Sorbetto di fragole senza proteine del latte e dell’uovo…

SENZA PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO, GLUTINE, SOIA, ADDITIVI

CON O SENZA GELATIERA

Sì, senza proteine del latte vaccino e dell’uovo, perché al ristorante, nei bar, nelle gelaterie, o in molte ricette da gourmet, spesso il sorbetto contiene l’uno e/o l’altro, sottoforma di latte o panna, e/o di albume, al fine di conferire a questo dessert una consistenza “cremosa”… Ma il nostro non soffre della sua mancanza… Il trucco? Usare frutta ben matura!

Il sorbetto di fragola… è stata la mia salvezza qualche settimana fa, quando, nonostante annni e anni di babysitter e sei anni da mamma, ho chiesto ad Alice e alla sua amichetta, celiaca, di scegliere fra tre opzioni (eravamo nel cortile della scuola). Regola numero 1: non proporre mai più di una alternativa, tanto meno se i bambini sono più di due! Rischiosissimo! Regola numero 2: non esistono altre regole.

Ecco cosa è accaduto alla sottoscritta:Bambine, avete tre possibilità: rimaniamo qui in cortile e voi giocate e poi a casa, popcorn e compiti, oppure, andiamo a prendere un gelato, poi a casa compiti e gioco; o andiamo a casa, popcorn, compiti e gioco. Cosa preferite?” | “Mamma, io voglio stare qui e poi popcorn, non voglio il gelato” | “No, io voglio il gelato, e voglio andare a casa” | Dopo un quarto d’ora di strilli, pianti, altre mamme che si avvicinavano, altre mamme che guardavano pronte ad intervenire, altre che sono intervenute… E il mio panico che aumentava, perché mica quello era il mio intento! | “E… se andassimo a casa per fare … il sorbetto di fragola?” | “Sììììììììììììììììì!” Meno male che Babbo Natale ci aveva regalato la gelatiera…

Ma poniamo il caso che qualcuno non abbia la gelatiera, ma voglia comunque fare un sorbetto a prova di bimbo allergico e celiaco?!? Che fare?

Se cercate in internet, trovate tante di quelle ricette di gelati fatti senza gelatiera, da scrivere un libro! Il problema, nel caso di gelati “senza”, è ottenere un risultato accettabile, anche da chi allergico o intollerante non è. E vi assicuro che nel momento preciso in cui andrete a sostituire uova, latte e panna di latte vaccino… capirete cosa intendo…

Il sorbetto, fortunatamente, oltre a prestarsi per essere gradito da quasi tutti, è altresì di facile realizzazione, con o senza gelatiera.

Ma veniamo ora alla ricetta del sorbetto di fragola che vedete nella foto: è stato realizzato usando un ricettario (abbastanza datato, Il Manuale del Gelataio, Biblioteca SIMAC, 1984) regalatomi dalla Nonna Lele, che lei non usava più. In Biblioteca e nelle librerie ne esistono a bizzeffe ovviamente, si tratterà poi di adattarli alle vostre esigenze.

INGREDIENTI per 4/5 porzioni circa

500 g fragole sane e mature

130 zucchero di canna integrale

il succo di mezzo/un limone, dipende dalla dimensione

ATTREZZI con o senza gelatiera

Frullatore a immersione ♼ recipiente alto

PROCEDIMENTO CON LA GELATIERA

  1. Privare delle foglie le fragole e metterle nel recipiente alto.
  2. Aggiungere lo zucchero e il succo di un limone fresco, privato di semi.
  3. Frullare fino ad ottenere una purea ben omogenea.
  4. Versare subito nella gelatiera che azionerete in base alle istruzioni.

p.s. Stranamente, il nostro sorbetto potete riporlo nel freezer per consumarlo a tempo debito, senza timore di ritrovarvi un blocco che si scongela sui lati ma non al centro. Non so per quale legge fisica, la consistenza rimane omogenea. O meglio, me lo immagino. Rispetto ad altre ricette che si trovano in rete, questa non prevede acqua… quindi la polpa non ghiaccia allo stesso modo… Con il gelato a base di latte vegetale… non funziona, passa dallo stato solido direttamente a quello liquido 😦

PROCEDIMENTO SENZA GELATIERA

Come nel caso del nostro “gelato di banana“, ossia:

Tagliare le fragole (o altra frutta desiderata, matura!) a tocchi e metteteli in un frigover, senza ammassarli o otterrete un blocco… indistruttibile:) e riporre il tutto nel freezer. All’occorrenza, estrarre i tocchetti e metterli in un frullatore (in questo caso, è meglio), insieme allo zucchero e al succo di un limone e frullare. Servire subito, perché questo tende a scongelarsi più velocemente.

