LIBRI: Voglio il mio dentino… un pretesto per parlare di dentizione e dermatite atopica…

Voglio il mio dentino, di Tony Ross

Oggi partecipo al settimanale appuntamento di HomeMadeMamma con un libro particolare, non per il tema, ma per il modo in cui lo tratta: la perdita dei denti da latte. Si tratta di Voglio il mio dentino, di Tony Ross, edito da Mondadori.

[…] Questo dentino balla, dice il cuoco. Si muove, si muove…

Ah, ah, ah, urla la principessina

Uno dei miei meravigliosi dentini balla, si muove! […]

La protagonista è la Principessina Leda, conosciuta anche grazie al cartone animato che la vede impegnata in molte avventure a palazzo.

Le ragioni per cui ne parlo oggi sono le seguenti:

1) Quando Alice ha scoperto di dover perdere i suoi denti, ossia all’età di 5 anni, si era comportata esattamente come la Principessina Leda, anzi aveva aggiunto: “Non voglio perdere i miei bellissimi denti!!! Non importa se ne cresceranno altri, io voglio tenermi quelli!”. Orrore, un po’ di paura, disappunto, rabbia e ribellione e poi pacifica accettazione. E questo libro l’ha un po’ aiutata a sdrammatizzare la cosa, perché i ragionamenti logici non sempre sono così efficaci sotto i sei anni…

2) La dentizione può rivelarsi essere un aspetto non irrilevante nella vita di un bambino atopico, indipendentemente da quello che sull’argomento sostengono alcuni specialisti, che per altro vengono smentiti da altri, perché questo è un altro di quei temi su cui gli esperti non sempre hanno una visione unanime. Mi permetto però di aggiungere che nemmeno tutti i genitori sono uguali, nel bene e nel male:) Perché sostanzialmente i medici altro non sono che persone che sono arrivate alla professione con un bagaglio di competenze e di esperienze diverse, sia sul fronte professionale sia personale e questo influenza il modo di esercitare la professione. Idem si dica per i genitori, persone con bagagli di vita assai diversi fra loro e non approfondisco, perché non è il tema del giorno.

Difficilmente troverete scritto nero su bianco che la dentizione può essere un fattore scatenante della dermatite atopica, sebbene più di un medico, in privata sede, potrebbe ammettere che ci sono genitori che riferiscono recidive di DA in concomitanza con la dentizione (e il processo avviene molto prima della comparsa del dente). La cosa non è del tutto infondata. A conferma di quanto scrivo, ricordo ancora di aver letto un opuscolo di un ospedale tedesco (temo però di averla smarrita da qualche parte durante il trasloco dalla Germania, ma spero vivamente di ritrovarla) in cui venivano elencati i fattori scatenanti di DA e tra questi compariva la dentizione, non come singola voce, bensì in corrispondenza di infezioni batteriche e virali e infiammazioni. Come scrivo in Chi sono a lato a destra di chi legge, vivere in Germania gravidanza e maternità è stato come aprire due porte con accesso a due stanze in cui sullo stesso argomento si potevano ascoltare due letture differenti. E’ stata un’esperienza che in un primo tempo disorienta, ma poi, se si riesce a cogliere l’opportunità di arricchimento… si vorrebbe sempre avere la possibilità di poter sapere in tempo reale come si comporterebbero altri nel medesimo caso… Non so se mi sono spiegata 😦

Nel caso specifico di Alice, io stessa ho osservato e riferito più volte alla pediatra tedesca che notavo un peggioramento in concomitanza della dentizione (ancora oggi!), ma ci sono arrivata intorno agli otto mesi circa. Alice ha messo il primo dente quando aveva appena compiuto il quinto mese, un po’ anticipataria e ha cominciato a perderli altrettanto anticipatamente, a 5 anni appunto. Guarda caso le manifestazioni più acute di Alice si sono sempre verificate in concomitanza con la dentizione (se leggo la storia di Alice a posteriori) e sono quasi scomparse intorno ai due anni, con l’ultimo premolare. Tra i due e i cinque anni ci sono stati altri episodi, ma mai così intensi, sia perché il sistema immunitario è nel frattempo ulteriormente maturato, andando a rafforzarsi, sia forse anche per un altro aspetto che tralascio ora e che rimando ad un altro post… e vi lascio con la curiosità…

In ogni caso, indipendentemente dal fatto che un bambino abbia o meno la DA, troverà questo libercolo divertente, e soprattutto!!! Quando pensate di essere arrivati alla fine del libro, per intenderci alla pagina “…Ecco dov’è il mio dentino!”, voltate ancora pagina…

Un buon fine settimana a tutti anche con gli altri suggerimenti per questo Venerdì del Libro:

E grazie ad un’idea ingegnosa dell’ideatrice di questa iniziativa (Paola, che di creatività se ne intende), qui trovate la Biblioteca dei Venerdì del Libro, dove troverete i libri recensiti, ancora incompleta perché ci vuole tempo… per il buon vino come per una “buona” libreria. GRAZIE PAOLA

Le mie recensioni passate: qui.

