Autunno in montagna, con una piccola atopica…

Alice con il suo aquilone!

Mamma, ma io posso andare col parapendio?

Tesoro, ora no di certo. Bisogna essere maggiorenni, molto ben allenati, in forma, concentrati, e occorre non essere impazienti, perché la fretta in questo sport è cattiva consigliera (e Alice deve ancora perfezionare questo aspetto del carattere…).

Ma mamma, ma io voglio!

Vuoi cosa?

Volare!

Allora sai che ti dico? Comincia a far volare il tuo aquilone, e poi si vedrà, tempo al tempo tesoro mio:)

Il fine settimana lungo appena trascorso è stato costellato da giornate soleggiate, terse e tiepide, anche in montagna. L’Alta Valsassina è raggiungibile da Milano in un’ora e mezza circa, salvo traffico intenso, e regala panorami mozzafiato. Per svariate ragioni è anche la meta preferita per chi vola con il parapendio. Quel giorno avremo contato una trentina di parapendiisti che si lanciavano a un metro da noi ed Alice ne è rimasta affascinata, ma ha dovuto “accontentarsi” di veder volare il suo aquilone, sebbene non sia poca cosa.

Dal punto di vista alimentare, la montagna non sarebbe il nostro ambiente prediletto, nel senso che mangiare al ristorante è talvolta impossibile, ma in inverno è quasi una necessità, in quanto non si può pretendere che un bambino stia all’aperto tutto il giorno e fare una sosta al calduccio è alquanto piacevole, se non caldamente suggerito. Consumare dei panini portati da casa in un luogo pubblico non è sempre gradito dagli esercenti, e per queste e altre ragioni preferiamo frequentare località note, dove conosciamo i ristoratori di cui poterci fidare, altrimenti i piatti tipici grondano di grana, burro, latte, formaggio tipico! Ma noi non andiamo in montagna per mangiare! Bensì per divertirci e le immagini che vedete in questo post sono l’emblema della spensieratezza, alla faccia delle nostre allergie, anche di quelle agli acari della polvere (e sì, perché le allergie possono scomparire o comparire!).

Dal punto di vista delle allergie agli inalanti… dipende. I prati pululano di graminacee a cui Alice risulterebbe molto allergica, secondo i test. Sull’argomento non mi sono ancora documentata, perché i sintomi, se ci sono, sono scarsi o assenti. Quando era più piccola, rotolarsi nel prato significava poi dover fare i conti con la dermatite atopica e il prurito che ne consegue, mentre attualmente non noto sintomi particolari (i malanni di stagione non c’entrano). Per quanto concerne invece gli acari della polvere domestica (sebbene non mi sia chiaro se questi organismi resistano fino a 1500 mt o fino a 2000 mt, perché ogni allergologo ha la sua opinione in merito… ma si mettessero d’accordo ogni tanto!), a cui Alice risulta molto allergica (ma anche in questo caso, quasi asintomatica, per ora), all’aperto possiamo stare tranquilli! Nel caso di asma… non so cosa direbbe il medico in questo caso.

L’aria è comunque più secca e fredda, quindi è bene incremare bene le zone della pelle scoperte e maggiormente esposte. Nel caso specifico delle mani, ho spalmato tanta crema, anche perché il maneggiamento del filo avrebbe potuto dare qualche problema e avevamo già un dito un po’ compromesso.

A parte questi piccoli accorgimenti, per tutto il giorno non abbiamo pensato alle nostre allergie e ci siamo divertiti un mondo! Non solo, è stata una buona occasione per esercitare la pazienza:) 🙂 🙂 necessaria per districare i nodi…

per risalire il monte…

…da cui scendere correndo, altrimenti l’aquilone non rimaneva in volo, causa scarso vento…

Ma saremmo pronti a ripetere…
…in attesa di poter volare in alto!

Advertisements

16 commenti

Archiviato in ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI, DERMATITE ATOPICA

16 risposte a “Autunno in montagna, con una piccola atopica…

  1. Leggo sempre con interesse i tuoi post, amo la montagna e mi piace portare i bambini a fare delle passeggiate, abbiamo le montagne dietro casa, dipendese solo da me sarei sempre in giro anche perché si sta meglio fuori che in casa e il tuo post me l’ha confermato.

  2. Ma che bello questo post e queste foto, mi sono quasi commossa! Ci voleva in una mattina di ritorno nella grigia, piatta e polverosa pianura padana… Abbiamo tutti bisogno di desiderare di poter volare alto!

  3. Piccola Alice che grande sogno che hai. Ti auguro proprio di poterlo realizzare quando sarai grande.
    Un bacio allergeni free

    • Grazie mammozza e carino il bacio allergeni free… anche se tu lo dici scherzando, ma quando Alice era piccola piccola e un’altra bambina piccola piccola, dopo un’ora che aveva mangiato un gelato tradizionale, le aveva dato un bacio… ad Alice era venuto un bel ponfo gigante proprio dove le aveva scoccato il bacio…

  4. Mi ricordo di aver letto la citazione di quel episodio e di essermi resa conto solo allora quanto possa esser complicata una vita da allergici. Ho ironizzato ma con cognizione, ormai ti seguo da un po’ e sto imparando alcune piccole ma fondamentali regoline. Un bacio, sempre allergeni free che non si sa mai, anche alla mamma divulgatrice.

  5. bellissimi posti e, concordo, in montagna si mangia benissimo, ma non si va certo in montagna per mangiare!

    la libertà di una domenica così è impagabile, secondo me

    • Sì Gaia, concordo perfettamente, anche se io e mio marito, prima che nascesse Alice, viaggiavamo in Italia seguendo gli iter gastronomici… la nostra guida era Osterie d’Italia… tanto per dirti quanto è cambiata la nostra vita… improvvisazione non se ne parla, però non ci lasciamo mancare nulla, perché nei posti conosciuti sappiamo anche dove andare a mangiare, ovviamente!

  6. Arrossisco! Comunque grazie. Permettimi un citazione di Carlo Verdone dal film Bianco, rosso e verdone in cui Furio l’automobilista super mega organizzato e socio Aci dice alla sua pazientissima moglie: “(Magda tu mi adori?) e allora lo vedi che la cosa è reciproca”.

  7. E’ stato bello seguire l’aquilone di Alice, anche da mooolto lontano!

  8. a me risulta che a 1700 metri sia sicuro che non ci siano.. hai visto il centro di misurina belluno??? Io vorrei cercare di andarci, ma la mia è asmatica (acaro) e tigiuro è un vero calvaro, pillole, cortisone e brovìncodilatatore..ma all’aperto sta benone 🙂 http://www.misurinasma.it/. Un bacio

    • Non lo conoscevo e mi sembra molto interessante e ideale per una vacanza. L’ideale sarebbe andarci per un fine settimana per “testare la struttura”, non sarebbe male l’idea … sai che ti dico, telefono sett pross per sapere come organizzano alloggio e ristorazione, perché ho visto che c’è la possibilità di praticare sci di fondo! e ad Alice ho promesso che glielo farò provare. Mi manderesti una mail a mimangioallergia (chiocciola) gmail (punto) com? Così ti scrivo privatamente, oppure vengo io a cercare la tua email, scusa non ci avevo pensato…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...