ALLERGIE: Trucchi facciali e bambini atopici

Quando ho scattato questa foto, non pensavo che l’avrei utilizzata per questo post. Eravamo in città, ad una festa di compleanno e l’animatrice, verso la fine, aveva aperto una valigetta “del trucco” e aveva trasformato la festeggiata e i suoi ospiti in tigri, fate, gatti, cani, farfalle… Io ero titubante, perché, sebbene nostra figlia non risulti allergica ai coloranti, potrebbe reagire a qualche componente. Alice all’epoca aveva 4 anni circa. Se fosse stata più piccola, avrei detto no, perché la sua pelle in passato era molto più delicata e sensibile, rispetto ad oggi che ne ha quasi cinque. Lo sguardo implorante di nostra figlia mi fece abbassare la guardia e chiesi informazioni sui prodotti che avrebbe usato: i colori erano ad acqua (non si tratta dei colori a dita che tutti conosciamo), anallergici, niente info sugli ingredienti, realizzati in Germania. Non era molto, ma meglio di niente. Negoziai con l’animatrice di utilizzare solo colori tenui (no nero, rosso e blu più allergizzanti di altri), che non spalmasse il colore su tutto il viso, ma solo piccole porzioni, avvalendosi della sua creatività. Il risultato lo potete vedere anche noi. Niente male, e Alice era più che soddisfatta.

Ora siamo al mare e anche qui i bambini compiono gli anni e anche qui le loro mamme organizzano festicciole con animazione. Alice è stata invitata ad una festa e… a sorpresa, alla fine, stesso rituale: trucco generale.

Come nell’altra occasione, l’animatrice mi ha assicurato di non aver mai avuto problemi in passato, di averli usati su bambini allergici o con dermatite atopica… Ho esaminato la scatola (che come sempre NON specificava i componenti). Non ho riconosciuto la marca, ma anche questo caso si trattava di colori ad acqua, anallergici ecc., prodotti in Germania. Non sono stata a spiegarle che ogni volta è come la prima volta, che ogni bambino è un caso a sé stante, che la dermatite atopica è altalenante e imprevedibile… Non era la sede. Ho solo chiesto che evitasse di usare nero, rosso e blu, nonché di limitare il trucco ad una porzione piccola piccola del viso… e così sono comparsi per magia tanti piccoli cuoricini rosa sulla sua guancia, con grande gioia di Alice.

Questo post non vuole essere un via libera al trucco! Voglio semplicemente condivedere con altri genitori di bimbi atopici, un altro momento della nostra vita in cui ci ritroviamo a dover scegliere se proibire o concedere qualcosa, senza potersi consultare al momento con un esperto, senza poter disporre di elementi per giudicare se i prodotti sono sicuri (vedi come nel caso dei “tatuaggini“, delle creme solari…), dovendo scegliere tra benessere fisico e benessere psicologico dei nostri cuccioli. Alice sa di essere diversa, sa di non poter fare tutto o mangiare tutto quello che fanno e mangiano gli altri, ma ci sono piacevoli eccezioni che le fanno vivere una piccola gioia che sommata a tante altre piccole gioie la fanno sentire più vicina ai suoi coetanei, e anche questo, alla sua età, è importante.

Annunci

5 commenti

Archiviato in Allergeni, ALLERGIE & ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI, Anafilassi, Shock Anafilattico, Reazioni allergiche, DERMATITE ATOPICA, Fattori scatenanti

5 risposte a “ALLERGIE: Trucchi facciali e bambini atopici

  1. Sei una mamma bravissima!!

  2. Giorgia

    Condivido pienamente.
    Ho avuto lo stesso tentennamento la scorsa domenica a proposito del trucco bimbi durante la festina della sorellina di Alvise.

    Niente composizione, solo che sono anallergici e che sono prodotti in Germania…fidarsi? …..”Alvise proviamo a dipingere una piccola porzioncina di pelle ….abbiamo scelto la manina…..e aspettiamo 5 minuti…..” ok mamma…..dopo 10 minuti Alvise era diventato un piccolo tigrotto felice!!!! Evviva……che felicità vederlo felice 🙂

  3. Ieri la maestra le ha pitturato il viso blu con un colore che aveva in casa da un po’ e quando e’ venuta a casa ho notato che aveva gli zigomi gonfi e arrossati. E’ possibile che abbia avuto uno sfogo allergico?

    • Dunque… l’ideale sarebbe stato farla vedere da un medico, così a distanza senza avere informazioni specifiche difficile a dirlo, ma anche i prodotti ‘scaduti’ possono irritare… Bisognerebbe indagare… Ora devo scappare (vado proprio dalla dermatologa;-) però se vuoi sentiamoci priv, ma la prassi è rivolgersi all’esperto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...