PIATTO UNICO: Bruscitti e polenta

SENZA PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO, GLUTINE, SOIA E SENZA CARNE BOVINA. 

I “Bruscitti” di Alice

Questo è il piatto forte di casa nostra in inverno in città ed in montagna! Ideale per ricevere amici o parenti con figli, a pranzo o a cena. La ricetta mi è stata “passata” da Nonna Lele, la nonna paterna di Alice, la quale proviene da una grande famiglia in cui si cucinava per 10 e i loro ospiti!La ricetta originale (originario della zona di Busto Arsizio, Lombardia), prevede l’utilizzo di carne di manzo, burro e vino rosso, semi di finocchio. Io l’ho stravolta e vi assicuro che la mia versione è altrettanto gustosa… ho avuto l’ok anche dalla Nonna!!!

INGREDIENTI

( per 4 adulti e 2 bambini; in questo caso preferisco abbondare, perché sono squisiti anche riscaldati qualche giorno dopo e mangiati con il riso).

500 gr di carne di maiale (magra) e 300 gr di carne di coniglio o tacchino ❉ 1 fetta di 200 gr di pancetta naturale* ❉ 500 gr di cipolle bianche ❉ qualche rametto di erba salvia ❉ olio di oliva extra vergine o altro olio tollerato ❉ un pizzico di noce moscata se consentita ❉ 2 l di brodo vegetale: foglie esterne di finocchio, qualche cipolla, 2 foglie di alloro, 2 carote, sale a vostra discrezione.

Per la polenta: 800 gr di farina di mais bio per polenta ISTANTANEA… io non posso farne a meno… cuoce in 3 minuti, come si fa a dir di no, e attenetevi alle istruzioni indicate sul pacchetto!

ATTENZIONE:

1.Se volete usare il sedano, accertatevi che sia tollerato da tutti gli ospiti, perché è un allergene.

2. Il brodo vegetale già pronto è a rischio, perché contiene di tutto e di più. Può contenere glutine, proteine del latte, ecc.!

*verificate in etichetta gli ingredienti, alla ricerca di eventuali allergeni, perché abbondano nei salumi

ATTREZZI

In presenza di allergie al nichel e/o cromo, procuratevi un coltello di ceramica, per tagliare a mano la carne, la pancetta, le cipolle a mano.  Se avete poco tempo, come la sottoscritta, e potete permettervi il lusso di affidarvi al macellaio per la carne trita nonché di utilizzare il tritatutto… il risultato è lo stesso. Meglio cuocere in un tegame di terra cotta, altrimenti un tegame in ghisa, antiaderente o smaltato, o in ceramica, o ancora una pentola in acciaio inox. Un forchettone di legno. Una pentola per il brodo.

PREPARAZIONE del brodo

  1. Versare 2,5 l di acqua nella pentola e sale grosso integrale a vostra discrezione, ma non troppo… aggiungerlo potete sempre, toglierlo no!
  2. Tagliate grossolanamente le verdure e mettetele nella pentola.
  3. Portare ad ebollizione col coperchio.
  4. Quando bolle, togliere il coperchio e lasciar cuocere le verdure a fuoco medio per 1 ora e mezza, perché tutto il sapore passi dalle verdure all’acqua.

PREPARAZIONE della carne

  1. Taglio la carne a mano, se ho tempo, altrimenti mi affido al macellaio e mi faccio preparare la carne già tritata. Se decidete per il taglio a mano, riducetela a pezzettini piccoli piccoli.
  2. Riducete a pezzettini anche la pancetta (mi raccomando, piccola piccola).
  3. Verso nel tegame l’olio, l’erba salvia e accendo il fuoco.
  4. Aggiungo prima le cipolle tritate e la noce moscata e le lascio rosolare, poi la carne e la pancetta. NON AGGIUNGETE SALE. Cuocere per 5′ circa, rigirando il tutto continuamente.
  5. Coprite col brodo vegetale (tre dita sopra il livello della carne). Lasciar cuocere 3 ore. Il risultato dovrà essere né troppo denso, né troppo liquido; in qust’ultimo caso, lasciar cuocere a pentola scoperta per far evaporare il liquido in eccesso. Se tende ad asciugarsi troppo, verso ancora un po’ di brodo.
  6. Servire caldissimo con polenta o riso basmati.

PREPARAZIONE della polenta

  1. Preparatela al momento…
  2. Seguite le istruzioni sul retro del pacchetto, e aggiungete 1 cucchiaio di olio a vostra discrezione e una foglia di alloro… una finezza che la renderà più buona.

PROPOSTA DI MENÚ

Antipasto. Salame nostrano e pane di segale.

Dolce. Paradell alla mela

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in MENÙ A BASE DI CARNE, RICETTARIO, Ricette regionali "a modo mio", Secondi SENZA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...