LIBRI: La mucca Moka e la scuola di gelato.

Cara Paola,

per il Tuo Venerdì del Libro, oggi ho un libretto che forse molti conoscono già, mentre  qualche genitore di bimbo allergico alle proteine del latte e dell’uovo non ha ancora letto ai propri figli, nel timore di sollecitare domande, richieste, desideri, bisogni…

“La mucca Moka ha avuto un’idea brillante: prepara tanta cioccolata calda e la offre alle nuvole che si sono iscritte alla sua “Scuola di Gelato”. [...]“ La mucca Moka e la scuola di gelato, testo e illustrazioni di Agostino Traini, edito da Emme Edizioni. Età di lettura: +5 anni.

- Mamma, allora possiamo farlo anche noi il gelato di cioCColato! Prendiamo il latte di soia o di riso, il cioccolato …

A volte la tentazione di evitare i temi “scomodi” è forte, altre volte, invece, può essere un’opportunità per parlarne, per trovare insieme possibili soluzioni, per vedere la cosa da un altro punto di vista. E questo libretto, che io lessi ad Alice due anni fa, ebbe un effetto decisamente positivo, dinamico, propositivo. Il tutto tradotto in una gran di voglia di fare, con autentico entusiasmo. 

Mi sarei aspettata invece frasi come: Ecco, e io il gelato non posso mangiarlo. Quello degli altri è più buono. E io non posso nemmeno assaggiarlo…

La sua reazione, invece, è stata propositiva. Va bene, non posso mangiare quello, ma posso mangiare qualcos’altro, di molto simile. E se pensate che all’epoca non aveva ancora compiuto  cinque anni…

Io credo che questa risposta sia in realtà il risultato di un lungo lavoro negli anni, mio e di mio marito, per mostrarle che la vita è possibilista e che ci offre più possibilità di quante noi si pensi, se siamo però disposti ad andarcele a cercare.

Il gelato per un allergico alle proteine del latte vaccino equivale alla focaccia per un allergico al glutine o a un celiaco, nel senso che trovare gelati e focacce idonee per questi soggetti è quasi mission impossible. Chi vive nelle grandi città forse è più fortunato, ma nei centri minori le cose cambiano. Quindi urge il fai da te.

Qui qualche idea per fare il gelato fatto in casa:

Gelato di banana | Gelato senza latte e uovo | GhiaccioliLibri |

Qui qualche Gelateria senza lattosio (dichiarato, ma in realtà sono senza plv), senza glutine a Milano e non solo: La Bottega del Gelato | Bellamia. (Aggiornament: 04.05.2012). Mi raccomando: spiegate la gravità della vostra allergia, sempre, le cose possono cambiare a distanza di tempo

E a tutti auguro un bel fine settimana con altri suggerimenti editoriali che troverete da HomeMadeMamma.

Qui le mie recensioni passate.

About these ads

42 commenti

Archiviato in LIBRI & Riviste, PENSIERI DI UNA MAMMA

42 risposte a “LIBRI: La mucca Moka e la scuola di gelato.

  1. barbara

    Cara Monica,quando arriva l’ estate la “voglia di gelato” prende tutti noi,allergici e non ,grandi e piccini,anche chi il gelato non lo ha mai neanche visto,come mio figlio di 21 mesi,(l’ estate scorsa 1anno) alla parola “gelato” mostrava una gioia e un entusiasmo incontenibile!e dopo averlo assaggiato ,dopo le prime buffe smorfie per la sensazione di “freddo”,non voleva più smettere di leccare!!;-)
    E cosa c’ è di più divertente di vedere un bimbo tutto sporco intento a gustare un buon gelato!!!
    Bhè …per la mia piccina la questione gelato ha sempre contribuito ad affondare il dito nella piaga!….
    A casa il problema non sussiste….gelati VALSOIA a go go ….di tutti i tipi e tutti i gusti(graditi dc tuta

