Yogurt di soia, senza proteine del latte vaccino, ma con fermenti lattici

SENZA PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO, GLUTINE

CON SOIA

Mamma, ma quando mi ridai lo “yofu”?

Quando tu tornerai a chiedermelo! Non ricordi? L’ultima volta che te lo proposi mi dicesti… Basta yofu!!!!

Ah già, hai ragione, ma ora lo rivoglio…

Lo “yofu” altro non è che lo yogurt di soia. Non so se esistano anche yogurt a base di bevanda di riso o altra bevanda vegetale, ma noi, sin dallo svezzamento (avvenuto in Germania) conosciamo solo quello di soia… in tutte le sue versioni: al naturale, alla frutta, alla vaniglia… Ed è stata la merenda preferita di Alice nella prima infanzia. Ma l’idea di introdurre la soia nell’alimentazione di Alice non è tutta farina del nostro sacco…

Per fortuna in Germania avevamo una pediatra illuminata, rigorosa ma flessibile, quindi, una volta individuata l’allergia alle proteine del latte vaccino, ma non alla soia, ci disse di orientarci su un’alimentazione più varia possibile, ivi inclusi i prodotti a base di soia, quali sostituti di quelli caseari, mentre i medici consultati più avanti in Italia… rimasero piuttosto stupiti e accettarono il dato di fatto che Alice non mostrasse sensibilizzazione alla soia. Ma questo è un altro tema.

Devo ammettere che al nostro rientro in Italia temevo di non trovare tutti quei prodotti alimentari che eravamo soliti consumare in Germania, a base di soia, dal latte al tofu, nonché lo “yogurt”, e invece, con mia grande piacevole sorpresa, non solo trovai i prodotti, ma anche delle stesse marche, il che mi mise più tranquilla. Una volta tanto, ho approfittato della globalizzazione 🙂

In linea generale, io preferisco scegliere yogurt di soia con il minor numero di ingredienti possibili, evitando additivi indesiderati, il che però significa preferire il bio (più costoso purtroppo), a discapito del calcio, purtroppo, nel senso che quelli bio, al naturale, a cui vengono aggiunti comunque i fermenti lattici, sono solitamente sprovvisti di calcio sia in natura sia in aggiunta… Magari nel frattempo stanno uscendo nuovi prodotti che io ancora non conosco… anche l’industri a del bio cerca di adeguarsi di tanto in tanto alle richieste del mercato, come sta avvenendo noto per il glutenfreee. Esistono yogurt di soia in commercio, addizionati di calcio, ma solitamente contengono anche uno sproposito di additivi (addensanti, coloranti, conservanti, aromi…), nonché zuccheri. A voi la scelta. Gli yogurt di soia bio si trovano sia nei negozi bio, sia in certi supermercati non bio.

Come dolcificare lo yogurt di soia al naturale?

Io ero / sono solita dolcificare con: miele, sciroppo d’acero, concentrato di dattero, zucchero di canna integrale con il benestare dell’allergologa, visto che Alice aveva una curva di crescita in netta salita per quanto riguarda la statura, ma lenta sul piano del peso (ma ormai è assodato che è costituzionale!). E non solo! Anche purea di frutta fresca eccetera. Potete sbizzarrirvi.

Ho conservato la mia vecchia yogurtiera, e qualche volta ho pensato di provare a farlo in casa, ma non so come verrebbe e… per pigrizia, ammetto, compro quello confezionato, che dura anche di più e visto che non lo mangiamo tutti i giorni…

Qui invece uno yogurt con “sciroppo” fresco di frutta di stagione fatto in casa😉 squisito!

Qualora qualcuno volesse invece cimentarsi con il fai date, qui qualche link per lo yogurt auto-prodotto… fatemi sapere… E qui di seguito il link allo yogurt di soia autoprodotto direttamente dal MondoDiCì (Grazie Cì!)

Advertisements

14 commenti

Archiviato in Colazione SENZA, Dolci SENZA, Merenda SENZA, RICETTARIO

14 risposte a “Yogurt di soia, senza proteine del latte vaccino, ma con fermenti lattici

  1. Ciao Monica , anche noi abbiamo un’esperienza analoga , Simone e tutta la famiglia ha sostituito il latte vaccino con il latte di soia e quindi yogurt di soia , con il quale,oltre al naturale o con della frutta o con miele ecc.ecc. , facciamo ogni tanto anche degli ottimi dolci , ciambellone , plum cache , cheesecake che se vuoi trovi postato sul nostro sito http://www.montiemaresalus.altervista.org/ricettesenzalatteeuova.htmle addirittura con lo yogurt di soia si può fare anche un buon formaggio , vegetale , non sappiamo se per te e’ lo stesso ma noi ci siamo talmente abituati a questi sapori che li preferiamo al latte di mucca . Considerando inoltre che si ha un discreto beneficio dal punto di vista salute , ad esempio il colesterolo ed altro.
    Un abbraccio.

    • Ciao Gianantonio!
      Gustose anche le vostre ricettine! Ma che con lo yogurt si facesse il formaggio… non lo sapevo, anche se devo dirti la verità, non sarei sicura di ottenere un risultato gradito dai miei famigliari… Io mi sono abituata, ma mio marito dipende, anche se è il primo a lanciarsi in sperimentazioni in cucina molto appetitose, mentre nostra figlia non ha mai provato il formaggio… quindi valuta sulla base del suo gusto e non per comparazione e i gusti sono gusti, a volte piace, a volte no…
      Grazie di essere passato e a presto.

  2. Ciao Monica sì che ci sono prodotti garantiti no ogm, senza additivi e zuccheri, ma con bifidus e calcio (non se sono anche bio) ti mando un mp baciuz

  3. Ciao Monica, anche io ho problemi con i latticini, quindi tutte le mattine mangio lo yogurt di soia. Mi trovo veramente bene, non mi dà nausea, mi piace il sapore (io lo compro con aggiunta di frutta). Ora con lo yogurt di soia vorrei provare a fare la famosa “Torta allo yogurt”, magari ti farò sapere come mi è venuta!
    Un saluto.
    NAdia

  4. di tutti i derivati del latte, lo yogurt è una della poche cose che mi manca davvero… cmq lo sostituisco egregiamente con quello di soia e prima o poi voglio provare a farlo in casa… quando troverò il tempo 😦 ti farò sapere 🙂
    baci

  5. Pingback: YOGURT di soia: alla frutta fai da te! | mimangiolallergia

  6. Vedo ora, io lo autoproduco, se vuoi c’è il tutorial sul mio blog e anche noi ci mettiamo dentro di tutto di più: frutta, frutta, frutta 😉 (per dolcificare, perchè è un abbinamento perfetto, perchè è un modo per farlo sempre diverso in base alla stagionalità) ma anche cereali, muesli, frutta secca… buonissimo sempre. Anche se andando verso l’estate mi piace di più fare frullati con latte di riso autoprodotto. Baci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...