LIBRI: Pilates. In forma in 15 minuti…

Pilates by MONDADORIOggi partecipo al Venerdì del Libro di HomeMadeMamma con un libro che mi accompagnerà in vacanza: da leggere, ma soprattutto da usare, nel senso che si tratta di una rassegna di esercizi di Pilates, di semplice esecuzione, da eseguire in casa o in giardino o in spiaggia, dove volete voi…

Qualcuno si starà chiedendo se sono impazzita e cosa c’entra un manuale di esercizi ginnici con allergie e dermatite atopica… Dal mio personalissimo punto di vista una madre, un padre, indipendentemente dalle patologie dei loro figli dovrebbero ritagliarsi un po’ di tempo anche per fare un po’ di esercizio fisico…

Neanche a farlo apposta, J.H. Pilates pare fosse anche asmatico, ma questo non gli ha impedito di allenarsi e diventare a dispetto della malattia un atleta di tutto rispetto ed esempio per altri. Il benessere del corpo non si raggiunge solo con alimentazione e farmaci, ma anche un sano, e appropriato, esercizio fisico. Nemmeno nel caso di asma è sconsigliato, a patto di osservare:

Chi ha l’asma può fare sport con opportuni accorgimenti

Chi ha l’asma spesso è riluttante a fare sport, cioè cerca di limitare la sue attività sia perchè teme i sintomi, sia perchè teme le condizioni in cui lo sport si svolge (per esempio caldo – umido delle piscine) possano aggravare la malattia o scatenare una crisi. Questi timori non sono infondati, ma occorre sapere che attualmente esistono possibilità farmacologiche ed accorgimenti che consentono di superarli appieno. Le nuove possibilità di trattamento della malattia infatti permettono di vincere ogni paura, sfatare credenze e luoghi comuni che, soprattutto per i più giovani, potevano essere fonte di disagio ed emarginazione. (Fonte: Federasma)

Breve premessa:

Il Pilates non è una recente scoperta ma un metodo di allenamento ideato già un secolo fa da Joseph Hubertus Pilates. Nato per migliorare e irrobustire corpi fragili e in precario stato di salute, oggi è seguito da numerose persone in tutto il mondo. […] J.H. Pilates, dopo un’infianzia difficile da bambino e fragile e di salute cagionevole, proprio per cercare di migliorare il suo stato di salute si dedicoìò alla ginnastica, alla scerherma, al pugilato, oltre che al nuovo e alle immersioni. Come risultato, all’età di 14 anni era in otima forma, tanto da fare da modello per i disegni di anatomia.[…] Oggi il Pilates è praticato ovunque: in casa, in centri benessere, in palestre. Il metodo è disponibile in tutto il mondo in versioni anche modificate: esistono fusioni, ibridi e discipline integrate, tutti basati interamente o parzialmente sul metodo Pilates. […] Ma ciò che il Pilates era o sta diventando è meno importante di ciò che il Pilates è oggi: se lo vivete come un allenamento completo che dona la forza, la stabilità e la mobilità necessarie a un benessere generale, allora semplicemente non c’è ragione per non praticare il Pilates. (Pilates. In forma in 15 minuti, di Alycea Ungaro, Mondadori, pp. 122-123)

Ognuno è fatto a modo suo. Personalmente, quando svolgo esercizio fisico, fatto bene, in modo consapevole, concentrato, riesco a sentirne beneficio non solo a livello fisico, ma anche mentale.

Secondo il mio debolissimo parere, tutti dovrebbero un po’ di sport, ma a volte manca proprio il tempo, e ci sono fasi in cui ci sentiamo più pigri, o fasi in cui i figli ti assorbono fino all’ultima goccia di energia (e in questo caso rimpiango la Germania, con i suoi corsi per mamme e bimbi al seguito, ad ogni angolo della città, nei grandi centri, come nei piccoli, in centro e in periferia, perché lì il benessere della madre è sacro!).