    • Anche noi Valsoia! ma… ci sono gli allergici alla soia… e allora diventa dura, durissima, perché anche le semplici lecitine usate come addensanti possono dare problemi agli allergici gravi…

    • barbara

      Ops!..
      da tutta la famiglia..!ma fuori….nelle calde sere d’estate.,o in vacanza…..quando finalmente trovi il famoso gelato di riso….eccolo lì posizionato vicino vicino ad un altro gusto(ovviamente non di riso!) con la sua a volte “evidente contaminazione”,per via di qualche goccia ecc ecc….
      E il cono??…ovviamente non consentito!!!
      La stessa cosa vale per il gelato alla frutta(non é fatto con il latte,ma negli stessi macchinari!)
      Inutile dire che come mamma speciale si riesce ad arginare anche questo problema(anche se non sempre!) e la sera esco spesso con uno di quei coni senza glutine ,latte e uova che trovo all’ ipermercato,e col gelato di riso…rischio!(ma il quadro clinico di mia figlia ci consente di farlo!)
      Tornando al libro,come sempre mi dilungo!, correrò ad acquistarlo!
      Sono convinta che sortirà con Lavinia lo stesso risultato che ha sortito in Alice….
      Lavinia é molto matura per la sua età anche se ha solo 4 anni e poi…si fida molto della sua mamma e questo rende le cose più semplici e le fa affrontare il problema “gelato” con molta serenità.!

      • Cara Barbara, nelle gelaterie si comincia a trovare anche il cono senza latte e uovo… Da Bellamia hanno una paletta per ogni gusto! e le lavano subito dopo! occorre tanta pazienza, ma le mamme e i papà tenaci… trovano sempre una soluzione:)

  2. Bellissimo, che un libro sia l’occasione di un rilancio propositivo e costruttivo. Mette allegria e fiducia.

  3. Grazie non solo per il libro, ma per le tante idee di cui è pieno questo post!

  4. grazie della tua riflessione, miha aiutato ad apprezzare di più ogni nostra “particolarità” come persone come famiglia: diversità (siamo in un paese straniero), diversità dei caratteri o delle preferenze culinarie: a volte far mangiare Flavio è una fatica :( e adoriamo la Mucca Moka :)

    • cara Flavia anche i bimbi hanno i loro gusti che cambiano nel tempo, oggi assecondi, domani proponi, dopodomani riproponi… come sull’altalena:) in bocca al lupo

  5. mammozza

    La Mucca Moka è stato uno dei personaggi con cui le maestre hanno intrattenuto i bambini a scuola e hanno utilizzato questo e altri per preparare, biscotti burro e gelati. I giochini che ci sono alla fine, mi sembra, sono poi divertentissimi.
    Alice mostra di essere davvero una bimba in gamba ma la sua mamma è in gambissima!

  6. Noi abbiamo scoperto Mucca Moka solo quest’anno, ma devo dire che è molto divertente. Cosa tu poi riesci a tirarne fuori, è eccezionale!!

  7. Quando si dice che non si finisce mai di imparare! Mi spiego eh! Ai bibliotecari per bambini è “richiesto” fare bibliografie su argomenti disparati, ma questo collegamento non mi sarebbe venuto in mente. Grazie! Ottima fonte di ispirazione ;D!
    Buon weekend!

