LIBRI: Le fate insegnano… l’autostima, l’empatia, la generosità, la gratitudine, la responsabilità, la semplicità, la solidarietà.

le fate insegnano...Autostima, Empatia, Generosità, Gratitudine, Responsabilità, Semplicità, Solidarietà.

Avete mai provato a spiegare questi concetti ad un bambino o ad una bambina? Non è facile o almeno non lo è per me. Per questo quando ho visto questi libercoli, li ho comprati (quasi) tutti, senza esitazione. Per aiutarmi quando non trovo “le parole per dirlo” o quando non trovo parole abbastanza convincenti…

E visto che oggi ricorre la Giornata Internazionale della Donna, ho pensato di presentarvi uno dei libri di quella serie che in realtà non parla né del tema né dei diritti delle donne, ma di qualcosa di molto attinente: l’Autostima, perché per difendere i propri diritti con successo, occorre sì “sapere”, occorre sì “saper fare” ma occorre soprattutto “essere” e una buona autostima è un buon presupposto per muoversi in questo ambito con successo. E questo vale ovviamente sia per il genere femminile sia per quello maschile.

Le fate ci insegnano… l’Autostima, di Aleix Cabrera, illustrato da Rosa M. Curto ed edito da macro junior, è il primo libro di questa serie che ho letto ad Alice. Un testo semplice ma scritto con maestria, chiaro, delicato, che arriva dritto al cuore dei bambini, con parole semplici. Alla fine del testo si trovano sia indicazioni su un tema, (tipo in quello dell’autostima viene descritta l’acqua e il ciclo dell’acqua), nonché la descrizione della qualità oggetto del racconto. Per intenderci:

 Autostima. (pp. 34-35)

L’autostima o l’amore per se stessi è la stima che una persona sente per se stessa, che permette di dare delle valutazioni positive su se stessi. E’ l’abilità di incoraggiare se stessi, riconoscere le proprie virtù e difenderle quando qualcuno le mette in dubbio.

Hai autostima quando… Sei in grado di ridere degli errori. | Accetti i tuoi difetti e li trasformi in punti di forza. | Sei in grado di difendere le tue qualità. […] Ti manca l’autostima quando… Hai bisogno dell’opinione di qualcun altro per renderti conto delle tue qualità. | Non sai cosa rispondere e ti scoraggi se ti criticano. | Dai più importanza a ciò che pensano gli altri che alle tue convinzioni.

Vi chiederete perché ho letto questo libro prima di tutti gli altri. Perché ogni tanto trovo che Alice “sia un po’ debole” nel far valere i suoi diritti, o almeno questa è la mia impressione. E perché proprio qualche giorno fa mi ha riferito (dopo la lettura di un altro libro di cui vi parlerò) di una compagna di scuola che le avrebbe detto che “lei è una nullità”. Alice ne è stata profondamente ferita. Le ho spiegato che in futuro potrà sempre capitare che qualcuno dica cose di noi sgradevoli, così come non si può sempre piacere a tutti, ma lei e soltanto lei potrà decidere se lasciarsi ferire o meno da quelle parole o da certi comportamenti.

Il fatto di essere un soggetto allergico può sicuramente minare l’autostima. Non è facile e un libro non risolverà certo i miei/vostri/nostri problemi, ma è un buon punto di partenza, per cominciare o proseguire un discorso. Per far emergere un problema, un’emozione dolorosa o gioiosa inespressa, per crescere.

Le illustrazioni sono talmente accattivanti e rilassanti che anche solo sfogliarlo sarà un piacere, quindi sceglietene uno, quello che è più nelle vostre corde e provate 1) prima a leggerlo voi 2) a leggerlo ai vostri figli.

Nota a margine: peccato che i protagonisti siano solo fate… e non “fati”, perché gentilezza, empatia, solidarietà non dovrebbero “essere di genere”. Chissà… magari c’è una ragione anche in questa scelta.

E con questa serie di libri partecipo all’odierno Venerdì del Libro di HomeMadeMamma!

A tutti un buon fine settimana.

p.s. Sul tema dei diritti delle donne raccontati ai bambini, c’è un libro: Nina e i diritti delle donne, di Cecilia D’Elia e Rachele Lo Piano, illustrazioni di  Rachele Lo Piano, suggerito l’anno scorso da babytalk, che non ho ancora acquistato ma che sto per ordinare;)

Annunci

19 commenti

Archiviato in LIBRI & Riviste, PENSIERI DI UNA MAMMA

19 risposte a “LIBRI: Le fate insegnano… l’autostima, l’empatia, la generosità, la gratitudine, la responsabilità, la semplicità, la solidarietà.

