PRIMI: Ravioli di magro… senza uovo e senza latticini!

SENZA PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO

CON GLUTINE e ALTRE PROTEINE DEL GRANO, CON SOIA, FRUTTA A GUSCIO

Ricordo ancora quando mia nonna preparava i ravioli di carne con la pasta fresca per il pranzo di Natale: un’impresa titanica, perché ne preparava una valanga!

Nei miei ricordi di bambina i ravioli di magro li mangiavo, invece, soltanto al ristorante con i miei genitori nelle occasioni speciali.

Li ho ritrovati in Liguria (pansotti), ma non li avevo mai fatti con le mie mani. Dopo le tagliatelle e gli spaghettini, ho voluto quindi fare un esperimento che è riuscitissimo. Mi rendo conto che il mio è stato un azzardo, ma ne è valsa la pena! Il risultato sono dei ravioli squisiti, leggeri, a prova di allergico e di colesterolo alto. Ditemi se non è poco! Certo ci sono soia e glutine, ma perché l’esperimento riuscisse dovevo andare a colpo sicuro. Dopo questo successo potrei azzardare qualche versione ancora più estrema… tempo al tempo.

Attrezzi, Ingredienti e Preparazione della pasta fresca Vedi: pasta fresca senza uovo

Attrezzi e Ingredienti per il ripieno

un recipiente  ✿ un tegame ∅ 26-28 cm  ✿ un omogeneizzatore ✿ un cucchiaino da caffè  ✿  uno stampo circolare o un bicchiere ∅ 10 cm circa oppure un taglia pasta sagomato, a vostra scelta

1 panetto di tofu (200gr)  ❉  400gr coste  ❉  noce moscata ❉  sale marino integrale fino ❉ 1 spicchio d’aglio “vestito”  ❉ olio d’oliva extra vergine  ❉ 2 tazzine da caffè

Preparazione del ripieno

  1. Mondare e lavare le coste.
  2. Miscelare un pizzico di sale e un pizzico di noce moscata in un po’ d’acqua (2 tazzine)
  3. Stufarle in un tegame con la soluzione e lo spicchio d’aglio. Cuocere col coperchio.
  4. A cottura quasi ultimata, versare il liquido residuo in una tazza. Levare il coperchio e far cuocere a fuoco vivo qualche minuto.
  5. Spegnere il fuoco e lasciar raffreddare.
  6. Tagliare il tofu a cubetti e omogeneizzarlo con un po’ del liquido della cottura delle coste, in modo da ottenere una crema.
  7. Tritare le coste con il tritatutto o la mezza luna.
  8. Versare in un recipiente la crema di tofu e le coste tritate. Amalgamare il tutto.

Preparazione dei ravioli.

  1. Staccare un pezzetto di pasta e lavorarlo con la macchina della pasta come indicato per la preparazione della pasta fresca.
  2. Dovrete ottenere una striscia compatta e abbastanza sottile, ma non troppo.
  3. Ricavate dei cerchi, quadrati piuttosto grandi (10×10 o ∅ 10cm).
  4. Deporre nel centro un cucchiaino del composto e chiudere il raviolo, “pigiando” bene con le dita sui bordi.
  5. Proseguire fino ad esaurimento del composto. Con la pasta che avanza potete preparare delle tagliatelle, dei maltagliati, ecc.

Condimenti.

I ravioli di magro si prestano per essere serviti:

  1. con sugo di noci,
  2. con pesto senza,
  3. con olio d’oliva extra vergine insaporito alla salvia (come per il tradizionale “burro e salvia”).
Advertisements

5 commenti

Archiviato in Pasta fresca senza uovo, Primi SENZA, RICETTARIO, Ricette regionali "a modo mio"

5 risposte a “PRIMI: Ravioli di magro… senza uovo e senza latticini!

  1. Tilly

    Sembra veramente una ricetta molto interessante!
    Però volevo chiederti una cosa che mi assilla: secondo te la soia è idonea o meno per gli allergici al nickel? Perchè non sarebbero permessi i legumi, ma sulla soia (non è anch’essa un legume?) nessuno si esprime..

    • In realtà, non tutti i legumi sono sono “proibiti”. C’è stato un periodo in cui sembrava che Alice fosse allergica al nichel, ma mai nessuno mi ha detto di eliminare la soia dalla dieta. Lenticchie, fagioli, piselli contengono nichel in ordine decrescente. Ceci, fave, soia, fagiolini sono solitamente concessi. Devo informarmi e scrivo un post ad hoc, tanto era in programma:-)

  2. Tilly

    Ceci??? Mi apri delle possibilità molto interessanti! Ma sai che effettivamente non ci avevo mai pensato? E’ che io ho una mentalità così integralista.. ho letto legumi e ho eliminato tutto (è che stavo così male…)
    Tu dirai: “e il medico che ti ha detto?” Medico: eviti di mangiare i cibi dell’elenco (solo che ogni elenco è diverso)..
    E’ che con i medici ho un pessimo rapporto, ho cominciato a star male da ragazza e ne ho cambiati tanti in tutti questi anni, e ogni volta dovergli spiegare, far capire, contestare… attualmente non ne conosco nemmeno uno che mi dia un minimo di fiducia…
    Grazie!!!

    • Non c’è di che! Sfondi centinaia di porte aperte. Sto preparando un post con un elenco di alimenti contenenti il nichel che a me era servito molto, quando ai tempi sembrava che Alice fosse allergica “pure” a quello.

  3. Pingback: CONDIMENTI E SUGHI: Sugo di noci | mimangiolallergia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...