LIBRI: sulle intolleranze alimentari dal punto di vista di medico&paziente e madre&figlia…

Per il Venerdì del Libro di HomeMadeMamma, voglio proporre due libri, in cui sono incappata grazie al blog di PaolaSucato (Il Blog di Ci_Polla) e al suo articolo, e che penso comprerò per le ragioni che ora vi spiego: 1) entrambi parlano di intolleranze alimentari e non di allergie e mi interessa conoscere un altro modo di vivere le restrizioni alimentari, quindi un altro modo di vivere l’aspetto cronico della malattia che ha molte cose in comune con l’allergia, tranne l’anafilassi; 2) perché entrambi i libri offrono due punti di vista, insoliti: il primo libro è l’incontro tra medico e paziente, mentre il secondo è una chiaccherata tra madre e figlia…

Intolleranze Zero, di F. Pincini e I. Binaghi, edito da Tecniche Nuove, 2008.  “Il medico e la paziente si incontrano in cucina per far nascere un libro che alterna le conoscenze e i dati medici, restituiti sotto forma di dialogo tra medico e paziente, alle ricette, un centinaio. Tutte ricette che l’autrice ha raccolto tra gli altri pazienti, gli amici e i parenti a dimostrare che non c’è bisogno di chissà quali cambiamenti per praticare un’alimentazione che non provochi intolleranze. Il risultato è un libro piacevole, che conduce il lettore per mano a capire perché si può soffrire di intolleranze alimentari anche con fastidiosi disturbi, gli spiega come sia possibile migliorare cambiando la propria alimentazione in modo deciso, e gli fornisce tante ricette per farlo senza rinunciare al piacere di mangiare con gusto e senza dover trascorrere tempi infiniti ai fornelli. Un libro, quindi, da tenere nello scaffale di cucina e da utilizzare tutti i giorni, ma da non dimenticare nemmeno nelle occasioni più golose.”

In realtà questo libro l’avevo già visto in libreria, ma … in quel momento non era il momento…

Verso la tolleranza. Da madre a figlia: I ricordi e le ricette oltre le intolleranze e alimentari, di Irene Binaghi, Cristina Insaghi, Valeria Pincini, edito da MalvarosaEdizioni, 2012. “Il cibo diventa l’oggetto di una conversazione tra madre e figlia: le protagoniste della storia, nonché coautrici dell’opera, raccontano la loro personale esperienza. Le intolleranze diagnosticate ad una bambina diventano l’inizio di una trasformazione delle abitudini alimentari di tutta la famiglia. Le protagoniste crescono, superano le intolleranze alimentari elaborando ricette semplici e raggiungono così la certezza di non essere ammalate.

Un percorso di vita che viene raccontato ricordando momenti importanti non solo del rapporto madre-figlia, ma anche del rapporto tra Valeria, scopertasi intollerante, e il mondo (la scuola, gli amici, il fidanzatino …). Le emozioni di oggi e i ricordi di ieri si intrecciano con le 111 ricette che un tempo erano esperimenti culinari, ma che oggi sono diventate piatti fondamentali di un’alimentazione diversa che accomuna tante persone che, per necessità o anche per scelta, amano mangiare con attenzione e consapevolezza.”

Irene Binaghi è anche autrice di un blog: cucinasenzasenza, aperto nel lontano 2008, quando io ancora non ci pensavo minimamente ad aprire un blog, ma ero già alle prese con ricette senza senza… 

Se qualcuno dovesse riuscire a leggerne almeno uno prima della sottoscritta, me lo faccia sapere, altrimenti risentiamoci per una recensione autentica a lettura fatta.

E se invece volete concedervi letture amene per adulti e bambini, curiosate nel blog di HomeMadeMamma (scusa Paola ma non riesco a linkare dal portatile…) e leggete i suggerimenti delle mie amate colleghe blogger, ormai compagne di lettura e lettrici di prim’ordine.