  1. Guarda un po’: questi libri li ho visti in libreria (mi piacciono le edizioni Macro) ma hanno un tocco così femminile che mamma di due maschi, ho lasciato perdere. Invece ora li rivaluto, quei riferimenti seri ai concetti tema del libro è qualcosa di cui sentivo la necessità perchè io mi barcameno a spiegare “la morale” ma avere un suggerimento rende tutto più semplice.
    Per il discorso fate m’inventerò che gli autori stanno pensando anche a qualcosa di maschile ma che, per ora, ci accontentiamo 😉

  2. Ciao Monica, metto subito in ordine queste fate, grazie!

  3. Ciao Monica! Che libro interessante proponi!
    Insegnare concetti del genere ai bambini non è semplice, specie se come la tua bimba, sono portati ad essere un pò “deboli” nell’affermare se stessi e nel difendere le proprie idee e scelte.
    Peccato davvero che non ci siano anche dei “fati” nel libro…così anche i maschietti si sarebbero sentiti magari attirati dalla lettura, mentre invece con le sole “fate” probabilmente penseranno che “è un libro per femminucce” 🙂
    Tanti baci!

  4. Interessante, ho già ij mente a chi potrebbe interessare.

  5. @ Maris, Alessandra
    Sto pensando di provare a leggerne qualcuno ai vicini di casa, due maschi e poi vi dico…, perché forse è questione di interpretazione da parte di chi legge… non so se mi spiego… forse bisogna cambiare punto di vista. La mamma è femmina, il papà è maschio, entrambi portatori di valori, la fata è femmina ed è in questo caso portatrice di valori… forse non dobbiamo pensare all’immedisimazione con i personaggi… proverò e vi saprò dire;)

    @Jessica, Kemate,
    sono irresistibili!

  6. Hai proprio ragione, non c’è insegnamento più utile da dare ai nostri figli che quello di rafforzare la loro autostima, in modo da farli crescere autonomamente, credendo fermamente in se stessi. Mi segno sia questo, sia la serie intera delle fate che insegnano i valori, sia quello di Nina. Anche noi oggi parliamo di libri al femminile.
    Buon 8 marzo.

  7. Ciao Monica, il libro che proponi è davvero tenerissimo. Anche se l’autostima della mia bimba al momento è ancora alta, è la mia che è sempre stata labile…certo però che quella bimba ha detto una cosa terribile, ma dovrà avrà sentito l’espressione “sei una nullità”?

    • buongiorno Graziana! Bella domanda… dove l’avrà sentita… non credo da sua madre, non mi sembra proprio il tipo, o forse non l’ha sentita ma la sente dentro di sé e l’ha buttata fuori, difficile. Più mia figlia cresce e più mi faccio domande su di lei… ma anche sui suoi coetanei… e a volte non ho proprio risposte…

  8. A me capita a volte di dire a mia figlia (10 anni) “non parlare mai male di te stessa che ci sono già gli altri che lo fanno…”

  9. già solo perchè è un libro popolato da fate mi piace. e poi anche i contenuti sembrano decisamente intreressanti. grazie per la dritta!
    (cosa c’è di più difficile che insegnare a un bambino a non temere il giudizio degli altri? è la sfida per eccellenza…)

  10. Qui da noi le fatine sono molto gettonate, se poi ci abbiniamo un argomento così importante… dovrò proprio cercarlo.

  11. Ciao Monica,
    anche io credo fortemente nel valore educativo dei libri, e ho scritto un post che più o meno ha la stessa morale: noi seminiamo speriamo li aiuti a fortificarsi.
    Tengo presenti questi libri al prossimo giro in libreria o biblioteca.
    Mi piace come hai supportato tua figlia, ma se è difficile per un adulto credere davvero di esser l’unici responsabile della propria felicità, sicuramente lo è molto di più per un bimbo. Una cosa che dico io quando qualcuno le risponde male è che probabilmente quella persona è arrabbiata, non necessariamente con lei, e sfoga così la sua rabbia, questo in genere la fa stare meglio.
    Le fate secondo me sono un archetipo che trascende il genere, pensa alla fata turchina di Pinocchio! 🙂

    • Sai Cì, ho pensato anch’io alla fata turchina proprio mentre stavo rispondendo ad Alessandra, poi non l’ho nominata, quindi grazie di questo collegamento:)

  12. Pingback: Venerdi’ del libro: Il bambino bilingueHomemademamma | Homemademamma

  13. Bellissima descrizione dell’autostima. Sei sicura che non sia proprio per le mamme? Grazie mille per averli segnalati, la prossima volta li cercherò in libreria!
    Un abbraccio, Ellen

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...