  8. ornella

    Ciao a tutte,
    vedo che mi sono persa un bel po’ di post molto interessanti, ma il figliolo aveva bisogno di una scorta di cibarie e quindi…….spadellamento a tutta randa.
    GELATO !!!!???? – A casa, come voi,VALSOIA a go go (solo alcuni, perche’ non tutti ci
    sono consentiti), mentre fuori a spasso….ZERO.
    Come, giustamente , dice Barbara, pur trovando rarissimamente quello di riso, la contaminazione è da tenere in conto, quindi il rischio, per noi, è altissimo, per cui NIENTE, mio figlio opta per una bibita.
    Quel “va be’, poi lo mangio a casa” che ormai fa parte del suo modo di gestirsi, gli lascia, però, un desiderio inappagato .
    Infatti, non sono valsi gli anni di panini e pizze portati da casa, lui mi dice, ancora oggi, che vorrebbe tanto tanto poter mangiare qualcosa da poter comprare e consumare lì, per strada !! Ma come si fa????
    Cara Monica, bellissimo il pranzo a Sesto, noi abbiamo strabuzzato gli occhi. Sedersi al tavolo di un ristorante e mangiare senza apprensione…..”un sogno” che siete riusciti a realizzare. Fantastico!
    Per Barbara, puoi cortesemente dirmi di quale marca sono i coni di cui parli. Grazie.
    Posso darvi un’alternativa al gelato da consumare al bar, si tratta di una bibita rivisitata: Mescolare in un bicchiere: 1/2 acqua, latte di mandorla, sciroppo di menta (debitamente controllato e consentito) in parti uguali, qualche cubetto di ghiaccio.
    Per noi è stato un ottimo sostituto del gelato.

    • Alice adora la menta… quindi faccio posto e ti avviso:) e ti ringrazio:)

      • ornella

        Oggi ho preparato un bel ciambellone alla menta e…..mi è venuta in mente la tua piccola Alice. Non so se puoi usare le uova, ma se fai un comunissimo ciambellone, aggiungi a fine impasto 3/4 cucchiai generosi di sciroppo alla menta e (voi che potete) le gocce di cioccolato fondente consentite.
        Vedrai l’effetto visivo ” un ciambellone verde” ed il sapore “nuovo” .
        Prova!!!!
        Ciao.

      • noooooooo ma questa è una bomba! alice adora la menta, o meglio l’acqua e menta, chissà cosa direbbe di fronte a un ciambellone alla menta… senza uova, non preoccuparti, le nostre torte sono sofficissime anche senza…
        Grazie, ma quando la farò… lo saprai :)

    • barbara

      Con piacere Ornella!
      I coni che sono riuscita a trovare sono della linea “no fruments “prodotti da “LA DISFIDA”,
      nel reparto salutistico dell’ ipercoop della mia città,dove trovo anche calde di vari tipi sempre della stessa linea.
      In realtà tramite internet ho scoperto che ne esistono tanti,di tante aziende diverse più o meno conosciute.!…..il vero problema è uno solo,e sempre lo stesso…..TROVARLI!!!!
      n.b. Gli allergeni contenuti sono:lecitine di soia e farina di guar

      • Barbara, ho corretto la destinataria, perché avevi scritto un altro nome:)
        Ti ringrazio anch’io Barbara, perché pensavo ad una merenda con gelato e Alice vorrebbe il cono, perché le piace leccare il gelato, e non mangiarlo…
        Pensa: fino a quando non poteva assaggiare il cono, uno strazio, finalmente assaggia il cono, le piace, e da quest’anno lo prende e poi lo da a me: “mamma, lo finiresti tu p.f.? A me non piace… … … Della serie, voglio ciò che non posso!

    • ornella, scusa, fammi memoria, tuo figlio è allergico anche al glutine?

      • ornella

        No, Monica, solo alle plv e ad alcuni inalanti.
        Per Barbara: Grazie, mi metto alla ricerca.
        Reperire alcuni prodotti quì al sud, a volte è una vera e propria caccia al tesoro.
        Monica, mentre scrivo, mi sembra di essere un po’ fuori luogo, tra voi che avete tutte i figli piccolini, ma credetemi, anche se posso sembrare un po’ ingombrante, io non riesco a smettere di cercare e di trovare alternative, perchè tutto ciò che trovo e poi do a mio figlio nelle sue puntate a casa, per me è un regalo che gli offro e lo solleva da tante rinunce, di vecchia come di nuova data.
        Strappargli uno gnamm gnamm (per dirla come i bambini) è sempre bello .
        C’è un filo tra cibo-stomaco-mente-emozione !!!!????
        Dovrebbe essere così, altrimenti il potere antidepressivo della cioccolata, tanto decantato, non avrebbe motivo di essere.
        Monica cosa ne pensi?
        Buona domenica.

