PIZZA: senza mozzarella, ma con il pesto di Alice

SENZA PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO, SOIA, GLUTINE

CON FRUTTA A GUSCIO

“Voglio assaggiare anch’io la pizza col pesto di Alice! […] Ma è buonissima! Voglio anch’io la pizza col pesto di Alice!!!” | “Scusa, Monica… ma come lo fai tu il pesto?!?”

Breve dialogo tra bimbi e domanda di un’amica per capire il perché di tanto successo di un pesto che non ha visto né grana né pecorino… ma tanti tanti tanti pinoli:)

La pizza che vedete nella foto l’abbiamo comprata e condita a casa con il solito pesto “senza”. L’idea non è mia in realtà, ma copiata dal nostro amico Beppe che ha inserito questa variante nel listino pizze della sua pizzeria. La versione originale sarebbe con mozzarella, la nostra ovviamente no. E quando andiamo da lui… ci portiamo il nostro pesto da casa:).

Ciò che ho dimenticato di aggiungere questa mattina a questo post, è l’espressione di Alice di fronte all’entusiasmo di due dei suoi più cari amici: il suo volto esprimeva un misto di felicità, soddisfazione, leggerezza, senso di appartenenza… E tanto altro ancora che solo lei sa. Grazie N., grazie P., grazie mamma Federica:

 

Altro non è che una pizza con solo pomodoro e condita con abbondante pesto molto saporito. Il trucco sta nell’abbondare con i pinoli e con l’olio di oliva extra vergine. Le mandorle che molti insistono nel volermi consigliare NON danno lo stesso risultato, quindi non cambio ricetta!

Devo ammettere che io la pizza in casa non la faccio mai, ma poiché chi ha un figlio allergico o intollerante al grano, allergico o intollerante al glutine (ivi compresa celiachia) deve per forza ricorrere al “fai da te”, ho pensato di darvi una ricetta di pizza senza glutine COLLAUDATA. E sì, perché è facile fare il copia e incolla come vedo fare in giro, ma se non l’hai provata… e non sai QUALI farine comprare, il risultato cambia parecchio… Quindi, al condimento “senza” ci penso io, e per l’impasto della pizza ci pensano le esperte del gluten free: Olga & Emanuela, autrici di uncuoredifarinasenzaglutine, nonché di questo libro e di un altro di prossima pubblicazione di cui vi parlerò un’altra volta.

Per il pesto “senza”: vedere la nostra ricetta.

Per l’impasto della pizza.

Ricetta inserita da Olga su Cucinainsimpatia l’11 gennaio 2007

Ingredienti: 250 g. di farina gf Bi-Aglut, 150 g. di acqua tiepida, 2 cucchiai d’olio evo, 1 cubetto di lievito, 1 cucchiaino di sale, 1 cucchiaino di zucchero

Preparazione: impastare il tutto (l’impasto risulterà piuttosto elastico). Potete stenderla subito in due teglie d’alluminio con le mani unte d’olio e farle lievitare per circa un’ora, poi condirle a piacere e farle cuocere nel forno tradizionale. Altrimenti (come ho fatto Olga) si può far lievitare la pasta dentro la ciotola (sempre un’ora) e poi si stende si condisce e si inforna.

Il successo è assicurato:)

A tutti buona settimana!

Advertisements

7 commenti

Archiviato in Pane focaccia pizza SENZA, RICETTARIO

7 risposte a “PIZZA: senza mozzarella, ma con il pesto di Alice

  1. Ciao Monica, il pesto lo preparo anch’io ogni anno d’estate, sfruttando le piantine del terrazzo ne metto via parecchi vasetti che durano tutto l’inverno. Lo usiamo anche noi sulla pizza, sulla pasta, sulle bruschette, mai provato per condire l’insalata di patate e fagiolini cotti al vapore? Fantastico!
    Io oltre al pesto tradizionale, preparo per me una versione vegan che prevede l’aggiunta del lievito alimentare in scaglie (Alice lo può consumare?) dà un gusto un po’ “formaggioso”. Inoltre mi piace ruotare gli ingredienti. Ho provato con tutta la frutta secca ed i semi oleaginosi. A noi piace molto anche la versione con gli anacardi, anche se quella ai pinoli rimane la nostra preferita.
    Quanto al basilico, grazie, non sapevo quanto fosse ricco di calcio. Lo terrò presente impegnandomi ad usarlo ancora più spesso.
    Buona settimana,
    Michela

    • Cara Michela… Alice consuma il pesto senza… dallo svezzamento… quindi ci ho condito e ci condisco di tutto e di più! Pure l’insalata di orzo, farro, e l’insalata di polpo!!!
      Sì, alice può il lievito, vi ho dedicato pure un post:), ma il pesto… lo preferisco al “naturale”… e soprattutto posso conservarlo per gg in frigorifero:) con sopra un dito di olio per non farlo deteriorare…

  2. fantastico il pesto senza! anche io lo faccio in mille versioni e su diverse pietanze ma sulla pizza rossa mi mancava! e lo proverò! ottimo suggerimento ^^

  3. se lo dico ai miei figli che si può mettere il pesto pure sulla pizza esulteranno, sono dei fanatici del pesto!
    proprio una bella idea!

  4. Non sembra male Monica 🙂 ma certo è che la mono farina non rende mai al meglio. Vi piace altina prova questa: 175 g di acqua tiepida, 4 g di lievito di birra secco, 250 g di mix per pane (che lo trovi sul blog), 20 g di olio e mezzo cucchiaino di sale. Io l’ho fatta ieri farcita adesso la inserisco 😉
    Un abbraccio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...