DOLCI: I dolcetti alle nocciole della Nonna Lele

I dolcetti alle nocciole della Nonna Lele

SENZA PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO, SOIA

CON FRUTTA A GUSCIO e con o senza: GLUTIN

“Cara Alicetta, oggi cucini tu.”

“Ma no nonna, io voglio giocare alla cucina, con i pentolini.”

“No no, oggi non si fa per finta, ma per davvero e preparerai i dolcetti per i tuoi cuginetti.”

“A sì? Va bene.”

Ebbene sì, i dolci nella foto li ha preparati Alice, da sola, sotto l’attenta supervisione della Nonna Lele, la quale è tenutaria di una ricetta che si tramandano le donne della famiglia di mia suocera, ma visto che lei ha avuto due figli maschi, le prossime tenutarie sembrano quindi essere Alice nella versione “senza” e sua cugina Carola nella versione originale (con burro, latte, uova…) . E brava la mia suocerina.

Avrei potuto cospargerli con zucchero a velo per migliorarne l’effetto nella foto, ma sono già sufficientemente dolci e poi a voi non interessano le foto, bensì che siano buoni, giusto?

I dolci della Nonna sono stati realizzati utilizzando latte di soia e farina convenzionale, ma vi assicuro che il risultato non cambia se utilizzate latte di riso e mix di farine per dolci soffici senza glutine, in caso di allergia alla soia e al glutine o celiachia. Non solo, anche le nocciole sono “nostrane” e sono state raccolte proprio dalla nostra Nonna.

E ora veniamo alla ricetta. Breve nota sulla ricetta. La Nonna Lele non pesa, “va a occhio”. Per la sottoscritta ha fatto un’eccezione e ha pesato gli ingredienti secchi e la margarina, ma… non il latte, quindi vedete voi quanto basta per ottenere un composto fluido, ma non troppo (alla prima occasione in cui li ripeteremo, aggiornerò questo post 🙂

RICETTA

ATTREZZI

frullatore ( e io aggiungerei un mixer per tritare finemente le nocciole) ❉ stampi bassi

INGREDIENTI

120 g nocciole ❂ 200 g farina tollerata ❂ 120 g zucchero di canna integrale bio (così non rischiate che sia caramellato) ❂ 120 g margarina 100% vegetale ❂ latte di soia (o di riso) q.b. ❂ mezza bustina lievito vanigliato ❂ pizzico di sale

PREPARAZIONE

  1. Versare nel frullatore le nocciole e azionare. Se non avete un frullatore efficiente, tritatele nel mixer e poi mettetele nel frullatore.
  2. Sciogliere a bagnomaria la margarina.
  3. Versare nel frullatore (dove ci sono le nocciole tritate) la margarina sciolta, lo zucchero, il pizzico di sale, il latte e frullare qualche secondo. Aggiungere il lievito e frullare nuovamente.
  4. Versare il composto negli stampini e infornare (metà forno) a 180° per … anche qui la Nonnina guarda nel forno e quando sono dorati in superficie estrae la teglia e controlla la cottura. All’incirca 20-30 minuti.
  5. Una volta pronti toglieteli dal forno e disponeteli su un piatto per farli “svaporare”.

Alice è tornata a casa con un sorriso TRIONFANTE sulle labbra, consapevole di aver preparato una prelibatezza. Peccato che lei ne abbia assaggiato soltanto uno per decretare alla fine che a lei le nocciole non piacciono …

I dolci alle nocciole … che bontà!

Sono squisiti a merenda o a colazione… purtroppo sono già finiti…

Annunci

8 commenti

Archiviato in Colazione SENZA, Dolci SENZA, Merenda SENZA, RICETTARIO

8 risposte a “DOLCI: I dolcetti alle nocciole della Nonna Lele

  1. carlotta

    Bellissimo il tuo racconto, chissà come sarà stata emozionata Alice!
    Quando le mie figlie fanno questi lavori con le nonne penso sempre che sia un momento magico di complicità tra di loro che, oltre a far vivere una bella esperienza nel presente, costruisce dei dolcissimi ricordi per quando più grandi penseranno alle loro nonne. Con Pietro per ora soprassediamo tutti sugli esperimenti culinari, peraltro lui non è particolarmente interessato.
    Ah, prima che mi dimentichi: grazie per aver condiviso una ricetta di famiglia con noi!

    • Grazie Carlotta! Sapessi quante ricettine conserva la nostra Nonna Lele, mia madre… meno, molto meno, sebbene sia sempre stata una buongustaia in passato. Alice in cucina si diverte sempre molto, ma soprattutto è orgogliosa del risultato finale:)

  2. ma che belli!! sembrano morbidi morbidi! Immagino che siano già finiti!!!

  3. questi li provo!!! grazei mille! 🙂

  4. valeria

    …corro a rubare le nocciole al contadino dietro casa mia e provo questa ricetta! ogni anno le lascia cadere a terra e marcire…

    • 😀 mi credi se ti dico che “ti vedo mentre corri a prendere le nocciole”?
      E… io non avrei mai creduto, ma sono squisiti e assaggiati appena sfornati hanno una fragranza… insospettabile!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...