ANTIPASTI: Bruschette con la zucca…

La bruschetta di zucca secondo Alice

“Cosa si mangia di verdura oggi, mammina?

(Aiutooooooooo Quando mi chiama mammina… gatta ci cova…) – Purè di zucca tesoro…

Nooooooooooooooooooo non se ne parla neanche!!!

(Lo sapevo…)  – Spiacente, oggi il ristorante non propone alternative… al massimo carote crude…

E va bene, ma io mi faccio la bruschetta!

(?!? faccia perplessa)

Sì, ora ti faccio vedere…”

Antipasto? Secondo? Contorno?! Vedete voi, per nostra figlia non cambia molto.

Vi ricordate la nostra crema di zucca? Bene, poiché attualmente siamo in montagna e non abbiamo il forno, ma ci piace la zucca, ho pensato di consumarla come contorno, in formato di purè, ma Alice non ne ha voluto sapere e si è presa una bella fetta di pane integrale, ci ha spalmato la crema e l’ha guarnita con delle foglie di salvia fritte con cui avevamo preparato il secondo.

Della serie, quando la fantasia in cucina è un vizio di famiglia. In questi casi, ripongo il mio spirito talvolta ipercritico sul cibo e lascio che lei sperimenti… le raccomandazioni e le prediche su ciò che è giusto o meno mangiare le rimando… Quel giorno è andata così. La zucca è comunque un alimento molto nutriente. In Germania, vi ricordo, era (ai tempi in cui ci vivevo io) ed è ancora (me lo confermano gli amici tedeschi) l’alimento principe dello svezzamento, non allergizzante, nutriente, gradevole al palato…

Perché non provate anche voi?

La ricetta della crema di zucca la trovate qui.

E a tutti auguro BUON ANNO! Con o senza allergie:)

Advertisements

13 commenti

Archiviato in Antipasti SENZA, Contorni SENZA, RICETTARIO

13 risposte a “ANTIPASTI: Bruschette con la zucca…

  1. La zucca è buonissima sempre e comunque! Baci e buon anno! 🙂

    • BUON ANNO A TUTTE VOI! Scusate il ritardo con cui pubblico, ma sono in montagna e le connessioni sono lunghe e difficoltose talvolta. Alice ringrazia per i complimenti e l’incoraggiamento a proseguire i suoi esperimenti culinari… Talvolta le sue rimostranze mi fanno venire la mosca al naso e vorrei chiudere lì il discorso con “mangia e taci!” ma me lo tengo per me e decido di assecondarla e se non è stanca, di solito sono rimostranze costruttive, altrimenti si trasformano in veri e propri capricci, ma su questo argomento voglio scrivere un post ad hoc… Sono veloce, scusate e non rispondo a ciascuno, perché questa è la terza volta che provo a salvare … da lunedì tutto torna come prima… sigh, perché si torna in città, sigh, ma mi ritengo forutnata, perché so che altri sono già tornati al lavoro, chi ce l’ha ancora…

      • Non preoccuparti e goditi le vacanze! La blogosfera è semideserta e poi occorre fare qualcosa di cui scrivere, no?
        Il “mangia e taci” non funzionava nemmeno ai nostri tempi, oppure si finiva senza desiderio di assaggiare cose nuove o senso critico o con rapporti travagliati col cibo da grandi 🙂 è evidente che lo sai, sappi che anche io a volte mi faccio tutti dei discorsi tra me e me, così mi passa la frustrazione da “te l’ho cucinato con amore e mille attenzioni e a te non va….” cosa legittima quando ci penso razionalmente: quante volte a me non vanno certe cose e magari vorrei mangiarne solo una che in quel momento mi piace da morire? 😉
        Ieri mia figlia mi ha chiesto di farle “una bella minestra come quella dell’altro giorno” (passato di verdure di stagione, con legumi e cereali vari e spezie), e in quei momenti sai che non va tutto ai rovi come pensi quando mangiano poco e ti sembra che piaccia nemmeno…
        Leggerò con grande attenzione il tuo post su bimbi e cibo 🙂

      • E sì Cì, sfondi una porta aperta, so bene quante cose si possono pensare ma non dire per non compromettere non solo il rapporto col cibo, ma la relazione con i nostri figli, è un temone e spero di avere il tempo di trattarlo come si deve quest’anno, uno fra mille propositi del 2012…

  2. Che buona la zucca! Le mie origini mantovane saltano subito fuori: riso, pasta i mitici tortelli e la zucca fritta….mmm buonissimi.
    Sono colpita dallo spirito di iniziativa di Alice, tanto di cappello: non piace la cucina di mammà, benissimo ti trovo l’alternativa in un batter d’occhio senza neanche sconvolgere la cena familiare.
    Complimenti

  3. Tilly

    Tanti cari auguri!!!!

  4. Brava Alice! un ottimo suggerimento, vado a vedere la ricetta. Buon Anno!

  5. Grazie, certo che proverò. Vado a recuoerare la ricetta. Tanti auguri inritardo ;))

  6. Direi che la piccola è un vero genio! Davvero invitante la sua bruschetta.
    In attesa dell’Epifania, rinnovo i miei auguri a te ed ai tuoi cari.
    Un abbraccio grande grande

  7. Purtroppo D., per adesso, snobba la zucca…
    Ma proverò a proporgliela nella versione di Alice, chissà 😉
    Buon anno, cara!

    • Non demordere Robin, ogni età ha il suo tempo… e non dimenticare che io ho svezzato alice con la zucca, quindi è un gusto a cui è abituata da tempo… tenta e ritenta e prima o poi…

  8. sai che queste bruschette mi paiono veramente una bella idea appetitosa?

    ne approfitto anch’io per farti tanti auguri di un anno felice e sereno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...