Questo libro, suddiviso in quatrro programmi, ha l’obiettivo di “insegnare, guidare, informare e ispirare ad adottare tale disciplina” perché “ il Pilates non è semplicemtne un altro tipo di ginnastica: il Pilates è uno stato mentale, una prospettiva, uno stile di vita.” (p. 6)

Personalmente penso anche però che i libri/manuali sulla pratica di uno sport dovrebbero essere utilizzati da chi ha già praticato quello sport, e quindi ha avuto modo di confrontarsi anche con un istruttore in carne ed ossa, ma non esistono regole fisse.

Nel caso specifico di bambini allergici e con DA lo sport non è sconsigliato, purché vengano osservati alcuni accorgimenti in base allo sport scelto e ai luoghi dove viene pratica (questo è un punto dolente di cui parleremo un’altra volta), anche se ho conosciuto bambini scoraggiati perché il sudore provocava loro crisi di prurito acutissimo. Alice da canto suo, per ora, non si lascia fermare dalla disidrosi per esempio: “Mamma! La disidrosi non può impedirmi di divertirmi!“.

Il Pilates impegna il fisico a diversi livelli, a seconda di come viene impostato. Esiste anche il Pilates-Kids, ma per ora non l’ho considerato e lascio la figlia libera di provare tutti gli sport, liberamente, senza ansia da prestazione o aspettative particolari.

Alice adora tutti gli sport provati finora e un giorno mi ha detto: “mamma che bello fare ginnastica a scuola, vorrei farla di più, mi diverte e mi distrae…”. Così una mattina per gioco le ho proposto di fare Pilates a terra (Pilates-Mat) insieme a me e ho acceso tv e avviato dvd. Era entusiasta:”Ma perché non lo fanno anche per i bimbi come me?” Quindi se ci sono istruttori di Pilates in ascolto, preparate un piano per settembre…;)

Se dovete acquistare un tappetino, attenzione alla qualità: meglio spendere qualcosa di più, piuttosto che utilizzare articoli poco sicuri, soprattutto in caso di allergie/dermatiti da contatto.

A tutti un buon fine settimana… indipendentemente dal tempo, e con le letture suggerite dai partecipanti al VdL di oggi.

Advertisements

9 commenti

Archiviato in LIBRI & Riviste

9 risposte a “LIBRI: Pilates. In forma in 15 minuti…

  1. Ce l’ho :D! E’ fatto piuttosto bene sia il manuale che il dvd.
    Buon weekend :D!

  2. ma sai che mi sono avvicinata al pilates da meno di un mese e mi sta decisamente convincendo… lo trovo più “faticoso” di come lo immaginavo, e anche per questo estremamente utile. perciò grazie del suggerimento, me lo annoto!
    e poi si sa: mens sana…

  3. paneamoreceliachia

    Monica, hai ragione, una mamma dovrebbe dedicarsi anche a sè ogni tanto! In effetti 15 minuti sono un tempo ragionevole per fare esercizio…lo cercherò in libreria, da troppo tempo dico che devo andare a correre, ma corro solo dietro alle mie pesti nel frattempo! 😉
    Ellen

    • ma lo sai che quando alice era piccola… ero più in forma? ora davanti a ‘sto computer faccio il chilo e la mente si rattrappisce, ho bisogno di aria fresca!

  4. Davvero il pilates esiste da così tanto tempo? Non lo immaginavo!!
    Io di sport comuqnue ne so poco o nulla, faccio mea culpa 😦 dovrei attivarmi a fare un pò di esercizio fisico, sono una prigrona.
    Le tue riflessioni sono sempre attente Monica, grazie!
    Un libro come questo non mi avrebbe mai attirato, ma dopo averne letto qui da te, magari ci faccio un poensierino…non si sa mai 😉
    Ti abbraccio!

    • Grazie Maris:) i libri con i dvd sono molto comodi e pratici, perché guardare le figure ti distrae, guardare il video è come vedere l’insegnante davanti a te ed è di grande aiuto, piace pure ad alice…

  5. Pingback: Venerdi’ del libro: EmilHomemademamma | Homemademamma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...