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO

Siamo in trasferta al lago e non riesco a connettermi come da casa, quindi scusate se pubblicherò in ritardo i vs commenti e se le mie repliche saranno talvolta abbreviate, ma… Alice è in vacanza e mi ha detto:”Non penserai mica di stare tutto il tempo al computer vero?!?”…

Advertisements

13 commenti

Archiviato in ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI, LIBRI & Riviste

13 risposte a “LIBRI: sulle intolleranze alimentari dal punto di vista di medico&paziente e madre&figlia…

  1. AA

    Il papà da il supporto tecnico ma sotto sotto è d’accordo con Alice

  2. ciaooo…dopo la piccola trasferta Milanese, leggo con piacere che già ci siamo messe all’opera per cercare sempre più informazioni che ci aiutino a vivere meglio i nostri problemi culinari!!! Un bacione da Palermo

    • Ma ciao!!!! Che bello averti conosciuta! Ora sono al lago e non riesco a navigare facilmente nella blogsfera, ma vengo a trovarti appena posso. Un bacione dalla Lombrardia!!!

  3. Innanzitutto fai benissimo a dare ascolto ad Alice e goderti le vacanze sul lago con lei!!
    Poi, come sempre hai scelto due libri molto interessanti: mi colpisce specie il secondo, che credo per te sarà molto coinvolgente trattandosi di un rapporto madre-figlia intollerante, vero?
    Un bacione!

    PS: grazie per aver subito risposto ad Anna, la mia amica che ho “indirizzato” qui da te dopo che ha avuto la diagnosi di celiachia per la sua bimba 🙂 sei sempre disponibile e carina!!

    • in effetti il secondo sarà quello che comprerò per primo credo 🙂 e… se un giorno decideremo di portare Alice a visitare il Vulcano dalle tue parti, ti mando un messaggio… e ci incontriamo!

      p.s. ci mancherebbe altro, ma ho preferito dirottarla sulle mamme esperte in materia, ad ognuno la sua competenza 🙂 un bacione

      • Naturalmente io le ho indicato te perchè sapevo che avresti saputo dove indirizzarla a tua volta….io non conosco altri blog o siti che parlano di intolleranza 🙂 ma conosco te e so che persona sei, quindi ero certa che le saresti statao di aituo in qualche modo 😉

        Dimenticavo…è ovvio che se scendi in Campania DEVI farmelo sapere 🙂

      • Grazie Maris per la fiducia, fammi sapere se le ha poi contattate…
        e per il ns viaggetto futuro in Campania… non dubitare, ti staneremo ovunque tu sia:)

  4. Fate benisssimo!!! 🙂 Godetevi l’estate, anche io starò meno al computer per lo stesso motivo!
    Questi libri non li conosco, ma il primo è il tipo di testo di cui ti vedrei bene coautrice, raccogliendo le ricette delle amiche virtuali che frequentano il tuo blog 🙂
    ciao!

    • cara Cì… lo sai che l’idea era scrivere un libro? Nel frattempo ho aperto un blog… e l’idea del libro è rientrata e poi chi lo comprerebbe un libro di ricette senza, quando la Rete ormai propina di tutto e di pù… certo bisogna saper selezionare, ma trovo così ricco lo scambio con altre blogger e con i lettori/lettrici che … per ora va bene così. In realtà ho mille idee in testa, e zero tempo per metterle in pratica, un giorno chissà…

  5. Pingback: Homemademamma » Venerdi’ del libro: “La mia prima enciclopedia della Natura”

  6. Stiamo per partire anche noi. essere obbligata a stare lontana dal PC sarà la felicità del pupo, ma io rischierò una crisi di astinenza…aiuto…

    • Anch’io lo pensavo… ma credimi, ci si abitua facilmente, anzi, io mi sono resa conto di aver BISOGNO di staccare la spina, sotto tutti i punti di vista, soprattutto da quando mimangiolallergia è su fb, perché le sollecitazioni sono … troppe per i miei gusti;-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...