Altrimenti, come suggerisce Armanda Carpender, nel suo libro “I gelati”, potete seguire il procedimento “con gelatiera” fino al punto 3. e poi versare la vostra purea in vaschette per il ghiaccio (tipo questo) oppure in una vaschetta per il ghiaccio, estraendola e mescolando di tanto in tanto, fino a che si sarà solidificata al punto giusto. Tutto dipende da quanto spazio avete voi nel freezer… Io poco… quindi opto per la macchina del gelato!

E con l’arrivo del caldo… sorbetto a go go!!!

Se ci proverete, me lo direte 😕

Aggiornamento 23.06.2012: E qui il sorbetto di Cì, addirittura senza zucchero… Provare per credere.

P.S.

Cara Barbara… Io non ho ancora trovato un libro di ricette di gelato senza gelatiera, mentre la Rete offre una gamma di varianti che aspettano solo di essere provate (attinte da chissà quale fonte, ma non ci è dato sapere), ma… attenzione: senza gli ingredienti quali tuorli e albumi montati, panna montata, latte…e senza gli addensanti e additivi usati dall’industria alimentare, la consistenza del gelato, quello vero, fatto in casa senza gelatiera sarà molto molto diverso dalle tue aspettative o dei tuoi ospiti. Il nostro è cremoso, ma possiamo usare la panna di soia (non da montare, perché quella provata è troppo dolce e sa troppo di aceto, ma non desisto, sto ancora cercando…). Mi spiace. Per questo ho chiesto a babbo natale la gelatiera…  e non me ne pento 🙂 

Annunci

11 commenti

Archiviato in Dolci SENZA, Gelati, Ghiaccioli, Sorbetti, Frappè SENZA

11 risposte a “Sorbetto di fragole senza proteine del latte e dell’uovo…

  1. anch’io lo faccio, il sorbetto di fragole, e anche senza gelatiera viene davvero buono.
    sulle regole da usare con i bambini sono molto molto d’accordo: è capitato anche a me di trovarmi in situazioni simili a quella che descrivi, ed in effetti uno si ritrova a non saper che fare.

    Comunque una cosa così rossa e appetitosa mette davvero d’accordo tutti, anche i bambini più innervositi!

  2. barbara

    Monica,grazie di esserti ricordata…,e dei consigli!!
    Sai che la panna di soia da montare io non l ‘ ho mai trovata ?! Ma da quanto mi dici non deve essere poi una tragedia!! 🙂
    Ti confesso che…è qualche anno che mi frulla in testa l ‘ idea di chiedere a Babbo Natale la gelatiera!
    Ma per ora….di necessità virtù!
    😉

    • intanto prova a fare questo sorbetto… senza la gelatiera…

      • ornella

        Monica, buono e veloce da fare questo sorbetto. Io uso il Bimby per farlo.
        Domanda: Ma, la panna di soia da montare dove la trovate ????
        Io l’ho sempre cercata senza mai trovarla. Sul web c’è la panna da montare Soyathoo, ma nei supermercati, almeno dalle mie parti, è merce introvabile.
        Monica, tu l’hai mai reperita e provata ? E’ quella di cui parli ?
        Ciao a tutte !

      • Ornella, la panna che abbiamo provato noi è proprio quella, ma è un po’ nauseabonda, troppo dolce, troppo acetosa, Alice e amici l’hanno mangiata tranquillamente, uno zio ha imprecato… è una questione di gusti. Comunque la trovi nei negozi e supermercati… bio:)

  3. Messa in programma per la prossima merenda! Poi ti dico come va 🙂

  4. Pingback: DOLCI SENZA LATTE E DERIVATI E UOVA E GLUTINE: sorbetto di pesca fatto in casa | mimangiolallergia

  5. Pingback: DOLCI: sorbetto di pera al cioccolato senza proteine del latte | mimangiolallergia

  6. Pingback: YOGURT di soia: alla frutta fai da te! | mimangiolallergia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...