CONDIMENTI: olio e salvia, senza proteine del latte

SENZA PROTEINE DEL LATTE, UOVO, SOIA, LIEVITO

CON GLUTINE E ALTRE PROTEINE DEL GRANO*, SESAMO* Mamma, oggi voei i nocchi! (intorno ai 4 anni, per dirvi quanto è vecchio questo esperimento…) / Ma non ho un sugo pronto tesoro… / E con olio e sale? / Mhm, forse un’idea ce l’ho 🙂 Ma chi l’ha detto che gli gnocchi burro e salvia sono insostituibili? Chi non ha mai provato i nostri gnocchi, ovviamente!!! O forse dovrei dire gli gnocchi all’olio e salvia di Alice🙂 Qualcuno si starà domandando cosa avrà mai di tanto particolare questa ricetta… Nulla, e questo è il suo pregio, perché con pochi ingredienti quel giorno sono riuscita preparare un pranzo veloce, all’ultimo momento, senza aver potuto fare la spesa prima causa imprevisti vari. E… chi non è allergico alle proteine del latte o dell’uovo non si fa tanti problemi, ma nel nostro caso (ricordo: allergia certa a tutte le plv, uovo, piselli, fave, lenticchie, manzo e vitello, grano saraceno), sostituire non significa solo un cibo al posto di un altro,bensì si tratta di pensare a sostituzioni altrettanto valide sul piano nutrizionale, visto che parliamo di bambini in crescita. Non mi riferisco certo al burro, di cui non ho mai fatto uso nemmeno prima che nascesse Alice, se non raramente, bensì al formaggio grana che accompagni solitamente i piatti “in bianco”, tipici della cucina italiana. Fortunatamente avevo in frigorifero un sacchetto di gnocchi confezionati che stranamente non contenevano allergeni del caso e conservanti! Quindi gli gnocchi nella foto sopra non li ho preparati io. E qui… devo ammettere nella sfortuna siamo fortunati, perché al supermercato abbiamo qualche chance in più, talvolta, mentre altre volte no… ma di questo parleremo un’altra volta. Tornando ai nostri gnocchi, se avete la necessità di farli senza glutine, ma anche senza plv, uovo (quasi sempre presenti negli gnocchi pronti), dovrete necessariamente farli in casa. Il condimento però potrete farlo voi con gli ingredienti che solitamente si trovano in qualsiasi casa, tranne uno… INGREDIENTI Per il condimento Olio extra vergine di oliva**q.b., sale marino integrale fino, un pizzico di noce moscata, foglie di erba salvia a volontà, gomasio se tollerato*  (senza sono buonissimi, è solo che io volevo aggiungere “calcio” con gli alimenti e il sesamo ne contiene assai:) **Prestate attenzione all’olio di oliva. Alice talvolta si arrossa intorno alla bocca ed è inutile andare a ricercare chissà quale allergene… “la colpa” è del grado di acidità dell’olio, ma anche di questo parleremo un’altra volta. PREPARAZIONE

  1. Lavare e asciugare bene le foglie di salvia.
  2. In un tegame antiaderente alto (diametro 16 cm sarà più che sufficiente) mettere un filo d’olio e versarvi le foglie di salvia, con un pizzico di sale.
  3. Rosolare a fuoco basso le foglie di salvia per qualche minuto.
  4. Aggiungere olio, noce moscata e a) un cucchiaino di gomasio oppure se non tollerato b) un pizzichino ancora di sale.
  5. Mescolare bene. L’olio non deve “bruciare”, scurirsi troppo, solo “imbiondire”. Quando è pronto, togliere dal fuoco e condire subito gli gnocchi che avrete cotto in acqual leggermente salata.

Alice divora anche le foglie di salvia. Presto posterò una bella versione alternativa di… “un cuoco molto speciale amico dei bambini…”.

Advertisements

9 commenti

Archiviato in Condimenti, Primi SENZA, RICETTARIO, salse, sughi SENZA

9 risposte a “CONDIMENTI: olio e salvia, senza proteine del latte

  1. Ciao Monica! E’ un pò che manco da “casa” tua ma oggi ripasso e leggo una ricettina semplice e sfiziosa che può essere fruttata da tutti, allergici e non 😉
    Buoni davvero questi gnocchi (che io amo tanto, sai?) e ci credo che Alice se li gusta tutti per benino 🙂
    Un abbraccio!

  2. Tilly

    Era da un pò di tempo che mi frullava in testa l’idea degli gnocchi senza, che come giustamente consideri in giro ci sarebbero pure, ma per precauzione vorrei appunto prepararli da me e questo tuo rimando è prezioso! Solo una domanda.. deve essere integrale la farina di riso? Perchè io preferirei farli di farina di riso normale… e ancora (domanda numero 2) quanto ci vuole poi per la cottura?

    • Ciao Tilly!!! Dunque, con la farina di riso non integrale dovrebbero venire ancora meglio. Nel caso puoi aggiungere, nel tuo caso, un po´ di fecola di patate se consentita; è solo questione di manualità, ma vengono benissimo e buonissimo. Cottura: in questo caso come vengono a galla li tolgo, mentre quelli normali li tolgo dopo qualche minuto…
      Fammi sapere se li provi…
      p.s. ci sono farine di riso e farine di riso, quindi scegli una marca e fai una prova…

  3. Tilly

    Grazie! E non avevo idea che ci fossero differenze tra le farine di riso…. di solito la uso per miscelarla con quella di grano nei dolci… proverò le varie marche!

  4. sempre attentissima e utilissima. il gomasio me lo scordo sempre, ma sarebbe così utile in cucina…
    un augurio di buon principio anno, ci vuole

  5. Pingback: PRIMI: Gnocchi di zucca senza latte e uovo e glutine | mimangiolallergia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...