Archivi tag: Migliaccio toscano

Al posto del pane…

SENZA PROTEINE DEL LATTE, DELL’UOVO, SENZA GLUTINE, SENZA SOIA

… il migliaccio. È un piatto medioevale originario della Toscana, realizzato principalmente con la farina di miglio. In internet si trovano moltissime variazioni sul tema, ma quella che vi propongo è quella originale, rivelatami da una toscana d’hoc conosciuta (mOlti anni fa) in spiaggia all’isola d’Elba dove ero “sbarcata” per prendere un po’ di sole, prima di proseguire la velata verso la Corsica (qualora, per una coincidenza straordinaria, quella “signora” dovesse leggere questo post, sarei felice di accoglierla e fare le dovute presentazioni).

Dovendo mettere mano a degli scatoloni in cantina, ho scovato questa ricetta che sinceramente avevo dimenticato di avere e che, ammetto, non avevo mai provato. Con sincero entusiasmo mi sono messa ai fornelli… Bene, non è affatto semplice e la ricetta della “signora” questo non lo diceva! Quindi armatevi di tanta pazienza, ma ne vale la pena. Sia per il sapore decisamente particolare, sia perché ero stufa delle solite piadine, sia per le proprietà nutrizionali che contraddistinguono il miglio.

Per vostra informazione, la prima piadina mi è riuscita, le altre due… no! Mi sono affidata alla pentola sbagliata (rivestita di ceramica), l’impasto era un po’ troppo liquido, e… alla fine ho perso la pazienza e ho versato tutto il composto per far prima, perché non ne potevo più! Maaaa… le due “piadine” non riuscite le ho frantumate prima, mescolate poi con basilico e timo secchi tritati e il risultato è stato un “pan grattato” dal gusto sensazionale, ideale per gratin o come base per la panzanella:-) Anche dagli errori può nascere qualcosa di “buono”.

NOTA BENE: il miglio non contiene glutine, ma le farine potrebbero essere contaminate. Assicuratevi che non ne contenga.

ATTREZZI

1 pentola antiaderente ∅20 cm (di quelle pesanti. NON in ceramica, altrimenti sarà uno sfacelo!) ✿ 1 spatola di legno o silicone o teflon ✿ 1 recipiente ✿ 1 mestolo piccolo ✿ 1 frusta

INGREDIENTI

300 gr di farina di miglio ❉ acqua q.b. ❉ 1 cucchiaio scarso di olio d’oliva (non c’è nella ricetta originale, ma rende “la pastella” più elastica e non si romperà durante la cottura) ❉ sale marino integrale fino

PREPARAZIONE

  1. Versare nel recipiente la farina di miglio.
  2. Aggiungere a filo acqua q.b. per ottenere una pastella cremosa, ma non troppo liquida, e mescolare con la frusta.
  3. Incorporare l’olio mescolando continuamente.
  4. Aggiungere un pizzico di sale e mescolare nuovamente.
  5. Lasciar riposare il composto 2 ore.
  6. Ungere la pentola con olio evo e versarvi tanta pastella quanto basta per ricoprirne il fondo con uno strato “sufficientemente”sottile.
  7. Cuocere bene un lato prima di provare a girarlo (altrimenti si frantumerà… irrimediabilmente!) e continuare a rigirare la “piadina” fino ad ottenere un migliaccio croccante.

Si può gustare al posto del pane oppure abbinato a della verdura stufata (sotto il migliaccio, sopra le verdure)… squisito! Nella versione dolce… provatelo con la crema di nocciole!!! È un’ottima merenda per i bambini.

2 commenti

Archiviato in Pane focaccia pizza SENZA, Ricette regionali "a modo mio"