      • Guarda Ornella, sei talmente “ingrombrante” che ti intervisterò come veterana:)
        E tu chiede se c’è un filo tra cibo stomaco mente emozione…? c’è molto di più… e mi ricordi mia suocera che ancora oggi usa il cibo per far star bene chi ama, per farli sentire a casa… però… mi chiedo se a una certa età, non sarebbe bene allentare la presa e trovare un altro anello di congiunzione, non so se mi spiego… Forse perché io sono una femmina, magari con i maschi è diverso, non so, devo rifletterci:)

  9. Beh Monica, direi che il tuo post di oggi, il suggerimento letterario ed i link golosi che ora andrò ad approfondire, anche se per ragioni diverse fanno proprio al caso nostro, che golosi lo siamo tanto.
    Buon week end,
    Michela

    • o bene Michela, mi fa piacere che questo post ti sia stato utile:) ho scorso il tuo post, ma non sono riuscita a postare, domenica o lunedì riprovo…

      • barbara

        Grazie Monica per aver corretto l’ errore,di cui proprio non mi ero accorta!;-)
        Ho sorriso pensando ad Alice che ti consegna gentilmente il cono……lo fa anche Lavinia!!!
        E la serie “voglio ciò che non posso,ma poi non lo mangio” é davvero lunga….,
        Pensa,questo inverno per la prima volta ho voluto comprare a Lavinia la crema al cacao da spalmare Valsoia…,hin più di un’ occasione avevo visto il suo guardo triste davanti ad un panino con la nutella(a qualche festa di compleanno),e così dal momento che ho deciso di farle mangiare anche quegli alimenti che riportano la dicitura “può contenere..,”,gliel’ ho comprata!
        Era felicissima,da non riuscire a contenere la sua gioia…esaltava letteralmen te,e mi ha fatto la solita serie di complimenti del caso!
        Bhé …dopo averla assaggiato ha sgranato gli occhi dal piacere….ho pensato…”è fatta,ora è nutella-dipendente”! Ebbene….non l’ ha voluta mai più!!! “grazie mamma,ma non ne ho voglia” mi dice ogni volta che gliela propongo. È un modo per dire che non le piace!

        Ma la lista delle cose che acquisto solo per lei e che poi non mangia è molto lunga,per non parlare poi dei dolci che io faccio tutti ovviamente senza latte vaccino,e che finisco sempre per mangiare io …..! La realtà è che non le piacciono i dolci,e io sono anche contenta che sia così!
        Il tuo antipasto di acciughe.?….lei lo mangerebbe a merenda!:-D
        p.s. Scusate se scrivo male,ma ho il piccolo in braccio……

  10. barbara

    Ma la lista delle cose che acquisto solo per lei e che poi non mangia è molto lunga,per non parlare poi dei dolci che io faccio tutti ovviamente senza latte vaccino,e che finisco sempre per mangiare io …..! La realtà è che non le piacciono i dolci,e io sono anche contenta che sia così!
    Il tuo antipasto di acciughe.?….lei lo mangerebbe a merenda!:-D
    p.s. Scusate se scrivo male,ma ho il piccolo in braccio……

  11. Ciao mia cara. Da noi la Mucca Moka è di famiglia. Questo è uno dei libri più letti della serie ma devo ammettere che le storie che hanno per protagonista la simpatica mucca piacciono tutte. Ora, poi, che la principessa di casa ha imparato a leggere, ci pensa lei a “drammatizzare” le storie al piccoletto di casa…. Dovresti vedere che scene! Sono buffissimi!

  12. I bambini ci sanno sempre sorprendere!
    Hai visto il “finto gelato” che ha fatto Natalia alla Tv? Io l’ho fatto per Chiara che altrimenti non mangerebbe mai frutta e così l’ho “fregata” perché in questo composto c’è solo frutta ghiacciata e qualche cucchiaiata di yogurt (che ovviamente può essere anche di soja).
    L’ho postato qualche giorno fa.