Advertisements

20 commenti

Archiviato in DERMATITE ATOPICA

20 risposte a “LIBRI: Voglio il mio dentino… un pretesto per parlare di dentizione e dermatite atopica…

  1. Come sempre i tuoi suggerimenti uniscono l’utile al dilettevole, il mio piccolo in concomitanza con la dentizione si riempiva di macchie rosse nella zona del pannolino, magicamente sparivano quando il dentino veniva completamente fuori.
    Mi segno il titolo suggerito anche perché qua la principessa sotto forma di cartone piace parecchio.

  2. ciao..le Princy guardano il cartone della principessa….carino…
    per quel che riguarda la DA….
    Princy 2 ne ha avuta molta fino a questa primavera inoltrata…
    pensavo fosse un problema di ‘allergia’ ai tessuti ‘caldi’ visto che nel togliere calze e leggins è scompartsa…
    però dici che potrebbe essere un problema di dentizione?!?!?!?…
    cavolo se fosse così questo inverno ci va di lusso…
    penso che per un pò i denti sono ‘fermi’!!!
    speriamo!!:))))
    buon fine settimana

    • @Kemate, grazie, e soprattutto grazie di una piccola conferma, siamo tante ma non lo sappiamo… in quel caso è questione di acidità delle urine, come gli arrossamenti e irritazioni varie intorno alla bocca sono per via della saliva più acida eccetera…
      @Stellegemelle, credo che nel caso di collant e leggins il maggior imputato potrebbe essere il tessuto sintetico, prova a leggerti questo post al riguardo, par capire meglio cosa intendo (non per far pubblicità a quei post, ma è un discorso lungo) e ricorda, nel caso della DA NON C’E’ QUASI MAI UN SOLO FATTORE, MA PIù DI UNO, E NON SEMPRE è FACILE INDIVIDUARLO! I denti… non sono mai fermi, finché non avranno messo i definitivi, tutti, così mi ha detto il dentista:( ma non sempre la DA ci mette lo zampino!

  3. Ciao Monica, me lo segno per il futuro… Noi non abbiamo ancora finito di mettere quelli da latte 😉

  4. Me ne ricorderò quando sarà ora del tempo cambio denti ;)! Anche se, dato che la tua bimba ha anticipato i tempi della caduta denti in relazione al primo dentino precoce, forse devo aspettarmi anche io un’accelerata, F. ha messo il primo dentino a 4 mesi e C. a 5 mesi!
    Cmq anche ai miei cuccioli quando mettevano i dentini si arrossava tantissimo il sederino!

  5. che cosa tenera quando cadono i primi dentini…
    mia figlia non era spaventata tanto dall’idea di perdere i suoi denti, ma si mise a piangere perché quando perse il primo venne fuori un po’ di sangue, e a lei ancora questo la impressiona.

    mi piacciono i libri che suggerisci…

    • @Be, Gaia, devo dire che nel caso di alice, i due incisivi… ha dovuto toglierglieli il dentista e non è stato proprio divertente, e poi l’infermiera, soprapensiero: E ora vai a mangiarti un bel ghiacciolo! Peccato che fosse inverno e in quel periodo né ghiaccioli né gelati senza latte e senza uova nei super, per fortuna avevo nel freezer ancora qualche ghiacciolo dei nostri… di cui mi ero dimenticata… a proposito di libri, vedrai il prossimo, se riesco a finire di leggerlo, tu potresti comprarlo, leggerlo, usarlo, darlo da leggere e da usare ai tuoi figlioletti… ti ho incuriosita?
      @Robin, come ti invidio…
      @la casetta delle idee, allora mi consolo… non è detto che anticipino anche i tuoi, ma il dentista mi ha detto che è normale che i primi che crescono siano anche i primi a cadere… comunque tienilo presente, è davvero carino il libro

      • @ Monica: perché? Vorresti che Alice fosse ancora piccola? Cavoli, è una banalità, ma crescono alla velocità della luce 😦

