprio figlio per il passaggio al latte di formula all’età di 4 mesi… che dermatite atopica non avevano… non so se rendo. Io personalmente tengo le distanze dalle “presunte certezze”, perché non sono valide per tutte, così come un farmaco può fare bene ad uno e non ad un altro, gli alimenti sono la stessa cosa. E se vai in Germania… credo che il pesce lo introducano ancora a un anno… E ricordo ancora lo stupore di molti genitori tedeschi (perché noi all’epoca dello svezzamento vivevamo là) con cui ci guardavano quando rivelavo che la figlia assumeva già all’età di sette mesi il pesce nasello… o il salmone… o l’orata … Paese che vai, alimentazione che trovi… E aveva la DA, eccome… ma reagiva già a piselli e lenticchie con edema del labbro e degli occhi… cheddire cara pattiPI, è un gran casino! Non è facile scrivere di questi argomenti, quindi ti prego di dirmi se mi sono espressa male o ho male interpretato… di persona è MOLTO più semplice spiegarsi;) Grazie dei tuoi preziosi contributi, come sempre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...