ALLERGIE, DERMATITE ATOPICA E GIOCHI: Il pongo di Alice

CON GRANO, CON COLORANTI PER ALIMENTI

Ore 23:00. Cosa fanno normalmente i genitori a quell’ora? Se non sono già stesi a letto a dormire profondamente, si stanno magari godendo ancora gli ultimi minuti di libertà, mentre i figli dormono, magari leggendo un libro, vedendo un film… Noi, no. Ieri sera a quell’ora eravamo ai fornelli, ma non per cucinare, bensì per preparare la pasta per modellare da portare all’asilo il giorno dopo.

Vi chiederete perché.

Semplice, Alice è un soggetto allergico e ha la dermatite atopica. E sebbene i test allergici ai coloranti siano risultati negativi, ci sono materiali che, se usati continuativamente, possono notevolmente irritare le sue mani. Iolanda, la maestra “super” di Alice, cerca sempre di venirci incontro, sia dandoci la possibilità di “testare” a casa alcuni materiali e verificarne con calma gli effetti, sia consentendoci di far provare “il pongo di Alice” anche agli altri bambini. Era tardi e non ho fotografato tutti i passaggi, ma solo il risultato finale: una pasta morbida, colorata, che manipolata sortisce quasi un effetto “antistress”. Provare per credere.

p.s. Questa pasta da modellare si presta anche per bambini molto piccoli, perché se ingerita non fa male, sebbene il sapore non sia gradevole (è salata). Nel caso di piccoli celiaci o allergici al glutine, si può provare a sostituire la farina di grano tenero con quella di riso: dovrebbe riuscire, non ho ancora provato, ma proverò.

La ricetta, che io ho leggermente modificato per a adattarla alle esigenze di nostra figlia, mi è stata svelata da Silvana, maestra d’asilo in pensione, super esperta! Che ringrazio di cuore.

ATTREZZI

1 bicchiere ✿ 2 recipienti ✿ un cucchiaio largo di legno o una spatola di legno ✿ un pentolino antiaderente ∅ 16 cm

INGREDIENTI

4 bicchieri di farina di grano tenero 00 ❉ 4 bicchieri di acqua ❉ 1 bicchiere e 1/4 di sale fino ❉ 5 cucchiai di olio vegetale ❉ 4 cucchiaini colmi di cremor tartaro (si ordina in farmacia) ❉ coloranti per alimenti: blu, rosso, giallo con i quali ricaverete tutti gli altri colori, seguendo le istruzioni sul retro della confezione (o almeno, su quella che compro io ci sono).

PROCEDIMENTO

  1. Miscelare in un recipiente il sale e l’olio nell’acqua.
  2. Nell’altro recipiente versare la farina (meglio se setacciata, ma non è indispensabile).
  3. Amalgamare il tutto.
  4. Versare un terzo del composto nel pentolino e aggiungere il colorante q.b. a raggiungere una tonalità delicata, ma non sbiadita. (Durante la cottura, il colore si intensifica).
  5. Porlo sul fornello a fuoco “minimo” e continuare a mescolare, fino a quando farete una fatica tremenda a rigirare… Ecco perché eravamo in due in cucina… Io dopo un po’ ho un dolore al polso tremendo! Se non ci fossero i papà, bisognerebbe inventarli!
  6. La pasta ottenuta si staccherà benissimo. Deponetela su un ripiano a raffreddare.
  7. Procedere con gli altri colori.
  8. Quando le paste saranno tiepide, lavoratele un po’ con le mani e avvolgetele in un foglio di pellicola trasparente.

Conservate in frigorifero: durano mesi!!!! Anche dopo l’uso.

Annunci

5 commenti

Archiviato in GIOCHI PER BAMBINI & ATTIVITA' VARIE

5 risposte a “ALLERGIE, DERMATITE ATOPICA E GIOCHI: Il pongo di Alice

  1. scusa ma quali coloranti alimentari hai adoperato.
    Io per fare le torte adopero quelli che vende la coop, sono coloranti liquidi ma non mi sembrano molto buoni.
    Forse hai comprato quelli solidi?
    Un bacio alla piccola
    Giulia

    • Ho usato quelli liquidi, perché sembrano i più innocui. Quelli in polvere sono la stessa cosa. I colori si potrebbero anche ottenere impiegando per esempio lo zafferano, o lasciando in ammollo un erba aromatica per il verde, e via dicendo, ma nel caso degli allergici, talvolta il naturale è più irritante della chimica! Strano a dirsi, ma è così. Grazie di essere passata e complimenti per l’orto… continuo ad invidiarti, comunque anch’io uso con successo il sapone di Marsiglia contro i pidocchi e la miscela contro la cocciniglia… se scopri qualcos’altro pubblica, che io passo a leggere…

  2. Micaela

    Ciao, io mi sono limitata a comprare il pongo in commercio raccomandato ai celiaci..
    Non va bene?
    Che hanno poi i colori a cera? Devo temere pure quelli? Io uso la marca più nota, non so se posso citarla.. quella con le pecore e il pittore sul logo 😉
    Il pongo che suggerisci per noi non va bene perché il mio cucciolo è allergico sia al grano (di ogni tipo) che al riso. Oltre a dare una capocciata al solito spigolo, come potrei sostituirlo? Il mais non va bene?

    • Cara Micaela, va benissimo, se tuo figlio lo tollera, Alice, invece, quando era più piccola, aveva sempre i palmi delle pani con fissurazioni, desquamazioni ecc. e la manipolazione di certi materiali era fonte di prurito e irritazioni locali di vario tipo, quindi non impazzire, se trovi qualcosa che funziona, ben venga, abbiamo già così tanti grattacapi. In ogni caso voglio provare a fare il pongo con la maizena, probabilmente dovrò usare meno acqua, ma non fino a metà ottobre, perché sono in partenza per la Germania, se riesco nell’impresa, mi faccio viva. Allergico anche al riso?!?!? Ma non c’è tregua!

  3. Pingback: Dermatiti e attività con la creta: si può, basta trovare uno stratagemma su misura | mimangiolallergia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...