Allergia al grano saraceno

L’allergia al grano saraceno è sempre stata molto rara in Italia e quasi esclusivamente osservabile in Valtellina, dove questa farina è molto utilizzata, ad esempio nei caratteristici pizzocheri. Il dottor Enrico Heffler e la sua equipe dell’Università di Torino hanno trovato però che molti pazienti, che avevano un’evidente allergia alla pizza e ad altri prodotti a base di cereali, erano allergici al grano saraceno e non al frumento, come ci si sarebbe aspettati. […] Ora la farina di grano saraceno è spesso impiegata dall’industria alimentare e da alcuni pizzaioli miscelata ad altre farine per la preparazione di prodotti da forno, come ad esempio la pizza. Alcuni allergici alla pizza possono quindi essere in realtà allergici a questo ingrediente la cui presenza nell’alimento fino ad ora era del tutto insospettabile.” FONTE: IAL Studio Allergologico Lombardo.

Questa notizia non mi stupisce. Nostra figlia, per esempio, non è allergica al glutine, ma è allergica al grano saraceno. Vi ricordo che Alice è nata in Germania, dove la farina di grano saraceno per la preparazione della pappa in fase di svezzamento è all’ordine del giorno, quindi anche noi, da bravi italiani ben integrati, l’avevamo provata. Poiché io non credo ai capricci nei lattanti – in quanto, a parte il rifiuto ed il pianto, non parlando ancora, i bambini piccoli non hanno altri mezzi per comunicare con noi – ho sempre “accolto” le eventuali rimostranze. Il grano saraceno è un esempio: inizialmente, per settimane, non successe nulla: non lo gradiva molto, ma alla fine lo mangiava… fino a quando cominciò a grattarsi intorno alla bocca e… così, d’accordo con la pediatra, non insistemmo. Di tanto in tanto ci riprovavo, ma con lo stesso effetto. Dall’epoca erano trascorsi anni, ma l’anno scorso, un giorno in montagna, dopo aver mangiato la polenta (mais e grano saraceno), le si gonfiò il labbro. Le somministrai un antistaminico e il sintomo regredì. Allora non sapevamo che si trattasse della farina di grano saraceno, in quanto insieme alla polenta aveva provato anche un tipo nuovo di tofu, affumicato naturalmente. A distanza di mesi, Alice mangiò dei pizzoccheri fatti in casa (la Nonna Lele è maestra in quest’arte!), senza altri allergeni per lei pericolosi, conditi semplicemente con olio e sale e… rieccoci con un bel labbro gonfio… Il successivo test cutaneo confermò il test “fatto in casa”!

Il grano saraceno, che non contiene glutine, non è considerato un allergene pericoloso (in base al Decreto Legislativo 8 febbraio 2006, n. 114 in materia di indicazione degli ingredienti contenuti nei prodotti alimentari), quindi non è detto che sia sempre segnalata la sua presenza tra gli ingredienti in etichetta…. Fortunatamente ci sono anche aziende serie che indicano tutti, o quasi, i componenti, come l’azienda produttrice di un tipo di cracker integrali che abbiamo acquistato quest’estate in villeggiatura, la cui etichetta recava la presenza di grano saraceno. Alice li ha voluti provare: non ha avuto prurito immediato, ma infiammazione e prurito nelle pieghe delle ginocchia. In questo caso eravamo consapevoli, ma quando non siamo sicuri, meglio non rischiare e chiedere chiarimenti alla fonte, rimandando l’acquisto.

Advertisements

23 commenti

Archiviato in Allergeni, ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI

23 risposte a “Allergia al grano saraceno

  1. Grazie Monica! Non lo sapevo, è da tenere da conto!

  2. Tilly

    Quello che disturba sono gli ingredienti nascosti.. se una cosa ce la mettono dentro perchè non dircelo??
    comunque mi piace la tua bimba coraggiosa! io al contrario nel dubbio mi astengo sempre e mi privo così di tante cose…

    • ma sai, in realtà, non so se lei che è più coraggiosa, perché si fida di noi, o noi che nonostante lo spavento avuto in passato e il timore aleggiante su ogni nuovo sperimento, non demordiamo e cerchiamo di evitare che sviluppi fobie alimentari che nella tenera età dell’adolescenza potrebbero diventare qualcos’altro di questi tempi, mi riferisco a disturbi dell’alimentazione seri. Ognuno di noi ha i suoi tempi. Non è facile e hai la mia massima comprensione:-) Se veniamo dalle tue parti, è in programma, mi faccio viva.

  3. nemmeno io lo sapevo!
    certo che si può essere allergici veramente a tutto…

    lo terrò presente.
    sempre utili queste informazioni

    • Se pensi che in questi giorni mi ha scritto una mamma il cui bimbo è allergico al glutine e… al RISO!!! Ma si può?! Le allergie non hanno proprio limiti, mannaggia.

