RIFATTE SENZA GLUTINE: plumcake-del-buon-mattino senza glutine, frumento, latte e uova…


by LeRicettedelleRifatteSenzaGlutineCome ogni quindici del mese, vi presento una ricetta delle Rifatte senza glutineil plumcacake del buon mattino di un po’ di briciole in cucina, apparentemente il più semplice del mondo… che io sono riuscita a sbagliare clamorosamente! E la foto lo dimostra, nel senso che non è lievitato come avrebbe dovuto :(Plumcake by mimangioallergia

Nonostante ciò… è stato comunque divorato dalla figlia! Il che, ammetto, è stato di grande conforto…

Figlia: Mamma! Ma è buonissimo! 

Marito: Non è lievitato… però è buono…

Figlia: vabbe’, ora mangiamo questo e domani lo rifai…

Quindi, oggi lo posto così com’è venuto, dandovi sia la ricetta che ho seguito io per NON ripetere gli stessi errori, sia quella originale ma non idonea in caso di allergia al latte, uovo, oltre che glutine e grano, nonché quella GIUSTA per ottenere… un dolce lievitato come si deve…

E sì: non solo ho modificato gli ingredienti – come del resto faccio/facciamo regolarmente, al fine di adeguare la ricetta alle esigenze di Alice – ma ho anche modificato il procedimento, pensando di renderla più morbida (come in questo caso)… e invece l’ho affossata! Che cosa ho fatto? Ho aggiunto agli ingredienti secchi margarina e zucchero “montati con la frusta elettrica”, poi ho aggiunto il latte… E forse ho aggiunto più liquido del solito. Non solo! L’ho tirata fuori dal forno troppo presto (senza ascoltare maritino mio…)!

Che cosa non ho fatto? Non ho aggiunto il sale! Non ho montato gli albumi… perché non potevo usare le uova… E dulcis in fundo: ho cambiato la strada vecchia per quella nuova, ossia ho usato un mix di farine senza glutine “universale” anziché il solito per dolci lievitati… e questo secondo me è stata un’aggravante, per esserne certa, avrei dovuto riprovarci, ma non ne ho avuto il tempo e nel frattempo Alice .. si è nuovamente ammalata!!! Quarto giro dell’inferno in tre mesi! Quindi passiamo rapidamente al perché siamo qui!

SENZA PROTEINE DEL LATTE, UOVO, GLUTINE, FRUMENTOCON SOIA, LIEVITO

INGREDIENTI ORIGINALI e PROCEDIMENTO ORGINALI: Qui

INGREDIENTI MODIFICATI DALLA SOTTOSCRITTA | INGREDIENTI CHE USERò LA PROSSIMA VOLTA

250g mix di farine senza glutine universale, 70g di margarina a base di soia senza glutine e un po’ per ungere lo stampo, 100g di zucchero integrale di canna , 210ml di latte di soia, 1/2 di cremor tartaro senza glutine, mezzo cucchiaino di vaniglia Bourbon, zucchero a velo fatto in casa per guarnire | 250g mix di farine senza glutine per dolci lievitati (il solito oppure il Mix Di Farine Naturali Senza Glutine Per Impasti Lievitati suggerito da Olga & Emanuela), 70g di margarina a base di soia senza glutine, 100g di zucchero integrale di canna , 190 ml circa di latte di soia, 1/2 di cremor tartaro senza glutine, mezzo cucchiaino di vaniglia Bourbon, zucchero a velo fatto in casa per guarnire

PROCEDIMENTO SEGUITO (così magari Fabi… mi dice cosa non ha reagito!)

In una ciotola ho mescolato gli ingredienti secchi e poi ho incorporato margarina e zucchero montati con la frusta e poi il latte freddo. Versato il tutto nello stampo e messo in forno caldo per 45 minuti.
 
PROCEDIMENTO CHE SEGUIRÒ LA PROSSIMA VOLTA
(forse già oggi… perché devo consolarmi con qualcosa di dolce, per affrontare l’ennesima malattia…) e
ATTREZZI
recipiente alto, spatola in silicone, pentolino per sciogliere la margarina, misurino per il latte
  1. Versare in un recipiente gli ingredienti secchi, tranne il sale.
  2. Scaldare a bagnomaria la margarina.
  3. Versare il latte mescolare.
  4. Incorporare la margarina e mescolare.
  5. Aggiungere il pizzico di sale.

    Foto 1

    Foto 1

  6. Il composto dovrà essere non liquido, non solido, una via di mezzo, ossia dovrà scendere lentamente. (Foto: 1)
  7. Ungere lo stampo (piccolo) con la margarina e versarvi il composto.
  8. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per trenta minuti.
  9. Estrarre dal forno e lasciar raffreddare.
  10. Servire con una spolveratina di zucchero a velo*.
*Al posto dello zucchero a velo Anna ha usato la granella di zucchero versione personalizzata… La ricetta? Eccola!
Che dire… “Della Serie Non Tutte le Ciambelle Riescono col Buco”, quindi non mi resta che riprovarci prima possibile.
About these ads

20 commenti

Archiviato in Colazione SENZA, Dolci SENZA, Merenda SENZA, RICETTARIO, Rifatte senza glutine

20 risposte a “RIFATTE SENZA GLUTINE: plumcake-del-buon-mattino senza glutine, frumento, latte e uova…

  1. era buono??
    questo è l’importante!!!

    poi pian pianino la ricetta si migliora in base alle esigenze della piccolotta a cui mandiamo un grande augurio di una pronta guarigione!!!

