I biscotti dell’Avvento

I Biscotti dell'Avvento

 

SENZA PROTEINE DEL LATTE VACCINO, DELL’UOVO, SENZA GLUTINE, SENZA SOIA, SENZA NICHEL, SENZA LIEVITO

Cominciano a comparire qua e là le prime decorazioni natalizie e mi viene in mente che tra qualche settimana in Germania i nostri amici tedeschi si prepareranno per l’Avvento, a partire dai tipici dolci natalizi, tra i cui appunto i biscotti, nelle classiche forme (albero di natale, stelle, ecc.), decorati con cioccolato, glassa in vari colori, alla cannella, al cacao, alle mandorle e via discorrendo.

L’Avvento, in molti riti cristiani, definisce il periodo che precede il Natale ed è preparatorio allo stesso. La parola avvento deriva dalla parola latina adventus e significa venuta, ma ai nostri giorni viene inteso come “attesa”.

Nella mia vita “prima del trasferimento in Germania”, parole tipo Calendario dell’Avvento, Corona dell’Avvento e Dolci dell’Avvento erano assolutamente assenti, in quanto sono riti più propriamente tipici dei Paesi anglosassoni e di lingua tedesca (Germania, Austria, Svizzera). Andare a vivere a Düsseldorf ha significato anche confrontarsi con nuovi usi che vedono bambini e adulti molto impegnati nel realizzare oggetti e dolciumi già a partire dall’ultima domenica di novembre.

Come voi potrete immaginare, potevamo io e mio marito sottrarci agli inviti degli amici che non vedevano l’ora di dimostrare, finalmente, a due italians, che anche loro… ci sanno fare in cucina?!? E quindi verso la fine di novembre, a turno, si andava, ogni domenica dell’Avvento, dall’uno e dall’altro, a mettere le mani in pasta. Naturalmente eravamo in Germania, quindi nulla era lasciato all’improvvisazione, c’erano i dolci dell’Avvento, i dolci dopo Nikolaus, i dolci per il periodo imminente che precede il Natale…

Oggi cominceremo con una ricetta semplice semplice: i biscotti dell’avvento, per venire incontro ai bambini piccoli, allergici a  latte e derivati, uovo, glutine, nichel, e senza sostanze liberatrici di istamina come il cioccolato, nella speranza che il maggior numero di loro possa godersi qualche piccola dolcezza natalizia.

Questa ricetta si presta ovviamente per essere realizzata anche insieme ai bambini,

Biscotti. Le forme.

anche solo per realizzare le forme con gli stampi, come ha fatto Alice:)

Tempi di preparazione

10’ per impastare ❂ 30’ in frigo ❂ 15’ circa… per la preparazione dei biscotti ❂ 10’ per la cottura in forno caldo a 180°

ATTREZZI

Stampini per i biscotti

 

spianatoia di legno ✿ stampi in acciaio (come nella foto)

o di plastica ✿ teglia da forno ✿ carta da forno ✿ colino

INGREDIENTI per 24 biscotti circa

pasta frolla dolce ❉ cannella (se consentita) ❉ vaniglia, naturale o sintetica ❉ zucchero a velo (attenzione al tipo vanigliato, perché spesso contiene proteine del latte) oppure zucchero di canna integrale

PREPARAZIONE

I biscotti di Natale tedeschi profumano di solito di cannella. Quindi potete procedere in due modi, aggiungendo la cannella in polvere (SE CONSENTITA, altrimenti, basterà l’aroma di vaniglia a renderli golosi):

  1. a vostro piacimento durante l’impasto, oppure
  2. insieme allo zucchero a velo quando andrete a decorarli.
  3. Prendete piccole porzioni e schiacciare con le mani fino ad ottenere uno spessore di mezzo cm circa.
  4. Ricavate i biscotti con gli stampi.
  5. Riponeteli sulla teglia e infornare per 10 minuti. Attenzione! Non oltre… i nostri si sono leggermente bruciacchiatiL
  6. Una volta raffreddati potrete spolverarli di zucchero a velo… effetto neve:). Oppure, se non consentito per qualche ragione, usate lo zucchero di canna integrale.
Annunci

2 commenti

Archiviato in Dolci SENZA, RICETTARIO

2 risposte a “I biscotti dell’Avvento

  1. quando leggo gli incipit dei tuoi post, SENZA… SENZA… SENZA… mi immagino sempre uno che corre in un percorso a ostacoli super-tortuoso!
    sei bravissima, e questi biscottini… golosissimi!
    la tua pargola è veramente fortunata ad avere una mamma così creativa e che si sa ingegnare così bene!

    • Gaia grazie per i complimenti, e devo dire che mi gratificano molto, soprattutto perché purtroppo nessuno, nemmeno i medici a volte penso, sanno quali salti mortali dobbiamo compiere ogni giorno per sopravvivere agli ostacoli dell’industria alimentare, di parenti e amici che non hanno famigliari allergici, alle mense scolastiche che propongono menù ad eliminazione, senza nutrienti ecc. ma tu mi capisci e questo mi fa sentire in una famiglia allargata, meno isolata. Grazie.

      p.s. quei biscotti li abbiamo preparati per una serata speciale… in cui Alice era stata invitata dalla nonna con i cuginetti… e noi fuori a cena… dopo secoli che non uscivamo, soli intendo:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...