  4. Enrico Heffler

    Gentile sig.ra Monica,
    sono lusingato che abbia voluto inserire nel suo blog una sintesi dello studio che abbiamo condotto sui pazienti allergici al grano saraceno. Se ha bisogno di maggiori informazioni, non esiti a contattarmi.
    Cordiali saluti,
    Enrico Heffler
    email: enrico_heffler@yahoo.it

  5. ORNELLA

    ANCHE IO SONO ALLERGICA…
    MI TENEVO ALLA LARGA SOLO DAI PIZZOCCHERI… CHE MI PIACCIONO MOLTISSIMO MA…
    MA NON HO ERUZIONI CUTANEE O ALTRO…
    PRIMA UN MALESSERE GENERALE, POI VOMITO E DISSENTERIA..
    PER TRE GIORNI !!!!

    • allergie e intolleranze si manifestano sempre in modo molto soggettivo, quindi non mi stupisce più nulla!!! Finché si tratta di un alimento, è leggermente più semplice, ma dipende da quale alimento:) Comunque si può vivere bene anche senza pizzoccheri!

  6. mia madre ha scoperto da poco di essere intollerante a un infinità di cose,e purtroppo per lei non si trovano prodotti adatti a lei,da nessuna parte,perche quelle che non hanno farina di frumento hanno le uova, quelle che non hanno ne le uova ne la farina di frumento hanno il lievito..e cosi via. è una donna adulta quindi più facile direbbero in molti,ma invece mica tanto,perche ha mangiato una vita intera prodotti “normali”.
    mi fa immensamente piacere scoprire un blog dove si condividono ricette e commenti, perche la verità purtroppo è che finche noi non ci passiamo nemmeno ci pensiamo..andare a far la spesa per lei infatti è quasi una sofferenza..ma ci stiamo adeguando. e con le esperienze che gente come voi ci offrono riusciamo a vedere il lato buono di questa nuova vita.
    grazie mille.
    bacioni

    • Ciao Zenca e ben approdata al club:) condivido tutto quello che hai scritto. Negli ultimi due anni l’industria alimentare ha fatto progressi, nel senso che sempre più si possono trovare alimenti senza questo o quello… ma il fai da te in questo caso è l’unico vero rimedio sicuro e a volte possibile:) non esitare a porre domande, se si può si trovano insieme soluzioni, purché non siano afferenti diagnosi e terapie, perché per quelle rimando alla voce dell’esperto:) a presto

  7. giovanna

    Io non so se sono allergica o intollerante al grano saraceno, non ho mai avuto modo di provarlo cosapevolmente, ma da due giorni mangio una barretta Peso forma (sandwich salato) e subito dopo mi sono cominciate a pizzica re le labbra e la voce mi è andata via. Come se avessi dei catarsi ad impedire di parlare. Ho letto gli ingredienti e mi sono accorta che contengono grano saraceno. Posso essere allergica ??

    • Buongiorno Giovanna!
      Potresti, ma deve stabilirlo un allergologo attraverso una anamnesi accurata e mediante test mirati (in questo caso credo Rast e Prick by Prick).
      In realtà… una barretta come quella a cui ti riferisci tu contiene molti moltissimi ingredienti e quindi potresti essere sensibile a qualche altra sostanza…
      Nostra figlia ha scoperto di essere allergica al grano saraceno mangiando la polenta di fraina (misto di grano saraceno e frumento), e poi provando i pizzoccheri (acqua e grano saraceno e basta, impastati insieme) al naturale. E per avere conferma abbiamo fatto fare prick by prick con i pizzoccheri che abbiamo preparato noi a casa;-) e le è venuto un ponfo gigante! Prurito e male a go go. E lì abbiamo definitivamente stabilito che è allergica:-( quindi da allora evitiamo anche i prodotti che lo contengono come i crackers che però non le fanno gonfiare il labbro al primo contatto come con l’alimento al naturale, bensì solo dermatite nelle pieghe degli arti… ma i sintomi cambiano da soggetto a soggetto…
      Rivolgiti ad un centro allergologico per adulti dove potranno aiutarti a capire se si è trattata di una reazione allergica al grano saraceno, ad un altro ingrediente o solo una coincidenza dovuta ad altre ragioni ancora… Tienimi aggiornata se vuoi.