      • Sì, Robin, crescono alla velocità della luce e quando mi si accoccola a fianco nel lettone, in attesa che io legga la storia della sera… la rivedo piccola piccola rannicchiata vicino a me nel lettone quando aveva pochi giorni … e mi rivedo ancora col pancione che sognando ad occhi aperti immaginavo me e la mia bimba per mano all’età di oggi…
        Ma proprio ieri pensavo che l’Alice di oggi da un lato sta crescendo e si avvicina sempre il giorno in cui mi dirà ciao mamma io vado per la mia strada (se ha preso il temperamento di sua madre, ossia la sottoscritta questo succederà a 19 anni, ossia tra 13, non sono tanti), dall’altro è così appagante la relazione attuale che.. non ci rinuncerei più solo per avere il cucciolo… non so se rendo…
        E sono anche strafelice di essermi goduta la mia bambina, come quando quanto ho voluto io!
        Ogni madre e ogni padre dovrebbero avere la possibilità di stare il più possibile con i loro figli quando questi hanno bisogno di loro, ma non tutte le vite sono uguali, se fossi stata in Italia… non so come sarebbe stato…

  6. Le tue riflessioni sono sempre molto interessanti. Io a dire il vero non avevo mai pensato che le due cose – dentizione e dermatite atopica – potessero essere correlate! Grazie per aver condiviso con noi le tue riflessioni in merito.

    • @Stefania, grazie a te, ogni bambino è un caso a parte, ma a volte ci si concentra solo su ciò che si conosce, tralasciando magari informazioni importanti che i nostri figli ci danno…
      @Jessica, sono curiosa, ma credo di averlo già sentito… poi torno qui a lasciare un commento

  7. Ciao Monica, noi stiamo vivendo ora l’arrivo dei primi dentini e tutti gli esperimenti del caso, inclusi morsi a chi capita e spazzolino… Immagino che per la piccola non sarà facile separarsene, quando sarà il momento, quindi corro a segnarmi questo titolo! Sul tema dei medici, vorrei segnalare un portale che trovo molto utile perchè apre la porta ad uno scambio di opinioni tra medici e pazienti: http://www.pazienti.it

  8. Ci

    … mamma come vola il tempo, mi sembra ieri che li metteva e forse tra un anno inizierà già a perderli? devo segnare il tuo titolo. sul resto da noi c’è un proverbio:
    100 persone, 100 pensieri…
    (più o meno 😉 ..)
    verissimo!
    baci

    • Scusa Cì, ma ieri non mi ero collegata…
      e comunque sì, crescono davvero in fretta e a questa età (sei anni) capisci che ora comincia la sfida vera…

  9. Pingback: Homemademamma » Venerdì del libro: “Una barca nel bosco”

  10. sly

    la principessina noi la conosciamo bene…carinissimo il libro…denti e dermatite atopica?…entrambe i miei figlioli ne soffrono…ma ce l’hanno da sempre..mi hai incuriosito, però….farò un po’ ricerche..g.razie

    • Non è per tutti i bambini così, ma spesso è accaduto che Alice avesse una recidiva senza capirne la ragione e dopo un po’ di tempo il dente tagliava la gengiva e la crisi regrediva (senza cotisonici, altrimenti va da sé che sparisce) ma solo con trattamenti topici specifici, e questo è accaduto anche di recente, ma non posso fare generalizzazioni, ogni caso è un caso a sé stante:(

  11. Ciao! Sono arrivata qui da homemademamma. Io sono un dentista e ti ringrazio per questa testimonianza che terrò presente. Sai all’universita insegnano che la dentizione non può portare a certe manifestazioni. In realtà noi mamme sappiamo bene che la nascita dei dentini si può associare a tante manifestazioni come diarrea, bronchite e (oggi so) anche dermatite atopica. Io penso (ma non c’è nessuna evidenza scientifica in ciò che dico) che il corpo faccia un grande sforzo durante la dentizione e che questo vada ad abbassare le difese immunitarie e viene interessata quella parte del corpo che è il punto debole di quella persona. La mia bimba piccola ha avuto la diarrea per quasi un mese. Arrivava anche a 10 scariche al giorno. Il 28 dicembre ha tagliato il primo dente. Quello stesso giorno ha iniziato a fare una cacca normale. Tutto questo non può essere una coincidenza!

    • Ben trovata Superroronza! Ma che nome buffo!
      E grazie grazie a te del tuo prezioso contributo, perché detto da un medico-mamma ci conforta e rassicura… Non c’è evidenza scientifica, è vero, ma ci sono tante tantissime testimonianze che non vengono registrate dai medici a cui vengono riferite, purtroppo, e chissà potremmo usare questo spazio… mi sta venendo un’idea (fra le tante). Grazie ancora e verrò presto a curiosare nel tuo blog:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...