    • Cara Monica… il finto gelato di Natalia in realtà è vecchio come il mondo, è il gelato di una volta. Io lo faccio il gelato di banana che per la consistenza stessa del frutto non c’è bisogno di aggiungere altro, anche perché nel caso di allergia a plv non sempre la soia viene suggerita dai pediatri, indipendentemente dal fatto di essere allergici o meno.
      Io in questo periodo sto facendo molti sorbetti con la frutta. Pensa che Alice non mangia le fragole, ma il sorbetto di fragole sì, ma si può, anzi ora mi dai lo spunto per postare la ricetta:) Verrò a curiosare presto…

      • Hai ragione riguardo alla banana, oggi ho fatto fragole e banana ed è venuto molto cremoso. Anche Chiara non mangia le fragole, ma questo “gelato” sì ed anche io ho pensato “ma si può???” evidentemente si può ;)

        Non conoscevo questa ricetta e per me è stata una piacevole scoperta ed un bel trucchetto per far mangiare della frutta alla mia testona!

        p.s. ho detto soja, tanto per dire, in realtà non ne so molto… mi erano venuti in mente i gelati della valsoja.

      • in realtà non ho ancora trovato “yogurt” con latte di riso, per quello ti ho detto che non è un sostituto ideale, chissà magari in futuro… e la valsoia è di casa da noi, ma purtroppo non ha gusti singoli… quindi non ha “la panna”, però si prestano per essere mangiati tal quali e i cornetti della valsoia sono veramente buoni!

  13. Ciao monica, mucca moka a noi e’ molto, molto simpatica! il libriccino preferito e’ ‘mucca moka contadina’ che mi ha dato lo spunto per spiegare che frutta e verdura non si materializzano magicamente al banco del supermercato!
    alice dimostra di riuscire a ‘trasformare’ una difficolta’/differenza in una risorsa. Bel lavoro avete svolto facendole capire che, tolta una possibilita’, potrebbe essercene un’altra.
    Anche il mio post per questo venerdi’ parla di differenze e accettazione di se’, lavoro lungo e complesso. Alla lunga, pero’, credo proprio ne valga la pena.

    • Cara Ale… grazie di questo feed back. Sono appena tornata da una conferenza ma domani vengo a leggerti :) e la mucca Moka si presta per molte dissertazioni effettivamente, quella contadina me la sono persa, mi hai dato uno spunto

      • barbara

        Monica,gentilmente mi indicheresti dove e come trovare queste ricette di gelati,sorbetti ecc adatti a chi come me non ha la gelatiera!(ho il bimby).
        Ho bisogno di un metodo “estivo e allettante” per far mangiare la frutta a mia figlia,che…non ne vuole sapere!
        GRAZIE! ;-)

      • se tu leggi quello del gelato di banana che ho inserito in questo post, è universale, e puoi farlo con qualsiasi frutto, ma avrai sempre un sorbetto non un gelato vero e proprio, c’è chi come Monica aggiunge lo yogurt, e se tua figlia tollera la soia, potresti tentare, guarda qui. Mi faccio viva con il nostro sorbetto e un libro :) promesso

  14. Naggia… avevo già lasciato un commento, ma chissà cosa ho combinato, magari è finito negli spam.
    Va bè, questo libricino insieme ad altri della stessa serie, sono stati letti dalle maestre insieme ai bimbi dell’asilo della canaglietta. Si sono poi divertiti a fare il gelato, il burro etc.. se non sbaglio ci sono anche dei giochini alla fine del racconto che sono carinissimi.

    • sai che mi rendo conto di non aver parlato dei giochini alla fine di questi libretti, che sono poi l’attrattiva principale per alice, credo che aggiornerò il post domani :)

  15. Pingback: Homemademamma » Il Venerdi’ del libro. “Twilight”?

  16. Ma certo che il lavoro tuo e di tuo marito in questi anni è alla base della serenità e della propositività di Alice, cara Monica!
    Questo libro della mucca Moka è proprio simpatico :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...