LIBRI: L’Elefante Non Dimentica

L'Elefante Non Dimentica, Christiane Pieper Anushka Ravishankar

L’Elefante Non Dimentica, di Christiane Pieper e Anushka Ravishankar, edito da Corraini, racconta la storia di un elefantino che si perde nella giungla, durante un temporale. “Un branco di bufali passa di lì e lo accoglie. L’elefantino cresce con loro e fa per loro ciò che hanno sempre sognato: scuotere le piante per far cadere le foglie quando c’è siccità, aprirsi la strada nella foresta, spruzzare l’acqua del fiume con la proboscide per fare la doccia. Un giorno i bufali incontrano un branco di elefanti. Da che parte starà l’elefante? Tornerà tra i suoi simili o resterà con gli amici bufali?”

Direi che è una bella storia di adozione, vista dal punto di vista di chi viene adottato:) Mentre al racconto dò un 10, i materiali con cui è stato realizzato il libro mi lasciano un po’ perplessa, perché, a mio avviso, non si prestano per essere maneggiati da bambini piccoli e tanto meno atopici, indipendentemente dall’età. Per quale motivo? Appena ho liberato il libro dalla carta trasparente che lo conteneva, si è sprigionato un odore forte e acro di inchiostro. Non solo, sfogliandolo mi sono ritrovata le mani nere. Questo libro non l’ho dato ad Alice quando l’ho comprato (quasi due anni fa se non sbaglio) e per ora sta in una scatola. Voglio recuperarlo, perché conosciamo tanti bimbi adottati e mi piacerebbe riproporle quella storia, però dovrò prendere qualche accorgimento prima di darglielo.

Forse dipende dal fatto che è stampato in India al fine di “mantenerne carta, profumi, tecnica e qualità tipografica”, senza tenere conto però delle esigenze di alcuni.

Non voglio dire che i genitori di bimbi atopici non debbano acquistare questo libro, ma avverto soltanto che qualcuno potrebbe avere, forse, qualche problema, o forse no. Io non ho voluto fare prove e vedrò di tirarlo fuori dalla scatola e di lasciarlo fuori in terrazza per “prendere aria”, almeno, ma non saprei come eliminare l’eccesso di inchiostro. Mentre scrivo, penso che magari chiederò alla casa editrice se magari il mio è solo un caso oppure se, invece, si tratta di inchiostri “anallergici” (?!?), ma non credo.

Auguro a tutti un buon fine settimana anche con gli altri suggerimenti di questo Venerdì del Libro a cura di HomeMadeMamma.

Advertisements

11 commenti

Archiviato in LIBRI & Riviste, PENSIERI DI UNA MAMMA

11 risposte a “LIBRI: L’Elefante Non Dimentica

  1. triste sentire la scarsa attenzione…a noi gli odori forti danno problemi a causa della bronchite asmatica 😦

  2. In effetti spesso non si pensa alle “controindicazioni” che alcuni materiali possono avere… Ottima la storia, dev’essere davvero molto delicata e profonda…

  3. Accidenti, e pensa che invece io per questo profumo di India lo metto immediatamente nell’elenco di libri che vorrei sfogliare. Però avendo parenti allergici ti capisco e mi dispiace. Invece davvero io scriverei a Corraini, secondo me terranno in considerazione il tuo problema e sapranno rispponderti.

    La storia mi sembra bellissima, grazie per aver condiviso questo suggerimento di lettura. ciao!

    • in realtà di profumo dell’India non ha nulla, secondo il mio debole parere, ma sa proprio di tipografia, fresco di stampa tanto occidentale! La storia, invece, merita.

      • Ah! caspita… Guarda io sono nipote di un tipografo, quegli odori, in particolare delle pagine non patinate un po’ vecchio stile mi ricordano l’infanzia e quel nonno. Però davvero capisco il problema e secondo me se scrivi ti risponderanno. Ciao.

      • credo proprio che scrivero´ loro, perche effettivamente mi chiedo se è normale che l´odore sia così penetrante:(

  4. monica??? hai un account fb??? vorrei aggiungerti ad un gruppo di foodblogger gf… puoi anche non pubblicare questo meess basta che mi contatto grazieeeeeeeeeeee

    • cara vale, è nei miei pensieri, ma non ho ancora avuto modo e tempo di occuparmene, per ora non ci sono, ma grazie di avermi pensato. Sono fuori casa e le connessioni sono complicate quindi non faccio esperimenti da qui, ma a settembre mi metterò di buzzo buono e ci provo:)

  5. Pingback: Homemademamma » Venerdi’ del libro: “I giorni dell’amore e della guerra” e “Mille splendidi soli”

  6. e va bene… aspetteremo ^-^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...