  8. assunta

    benvenuti nel club! anche io so di essere allergica al grano saraceno e non perchè ho effettuato test (mi hanno detto che l’allergene per il grano saraceno nelle comuni prove per le allergie non c’è….) ma sulla mia pelle, dopo una, due, tre, quattro volte che ho avuto problemi, del tipo non riuscivo piu’ a deglutire o non riuscivo piu’ a respirare, o mi si gonfiava il labbro e collegando questi episodi a quello che avevo ingerito (e mi basta veramente poco per avvertire un bruciore in bocca) ho stabilito che io e il grano saraceno non andiamo per nulla d’accordo. Si puo’ vivere benissimo anche senza, l’importante sarebbe poter sapere dove lo si trova e oramai, va talmente di moda mischiare le farine che è molto facile trovarlo in molti cibi, dal pane alla pizza alle paste….

    • Bentrovata allora!
      E hai sicuramente ragione, quando scrivi che “Si puo’ vivere benissimo anche senza”. Dal punto di vista alimentare, però, il grano saraceno dovrebbe comparire sempre in etichetta come qualsiasi altro ingrediente, sebbene non sia considerato un allergene dal Regolamento UE n. 1169/2011
      Dal punto di vista cosmetico… se non ricordo male solo se il contenuto supera il 2% ma di questo devo chiedere conferma…
      Mentre per quanto riguarda i test allergici c’è eccome! Sulla figlia lo abbiamo testato in ospedale (e in ogni caso esiste il prick by prick ossia con l’alimento, nel caso in cui Reparto di Allergologia non disponga dell’allergene “sintetico”. Noi avevamo bisogno di sapere con certezza, al fine di escluderlo nella menù scolastico della figlia (proprio perché orami tutto si trova ovunque, e se uno non lo sa non lo cerca…)
      Grazie e a presto:-)

  9. erika

    Buongiorno signora Monica.

    Anche il mio ragazzo è allergico al grano saraceno e soffre anche di favismo e psoriasi (povero cucciolo!). Lo ha “riscoperto” – sì, non se ne ricordava! – quando ci siamo trasferiti in Francia dove questo cereale è largamente usato. La sua allergia si manifesta con vomito, malessere generale (come se dovesse venirgli l’influenza, per capirci) e diarrea, ma molte ore dopo l’assunzione! Addirittura una volta stava preparando il pane con la farina di saraceno, ne ha respirato le polveri ed è stato malissimo! Grazie per questo articolo:)

    • Ma grazie a Lei Erika! E scusi il ritardo con cui riscontro il Suo commento, ma è stato un periodo molto molto intenso e mi sono distratta e acccedo solo oggi dopo quasi un mese al blog 🙂
      E sì… nuova stella nascente nel Firmamento delle Allergie:-)

    • Confermo i sintomi descritti da Assunta e Erika l’allergia al grano saraceno è un problema da non sottovalutare ,una volta scoperta sulla propria pelle si sta molto attenti agli alimenti che potrebbero contenerne x fortuna dico io in Italia ancora non è molto in uso . Ho mangiato un pezzo di biscotto della mulino bianco al grano saraceno e ho collegato il malessere avuto con quello di questo cereale …cambiai lavoro xchè lavoravo in azienda che allevava insetti x lotta biologica integrata ed utilizzava un substrato di pula di grano…stavo male malissimo e non sapevo che era questo che mi faceva stare male lo scoprii in seguito .Test allergici me ne fecero ero praticamente diventata allergica a molte cose acari polveri becchi di zanzara.ad oggi sto ben lontana da farine integrali o zuppe preconfezionate xchè mi basta uno o due cucchiai con solo l’1x cento di questo cereale x avere sintomi decisamente importanti poi non so se può portare a shock anafilattico non credo ma non lo voglio sperimentare..grazie a tutti

  10. Lorella

    Il mio ragazzo ha mangiato o meglio assaggiato una volta pizza al grano saraceno e gli veniva il vomito la seconda volta con una merendina della scuola presa alle macchinette stessa reazione ed era riportato cmq negli ingredienti così cercava di starne alla larga la terza volta a distanza cmq di mesi un’altra merendina l’ha portato in shock anafilattico e ora gira con il salva vita in tasca ..brutta esperienza non lo auguro a nessuno.allergologo ha detto che in un allergico ad ogni assunzione anche minima i sintomi si aggravano ..ecco quanto.Buon proseguimento.

    • Buongiorno gentilissima Lorella e scusi tantissimo il ritardo con cui rispondo, ma il Suo commento era finito inspiegabilmente nello spam.

      E’ la prima testimonianza che leggo nero su bianco dalla sensibilizzazione allo scock anafilattico. Ora però le chiedo una cortesia: sarebbe così gentile da descrivere i sintomi dello shock anafilattico, giusto per chiarire ai lettori di che cosa si parla, perché non è sempre così chiaro a chi non è affetto dalla patologia, di che cosa si tratta. Grazie anticipatamente, monica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...