  2. coraggio! un bacione ad alice.
    per l’assenza di uova, mai provato a sostituirle con lecitina di soia? dice che funziona. e visto che per voi la soia non è proibita…

  3. 2 amiche in cucina

    ciao, ti conosco grazie alle rifatte, ti seguo

  4. anche io ho avuto problemi di lievitazione! ahahah

  5. Oggi pubblicherò a rilento i vs commenti, perché Alice è malata e reclama attenzione, quindi … abbiate pazienza con me;)

    @Quelle delle Rifatte: sì! era squisito! Ora però sono curiosa di riprovarla con la stessa farina ma seguendo la ricetta originale…
    @gaia! ben tornata anche qui! sai, in realtà non credo che la lecitina sostituisca l’uovo in termini “di lievitazione”, nel senso che non sostituisce gli albumi montati, al massimo dovrebbe avere effetto addensante, tipo nelle creme, ma non sono una “maestra pasticciera”, quindi non saprei dire… dovrei chiedere ad un’amica che si è diplomata l’anno scorso…
    @2amiche in cucina! Grazie di essere passate e appena riesco vengo a trovarviiiiiii
    @oh Giulia! Appena riesco passo anche da te… mi hai incuriosita :)

  6. Complimenti comunque per il risultato: considerato l’adattamento di ingredienti sei stata fin troppo brava. Incrocio le dita per la prossima versione e auguri di pronta guarigione alla tua bimba! Ciao :-)

    • Grazie Alessia! in effetti, lievitazione a parte, la torta è buonissima. In realtà a me ricorda la classica torta “margherita” che mia zia mi preparava quando andavo a trovarla… ed era così… soffice e fragrante… più erano montati gli albumi e meglio era… ricordi del passato…

  7. monica

    ero curiosissima di vedere la tua ricetta…io ho dovuto sostituire solo latte e derivati, oltre al glutine, ma non mi veniva in mente come fare x le uova…me la segno e te la copierò quanto prima!
    Ciao Monica B. (facebook)

  8. interessante questa versione anche senza uova e latte, la suggerirò a un’amica intollerante anche a questi allergeni. Grazie

    • Grazie Raffaella! Dì però alla tua amica di aggiungere gli ingredienti come ho indicato nell’ultima parte, perché temo che questa volta la mia variante non abbia funzionato:(

  9. Ma sei bravissima! Cucino malissimo e quando sento di questi piccoli miracoli in cucina, gongolo!
    Un saluto! Linda :-)

    • O santa polenta! Ciao Ale!!!! Non me l’aspettavo! Domani passo a leggere, ora ho la figlia con febbrone e non posso stare e concentrarmi più di tanto:( sgrunt

      E GRAZIE DELL’OFFERTA DI CONDIVISIONEEEEEEEEEEEEEEEE

  10. Dai è fantastico comunque no?! (se lo dice la cucciola allora deve essere vero!)
    La prossima volta sarà un successo stratosferico..per imparare si deve sbagliare no ;)
    Un abbraccio a te e alla piccola! Jé

  11. Tilly

    Per come la vedo io l’importante è che il dolce sia piaciuto e sia soprattutto digeribile.
    Però personalmente non mi faccio troppo “legare” dalle sostituzioni. Faccio un esempio. Il latte classico non si può usare? E allora non lo uso.
    E chi lo dice che devo usare qualcosa di bianco per forza?
    Quel che serve è giusto un liquido e quindi uso succo di frutta di tutti i tipi (tollerati) e quindi in inverno succo di arancia e d’estate i succhi di frutta in brick di pesca o ananas..
    Se ci pensi il succo di frutta dà molti vantaggi.
    Principalmente colora la pasta del dolce, specialmente se si usa l’arancia rossa, e soprattutto dà un gusto di volta in volta diverso al dolce (ad esempio se uso l’ananas metto anche una cucchiaiata di cocco grattugiato e voilà, il dolce diventa “esotico”, se uso l’arancio metto anche un cucchiaino di farina di carrube per fare l’abbinata arancio – simil- cioccolato)
    E si tratta di sapori che nessun “aroma” aggiunto (spesso artificiale) riesce a dare.
    Una delle mie limitazioni riguarda la soia, ma ad esser sincera non mi attira neppure mettere del latte di riso. Se ci pensi bene alla fin fine che aggiungi? Gusto? Colore? Sostanza?
    Per quanto riguarda la lievitazione forse potresti intervenire su diversi fronti: rapporto farina – liquidi o forse il cremor tartaro è un pò leggerino per questo tipo di impasto.

    • Cara Tilly!
      Grazie per questo commento che mi dà l’opportuna di dire alcune cose.
      Innanzitutto sono d’accordo con te: l’importante è che piaccia :)

      Io uso il latte di soia perché addizionato di calcio e nel caso di Alice che è allergica a latte e derivati e uova, è un’opportunità per aggiungere un po’ di sostanza, in quanto lei mangia le torte la mattina a colazione, tutto qui, e il tipo che usiamo noi, ha un sapore gradevole che si presta per essere usato nella preparazione di torte in particolare.
      Nel nostro caso non è una questione di colore, e devo ammettere che non ci avevo mai riflettuto.
      Una volta ha assaggiato una crostata fatta con succo di arancia e non le è piaciuta, quindi non l’ho mai usato, però potrei usare il succo di mela ora che mi ci fai pensare.

      Non è la prima volta (forse la seconda) che la lievitazione non riesce, mi è capitato anche usando farina di frumento, è che io ho erroneamente pensato di renderla più soffice lavorando zucchero e margarina, e invece credo di averla appesantita…

      Ho in mente di provare a fare un dolce col ripieno di mirtilli… e allora voglio proprio provare a fare come dici tu. GRAZIE!

      p.s. ho la foto dello “scola insalata” fatto all’uncinetto che ti promisi … forse un anno fa? Ieri facendo pulizia sul computer l’ho ritrovata e chissà che non riesca prossima settimana a inviartela!

      Un caro saluto, Monica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...