Bambini atopici e giocattoli sicuri

Accessori natalizi

“Oltre 2 milioni di giocattoli importati contraffatti che non rispondevano alle norme di sicurezza sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza per impedire che le prossime vetrine di Natale siano riempite di prodotti privi del necessario certificato di conformità alla normativa comunitaria in materia di sicurezza prodotti e, quindi, potenzialmente pericolosi per i bambini. I prodotti più a rischio sono quelli maggiormente diffusi presso il mercato ufficiale: robot, bambole, peluche, bolle di sapone, palloni. Tutta merce prodotta in paesi asiatici, prevalentemente in Cina, ed introdotta in Italia attraverso società di esportazione cinesi.” Questo è quanto si legge nel sito del Governo (il link putroppo non è più attivo; aggiornamento 6.12.2012).

Mi sono decisa a scrivere un post sull’argomento, perché proprio qualche giorno fa nostra figlia ha ricevuto uno di quei regali “sospetti” che io regolarmente riponevo nell’armadio quando Alice era più piccola, ma che ora, che è più grande, è più difficile sottrarle se le viene consegnato direttamente, e nonostante ormai sia di dominio pubblico che certi accessori o regali sarebbe meglio non regalarli ad un atopico, immancabilmente arriva qualcuno con un dono “poco gradito”.

Questa volta si trattava di un bel cappello rosso da Babbo Natale corredato di guanti, acquistato su una bancarella “di un artigiano”. Né il berretto né le muffole recavano uno straccio di etichetta in cui fosse indicata la composizione dei tessuti impiegati o l’origine… Ovviamente Alice ha voluto indossarli subito, non ho avuto il tempo di lavarli, e ci ha giocato fingendo di essere Babbo Natale… Altrettanto ovviamente, come prevedevo, il risultato è stato un bell’eritema, molto pruriginoso, sul dorso delle mani, dove ci sono più punti di “sfregamento”, che è fortunatamente rientrato impiegando una pasta all’ossido di zinco preparata dal farmacista.

La questione è incentrata sulla qualità dei materiali impiegati per la realizzazione di giocattoli e accessori vari, anche perché i bambini molto piccoli portano spontaneamente alla bocca il giocattolo, quindi non si tratta solo di contatto con eventuali sostanze nocive o allergeniche, ma anche di ingestione (anche se magari l’oggetto viene solo leccato o succhiato…), nonché di inalazione (bambole profumate ecc.).

A questo proposito la Direttiva 2009/48/CE del 18 giugno 2009 sostituisce la precedente e stabilisce nuove norme sulla sicurezza dei giocattoli e sulla loro libera circolazione nella Comunità Europea, Direttiva (poiché il link alla direttiva non è più attivo, qui link aggiornato; aggiornamento 06.12.2012) che dovrà essere adottata entro il 20 gennaio 2011 e applicata entro il 20 luglio 2011 dagli Stati membri. Quali novità apporta la nuova Direttiva? Oggetto di particolare attenzione “diventano le sostanze chimiche, l’uso di sostanze pericolose, in particolare classificate come cancerogene, mutagene o tossiche per la riproduzione (acronimo CMR), nonché le sostanze allergeniche e taluni metalli, al fine di garantire un elevato livello di protezione dei bambini da rischi causati dalla presenza di tali sostanze nei giocattoli. […] Sono vietate nei giocattoli 55 specifiche fragranze allergizzanti, salvo alcune deroghe specifiche. Ad esempio la presenza nei giocattoli di alcune fragranze è consentita nei giochi olfattivi da tavolo, kit cosmetici e giochi gustativi a condizione che: vengano rispettati specifici requisiti di etichettatura, vengano date le corrette istruzioni e riportate le avvertenze, non siano destinati a bambini di età inferiore ai 36 mesi, rispettino la direttiva sugli alimenti. (Fonte: GovernoInforma)

Mancano ormai pochi giorni a Natale, ma magari dovete fare ancora qualche acquisto dell’ultimo momento e se avete ancora qualche dubbio potete sempre visitare il sito dell’Istituto Italiano Sicurezza dei Giocattoli (IISG) che fornisce suggerimenti utili per l’acquisto, in termini di sicurezza del giocattolo.

Non so se riuscirò ad aggiornare il Blog in questi giorni, forse sì forse no, pertanto mi porto avanti e a tutti:

Auguri di buone feste!!!

Annunci

6 commenti

Archiviato in ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI, DERMATITE ATOPICA, Fattori scatenanti, GIOCHI PER BAMBINI & ATTIVITA' VARIE

6 risposte a “Bambini atopici e giocattoli sicuri

  1. Tilly

    a ben pensarci ci sono un sacco di prodotti di cui ignoriamo l’origine, specialmente se artigianali. E a volte anche chi fa bricolage “svolazza” un pò troppo allegramente tra plastiche e colori.. per farti un esempio in una rivista di recente uscita veniva insegnato a pressare con il ferro da stiro caldo dei fogli di plastica per ottenerne un materiale più solido… cosa che chiaramente io non farei mai!!
    Questo per dire che a volte le normative possono anche essere attente alla sicurezza, ma noi stessi commettiamo degli errori madornali…
    in ogni caso…
    BUONE FESTE!!!!!

    • Cara Tilly! Quanto hai ragione! E grazie di essere passata nonostante le festività:) Purtroppo solo chi ha il problema ha una vaga idea di quali possono essere le trappole, a volte, perché altre volte non lo sa nemmeno l’allergico più “esperto”!

  2. Ciao, anche se un poco in ritardo, eccomi a farti gli auguri comunque per un nuovo anno, migliore in tutti i sensi. Oggi sono a letto con l’influenza che ho preso dalla mia adorata nipote. Ti volevo dire che stando a letto ho creato un uovo blog, che si chiama zinonna.blogspot.com, per poterci mettere qualche favola da me inventata, e qualche ricetta carina. Il blog vivereinsalute è troppo serio per le favole e le cose dei bambini, va comunque bene per le ricette per allergici e intolleranti. Il tuo blog è sempre tra i miei preferiti. Un caro abbraccio a te e alla piccola, bacioni Giulia

    • Cara Giulia, grazie! I tuoi auguri non sono in ritardo, sono graditissimi! Anche noi fino all’ultimo abbiamo rischiato la partenza per la montagna per via dei malanni di stagione che ci hanno messo KO per l’Immaccolata. Non appena avrai aggiunto qualche favola al tuo nuovo blog, lo aggiungerò nell’elenco on line. Non sono passata spesso dagli altri blog in questo periodo, perché avevo la famiglia stesa a letto con tutti gli annessi e connessi. A presto e auguri di buon 2011!

  3. ATTENZIONE: alcuni link non sono più attivi, li sto aggiornando. Grazie.

  4. Pingback: Biglietti di auguri natalizi fai da te… possibilmente a prova di bambini allergici | mimangiolallergia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...